Engelsmorgen

By

Verleger: cbt

3.6
(2141)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 448 | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Italian , Spanish , Catalan , Portuguese , Dutch , French

Isbn-10: 3570160785 | Isbn-13: 9783570160787 | Publish date: 

Category: Romance , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Engelsmorgen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 2

    Anche per questo libro penso che se avessi intorno ai 13 anni ne sarei rimasta ammaliata. Invece di anni ne ho dieci in più e l'ho trovato mediocre, come il precedente. Devo ammettere che questa, pur ...weiter

    Anche per questo libro penso che se avessi intorno ai 13 anni ne sarei rimasta ammaliata. Invece di anni ne ho dieci in più e l'ho trovato mediocre, come il precedente. Devo ammettere che questa, pur essendo una saga, non ti lascia addosso quella curiosità e quel bisogno di sapere come continuerà la storia: una volta finito il libro lo riponi sullo scaffale e te ne dimentichi. Luce continua a non piacermi, è stata caratterizzata in modo abbastanza insopportabile e forse anche un po' troppo infantile, lo stile rimane piatto anche in questo secondo volume, che si riprende un po' solo nella parte finale dove troviamo un minimo di azione. Non so, non è da buttare (ne esistono di molto peggio) ma non è nemmeno uno di quei libri che non puoi proprio non leggere almeno una volta. Ma se volete leggerlo, fatelo da adolescenti.

    gesagt am 

  • 2

    Después de leer la primera entrega, no esperaba demasiado de su continuación. Y, por lo visto no me he equivocado. Oscuros. El poder de las sombras es más de lo mismo. Sigue sin tener garra o atrapar ...weiter

    Después de leer la primera entrega, no esperaba demasiado de su continuación. Y, por lo visto no me he equivocado. Oscuros. El poder de las sombras es más de lo mismo. Sigue sin tener garra o atrapar al lector y acaba resultando pesado y repetitivo.

    Lauren Kate no ha mejorado nada su estilo de escritura. Sigue siendo una novela juvenil, con los mismos errores del género. Pero, al lenguaje simple, a las descripciones superficiales y la estructura poco elaborada, se une una historia inexistente. Lo poco que ha ganado a la hora de construir personajes, lo ha perdido con una historia llena de divagaciones e inconexa.
    Tema aparte merecen los protagonistas del libro. Daniel brilla por su ausencia y, lo mejor es que no sabes el por que. Mientras que Luce alterna periodos de una gran (y sorprendente) lucidez con otros digno de ser aclamada la estúpida del año.¡ Y lo curioso es que el personaje ha mejorado ligeramente respeto a el libro anterior!

    La historia continua exactamente donde terminó el primero. Y eso es lo único que tengo claro de la misma. El resto es un cúmulo de escenas aburridas, jueguecitos con las sombras reiterativos y un "enorme" peligro que, ni siquiera al final, da la cara completamente. Y todo ello con la, todavía, latosa historia de amor, esta vez aderezada con inseguridades y celos, que más que mejorar, la hunden en el abismo del tedio. Así que al igual que en el primero, la mitad de la historia se puede desechar, y eso en un libro de 400 páginas, debería ser tipificado como delito en el código penal.
    Como es más que claro el final es estúpidamente abierto e incomprensible, augurando una tercera parte (¡Por qué, Dios mío!) de este bodrio.

    Resumiendo, la segunda parte de Oscuros, es más aburrida si cabe que la primera. Ni siquiera la expectativa de la definitiva batalla entre el bien y el mal, es suficiente para leerla, ya que sigo a "oscuras" desde la primera novela.

    gesagt am 

  • *** Dieser Kommentar enthält Spoiler! ***

    2

    Continuo con un BAH

    La storia non è male presa a grandi linee, ma è proprio l'evolversi delle vicende che mi fa rimanere perplessa. Probabilmente è lo stile di scrittura che non mi piace più di tanto. Non riesco bene a c ...weiter

    La storia non è male presa a grandi linee, ma è proprio l'evolversi delle vicende che mi fa rimanere perplessa. Probabilmente è lo stile di scrittura che non mi piace più di tanto. Non riesco bene a capire cosa sia questa nota stonata. Forse il no-sense con cui si susseguono le vicende, i personaggi caratterizzati davvero male. E poi Luce che continua a baciare a destra e manca. Non saprei ma non mi convince proprio, magari Passion sarà diverso come stile di racconto...speriamo. Andiamo a viaggiare nel tempo

    gesagt am 

  • 4

    Si inizia a capire qualcosa di più sugli Annunziatori,ci sono nuovi personaggi,che non ricordavo assolutamente e la "maledizione" è un po' più chiara.

