Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Energia per l'astronave Terra

Quanta ne usiamo, come la produciamo, che cosa ci riserva il futuro

Di ,

Editore: Zanichelli

3.8
(106)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 233 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8808063917 | Isbn-13: 9788808063915 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Science & Nature , Social Science

Ti piace Energia per l'astronave Terra?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Questo libro può essere definito un bignami dell'energia, che attraverso nove capitoli scanditi da brevi paragrafi permette al lettore di apprendere le leggi e i dati fondamentali per comprendere la situazione attuale e le possibilità future.


    Fonti tradizionali ed energie rinnovabili, nucl ...continua

    Questo libro può essere definito un bignami dell'energia, che attraverso nove capitoli scanditi da brevi paragrafi permette al lettore di apprendere le leggi e i dati fondamentali per comprendere la situazione attuale e le possibilità future.

    Fonti tradizionali ed energie rinnovabili, nucleare, una spruzzata di Fisica (ma senza formule), gli sprechi e i danni derivanti dal cattivo utilizzo di certe risorse; e poi ancora il concetto di energia grigia, gli schiavi energetici, il mito dell'idrogeno: una buona base per chi è digiuno in materia e un rilassante ripasso con qualche piacevole sorpresa per quasi tutti gli altri.

    ha scritto il 

  • 4

    un libro che insegna molte cose sulle nuove fonti di energia, su come ppossiamo aiutare il nostro Pianeta a sopravvivere al cannibalismo dell'essere umano. Un spiraglio di pace ed una via di uscita alla crisi ambientale in cui l'uomo ha portato la Terra. Ben scritto e molto leggero. DA LEGGERE se ...continua

    un libro che insegna molte cose sulle nuove fonti di energia, su come ppossiamo aiutare il nostro Pianeta a sopravvivere al cannibalismo dell'essere umano. Un spiraglio di pace ed una via di uscita alla crisi ambientale in cui l'uomo ha portato la Terra. Ben scritto e molto leggero. DA LEGGERE secondo me

    ha scritto il 

  • 5

    Interessantissimo libro per iniziare ad avvicinarsi verso un tema molto importante per il nostro futuro. Consiglio la lettura a chiunque, sia per la materia, appassionante, che per la scrittura, leggera e piacevole.

    ha scritto il 

  • 3

    Prospettive per un'astronave in affanno

    Questo libro, vincitore nel 2009 del Premio Galileo per la divulgazione scientifica, parla di energia, ma più che soffermarsi su cosa sia e come venga trasformata, trasferita e distribuita, cerca in primo luogo di farci capire quanta ce ne occorra e per quanto tempo possiamo realisticamente soste ...continua

    Questo libro, vincitore nel 2009 del Premio Galileo per la divulgazione scientifica, parla di energia, ma più che soffermarsi su cosa sia e come venga trasformata, trasferita e distribuita, cerca in primo luogo di farci capire quanta ce ne occorra e per quanto tempo possiamo realisticamente sostenere gli attuali ritmi e modalità di produzione e consumo.
    Insomma, è più un testo sui limiti dell'energia (e la metafora dell'astronave per la Terra è già esplicativa di per sé) che sull'energia in quanto tale, in cui prevale più la pretesa di educare il lettore che quella di informarlo, sebbene numeri, grafici e tabelle certamente non manchino e le fonti siano assolutamente autorevoli.

    Per quanto possa condividere il punto di vista espresso dai due autori, entrambi attivi nel settore della ricerca fotochimica (e che però non cedono ad ingenue idealizzazioni delle fonti rinnovabili nel loro attuale stato di sviluppo), avrei preferito qualche dettaglio in più sugli aspetti tecnici relativi ai processi di estrazione, conversione e trasporto per le varie fonti di energia ed un'introduzione teorica al concetto stesso di energia un po' meno superficiale di quella fornita nel primo capitolo, magari a costo di sacrificare qualche pagina sugli aspetti sociologici ed economici legati all'aumento inarrestabile di domanda energetica nei paesi sviluppati (riflessioni che condivido, anche perché sono suggerite dai dati e non raggiungono i toni apocalittici di altri autori, ma che, mancando di originalità, potevano anche essere ridimensionate).