    gesagt am 

  • 3

    Ci siamo quasi

    Purtroppo non posso ancora considerare questa saga una delle migliori che abbia letto.
    La trama è meravigliosa ma molte volte la lentezza del racconto la oscura.
    Devo dire che la parte finale ha fatt ...weiter

    Purtroppo non posso ancora considerare questa saga una delle migliori che abbia letto.
    La trama è meravigliosa ma molte volte la lentezza del racconto la oscura.
    Devo dire che la parte finale ha fatto acquisire punti al libro infatti sembra che il racconto si stia svegliando entrando cosi nel vivo della lotta.
    Considerato questo ho molta fiducia per il terzo volume.

    gesagt am 

  • 3

    Bah io resto sempre più perplessa da questa saga che sembra aver appassionato un mucchio di lettori. Leggendola non posso fare altro che pensare a un libri per preadolescenti che dovrebbe seguire le o ...weiter

    Bah io resto sempre più perplessa da questa saga che sembra aver appassionato un mucchio di lettori. Leggendola non posso fare altro che pensare a un libri per preadolescenti che dovrebbe seguire le orme di shadowhunters ma che in realtà non gli riesce.
    Si ok se leggi il primo libro poi vuoi sapere come va avanti la storia ma é mera curiosità di lettrice piuttosto che souspance o voglia di divorare il libro dalla prima e ultima riga.
    La storia riprende da dove si era interrotta dopo il primo volume con una tregua tra angeli e demoni tutti uniti per proteggere Luce da una minaccia più grossa (che sinceramente però non è ben spiegata). Tutto si svolge all'oscuro della protagonista che si può dire sta andando avanti con la sua vita ma in una scuola differente e con nuovi amici., la si potrebbe quasi considerare abbandonata se non per le periodiche visite lampo di Daniel.
    Una lettura scandita dal numero dei capitoli 18 come i giorni della tregua, ma di una lentezza devastante, visto che il vero fulcro della storia si verifica tutti nelle ultime pagine e in maniera frettolosa.
    Un libro che sinceramente non consiglierei se non a delle ragazzine, ma forse anche in questo caso le orienterei su altre letture simili ma decisamente più entusiasmanti e accattivanti.

    gesagt am 

  • 5

    Questo secondo volume, letto 6 anni fa, mi è piaciuto come il primo. In questo cambia scuola e va in un luogo più sicuro, dove troverà i Nephilim. I Nephilim sono mezzi umani e mezzi angeli e qua fa l ...weiter

    Questo secondo volume, letto 6 anni fa, mi è piaciuto come il primo. In questo cambia scuola e va in un luogo più sicuro, dove troverà i Nephilim. I Nephilim sono mezzi umani e mezzi angeli e qua fa la conoscenza di Shelby, Miles e altri compagni con cui farà amicizia. Scoprirà anche cosa sono le ombre e come provare a guardarci dentro. Nel frattempo discute anche con Daniel per l'allontananza mentre è in giro con Cam ha cercare gli esclusi per dargli la caccia. Oltre a piacermi i personaggi di Shelby e Miles, e i due professori. Mi piace anche come lei incomincia ad intravedere qualcosa del passato. Anche se la scena in cui trova Vera è triste, leggendolo si capirà.
    Verso la fine Callie conoscerà anche tutti loro e mentre sono a casa di Luce, succederà che sarà "costretta" dopo una lotta con gli esclusi, ad entrare nell'Annunziatore (ombra) per scoprire la verità sul suo passato e Daniel la segue per cercarla e salvarla. E da qui parte proprio il viaggio che farà nel terzo, cioè "Passion", il libro che mi piace di più della saga. Ho amato "Passion".
    Lo consiglio!

    gesagt am 

  • 5

    un secondo volume che non delude come spesso e volentieri accade nelle saghe dove , nel secondo volume appunto, non succede nulla o è un libro di stallo.
    Luce è una di quelle protagoniste STRONG che s ...weiter

    un secondo volume che non delude come spesso e volentieri accade nelle saghe dove , nel secondo volume appunto, non succede nulla o è un libro di stallo.
    Luce è una di quelle protagoniste STRONG che si adatta egregiamente alla nuova situazione che deve affrontare e anche ai suoi demoni : la minaccia di un passato che lei non conosce incombe. I protagonisti secondari mi sono piaciuti e sono ben caratterizzati ma la cosa bella sia del primo che del secondo è che c'è il triangolo amoroso, qui secondo me è fatto meglio rispetto al primo e il mettere in discussione i sentimenti della protagonista che per l'ennesima volta non sa cosa fare, si sente in difficoltà , l'ho trovata una mossa vincente cosa che non succede in altre situazioni dove un triangolo amoroso avrebbe scosso un po la storia.
    Daniel, Cam e Miles non sono i soliti stalker che vedono lei come una proprietà da difendere ,soprattutto Daniel non la soffoca e direi finalmente ! Non ne potevo più di maschi alfa che usavano il loro fascino per controllare la donzella di turno.
    Un'altro aspetto molto bello che appare in questo romanzo è il romanticismo , i gesti romantici che sono andati in pensione , i genitori che non sono solo figure idiote che appaio e scompaiono lasciando alla figlia il villone e ciao ..
    Tutta questa demonizzazione di questa saga sinceramente non l'ha capisco . Ci lamentiamo sempre delle situazioni al limite del ridicolo, di protagoniste deficiente , di maschi alfa stalker ecc.. poi quando abbiamo un buon libro non sappiamo apprezzarlo .. certo non è un capolavoro ma c'è anche molto di peggio secondo me ..poi i gusti non si discutono per l'amor di Dio
    I colpi di scena non mancano , le rilevazioni sono sconvolgenti e il finale ti fa correre a comprare il terzo .
    Fatevi una vostra idea leggendo questa saga

    gesagt am 

  • 4

    Nel migliore dei casi, la fiducia è un atto di imprudenza. Nel peggiore, è un buon sistema per farsi ammazzare..

    Una filtra coltre di nebbia cade dal cielo, fumosa, come uno schermo televisivo disturbato per assenza di segnale. Luce, una normale adolescente di diciassette anni, la colse di sprovvista in un tedio ...weiter