    In definitiva un buon libro introduttivo per avere una panoramica attuale sull'argomento, che tuttavia ritengo possa essere meglio apprezzato, anche per il linguaggio molto chiaro e diretto, da ragazzi di scuole medie e superiori.

    ha scritto il 

  • 2

    Niente di nuovo

    Si tratta di una buona opera di divulgazione che tuttavia è compromessa da due gravi problemi.
    Primo, presenta pochissimo o niente di nuovo, attingendo a piene mani da altri volumi, come l'ottimo, ma poco letto "La sfida del secolo".
    Molte parti del libro si possono ritrovare p ...continua

    Si tratta di una buona opera di divulgazione che tuttavia è compromessa da due gravi problemi.
    Primo, presenta pochissimo o niente di nuovo, attingendo a piene mani da altri volumi, come l'ottimo, ma poco letto "La sfida del secolo".
    Molte parti del libro si possono ritrovare pari pari in altri testi e, chiunque sia un minimo interessato alla questione energetica, avrà già incontrato gli stessi temi, a volte trattati in maniera più approfondita.

    Secondo problema è una evidente avversione degli autori per il nucleare. Tutta questa tecnologia viene liquidata in maniera sbrigativa con valutazioni parziali e spesso con un pizzico di superficialità.

    In generale questo volume riassume le caratteristiche di tutta la collana di Zanichelli: testi a prima vista appetibili e attraenti, ma, in ultima analisi, approssimativi nella trattazione e "vecchi" nei contenuti.

    Come per gli altri volumi, si tratta di un tascabile in copertina morbida, al suo interno completamente in bianco e nero.

    ha scritto il 

  • 5

    Grande opera di divulgazione scientifica

    Straordinaria opera di divulgazione scientifica, libro che enuncia i principi della termodinamica senza diventare pesante (e sono d'accordissimo con gli autori sul fatto che tali principi dovrebbero essere insegnati a scuola, altro che "i promessi sposi"), libro che ci fa capire che scemenza sare ...continua

    Straordinaria opera di divulgazione scientifica, libro che enuncia i principi della termodinamica senza diventare pesante (e sono d'accordissimo con gli autori sul fatto che tali principi dovrebbero essere insegnati a scuola, altro che "i promessi sposi"), libro che ci fa capire che scemenza sarebbe stato tornare alla fissione nucleare, quanto sia importante l'energia ed il risparmio energetico e come considerare diversamente l'energia porti inevitabilmente ad una visione piu' egalitaria dei paesi e ad un mondo piu' giusto. Libro assolutamente da leggere, per noi e per i nostri figli.

    ha scritto il 

  • 4

    Energia senza ideologia

    Finalmente un libro che spiega in modo chiaro e comprensibile il “pianeta” energia, cercando di comprendere la situazione presente per valutare quali potranno essere gli sviluppi futuri, sfatando una volta per tutte il mito della “crescita infinita” che tanto affascina politici ed economisti. ...continua

    Finalmente un libro che spiega in modo chiaro e comprensibile il “pianeta” energia, cercando di comprendere la situazione presente per valutare quali potranno essere gli sviluppi futuri, sfatando una volta per tutte il mito della “crescita infinita” che tanto affascina politici ed economisti.

    E tra fonti “tradizionali”, fonti “rinnovabili”, fonti “non convenzionali” e “miti da sfatare” si comprende che il futuro dell’energia non potrà essere simile al passato sprecone, che dovremo diversificare – e già lo stiamo facendo – e per qualche aspetto ritornare a una “civiltà del risparmio” simile a quella dei nostri nonni.

    E non si tratta di una questione di etica, ma di pura sopravvivenza!

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro da leggere sicuramente. Ognuno di noi dovrebbe rendersi conto di quanto sia importante essere meno "spreconi" e di come anche piccoli cambiamenti del nostro stile di vita possano essere d'aiuto all'ambiente

    ha scritto il