    Una filtra coltre di nebbia cade dal cielo, fumosa, come uno schermo televisivo disturbato per assenza di segnale. Luce, una normale adolescente di diciassette anni, la colse di sprovvista in un tedioso giorno di inizio autunno mentre si apprestava a varcare la soglia di un istituto correzionale. Faceva freddo, sempre più freddo man mano che mi avvicinavo. L'unico sprazzo di luce che avevo intravisto aveva danzato in sottili strati di nuvole, tingendo la mia anima e quella della protagonista dei colori accesi dell'autunno, tegola o bronzo. Una storia che aveva lasciato un segno inconfondibile del suo passaggio, impedendomi di rimanere indifferente, come una strada verso il Paradiso. Anche se per arrivare al Paradiso di strada ce ne vuole.
    Non c'è una ragione valida per cui abbia deciso di tornare alla Swor & Cross, né un motivo valido che mi spinse a proseguire questa strada senza alcuna meta. Un attimo prima mi trovavo nella mia camera, circondata da un infinità di amici in carta e inchiostro che, solleticandomi sulla pelle, sono un antidoto alla tristezza. Un attimo dopo mi sono trovata a camminare lentamente intorno a una duna sabbiosa e arrivare dove mi avevano trascinata Daniel e Luce. Dove li avevo visti ballare e passare pochi ma preziosi momenti che avevano per stare insieme a litigare per una cosa stupida, come il colore dei suoi capelli, o decantare le valorose gesta di un eroe solitario, taciturno e riservato.
    Avvicinandomi lentamente, con il vento che sferzava il mio viso, mi resi conto che ero tornata lì per tentare di scoprire cosa ci fosse in Luce di malvagio. Quale fosse la vera ragione per cui stava per nascere una faida, cruenta e dolorosa, che avrebbe potuto propagarsi per eoni e eoni. Ho cercato stupidamente dei segni attorno, nella nuova scuola in cui è stata segregata, persino fra il manto ombroso delle ombre. Qualche prova, finora, che fosse una sorta di testimonianza a ciò che è stato o a ciò che sarà. Ho guardato dovunque, tranne che dentro di lei. Lucina. Perché in Torrent, nella storia che la Kate si portava dentro, ho scorto qualcosa di utile e impensabile nel vasto enigma del suo passato. Forse le risposte si trovavano ancora da qualche parte negli Annunziatori che però, come talvolta il suoamato Daniel, continuano ad essere irraggiungibili.
    Affiancarla nuovamente, stare in compagnia di una viaggiatrice sola nell'immensità di un mondo sporco e sconosciuto, per quanto abbia potuto contemplarne le meraviglie e decantarne il fascino per poco tempo, è stata un'esperienza davvero straordinaria. Così questo secondo capitolo della saga Fallen non mi è apparso di certo meno avvincente o romantico della prima volta, ma più emozionante e appassionante ora che conosco molto più del necessario.
    Ecco Miles e Shelby, ecco un gruppo di Esclusi pallidi, dai visi lunghi e gli occhi bianchi e vuoti. Ecco gruppi di ombre mimetizzarsi nella notte. E' bastato guardarmi intorno per avvertire la paura serpeggiare nell'anima di Luce, oppure posare il palmo della mano per sfiorare la magia di angeli forti e avvenenti. Varcare porte poco rassicuranti che trascinano in mezzo a regni d'ineguagliabile bellezza.
    Lucinda, adolescente di diciassette anni che, a poco a poco, avanzerà lentamente in un baratro in cui è impossibile scorgerne la luce, sotto una cortina di magia e colori, sarà vittima di una serie di afferrati incontri/scontri che sconvolgeranno il suo universo personale. Come una folata di vento, in un vortice di luce e ombre, la porteranno alla < < vita >>. In un silenzio che affolla col suo brusio il cervello di studenti giovani e imberbi e che fa sembrare enormi anche le piccole cose, in una città di cui si conosce poco e niente, su uno sfondo uggioso e cupo. Ma chiaro e distinto.Un amore che sfida qualunque legge metafisica o divina; un incessante lotta tra bene e male; un intensa brama di libertà e il potere in un mondo in cui debbono essere ripristinati gli elementi, avvincente, emozionante, ma anche tragico e non sempre armonioso, Torrent è stata una lettura che - checché dice il titolo - induce a provare compassione e tristezza per la povera Luce. Logora letteralmente lo spirito, nel momento in cui prendi consapevolezza che l'assenza di una persona amata aveva un senso: quella che ho letto è la storia di una ragazza comune, il cui universo verrà letteralmente distrutto. Ogni minuscola particella di felicità è stata spazzata, e una crudele vendetta esige una certa attenzione in cambio di qualcosa, in un luogo ombroso e poco rassicurante. Un emozionante odissea fra angeli, amori forti e contrastati che, letta in pochi giorni, mi ha permesso di istaurare un legame profondo con ogni personaggio. Persino con quelli minori. Gelosamente racchiusi nel cuore di una lettrice che è poco propensa a separarsi da loro.
    In un weekend stancante e intenso, la Kate mi ha impartito lezioni di religione che, esplorandola in minima parte, ha alimentato il mio interesse nei suoi riguardi.
    Possiede un ché di misterioso come alcuni protagonisti della storia, che percependo la presenza del lettore gli impediscono di valicare un muro insormontabile, e rendendolo partecipe della vita della protagonista mette a nudo una parte della sua anima percorrendo un percorso formativo ed evolutivo e creando una sorta di legame fra autore e lettore fatta esclusivamente di parole. Attraverso il suo sguardo, il lettore avverte la magia che brulica tra aneli e eoni, avvicinandosi a tal punto di poter sentire il respiro di Luce, riconosce l'intensità dei suoi sentimenti. Guazzabuglio di pensieri orripilanti e folli.
    E' una storia che ha il potere di fluttuare in silenzio nei recessi della coscienza per qualche tempo: un'adolescente che non riesce a smettere di dire addio all'amato; figure evanescenti che appaiono dal nulla. Triste e un po' reale, è un racconto sulla vita e la magia. Momenti di serenità ormai persi; luoghi in cui si vorrebbe trascorrere l'eternità. L'ebbrezza del potere come simbolo di supremazia.

    < < A volte le cose belle entrano nella nostra vita così, dal nulla. Non sempre siamo in grado di capirle, ma dobbiamo riporre in loro la nostra fiducia.

    gesagt am 

  • 5

    Un gran salto di qualità!

    Sono partita piena di pregiudizi verso questa saga, ma non mi rimangio ciò che ho scritto nella recensione di "Fallen": era davvero uno strazio!
    "Torment" è una meraviglia, perché finalmente Luce pren ...weiter

    Sono partita piena di pregiudizi verso questa saga, ma non mi rimangio ciò che ho scritto nella recensione di "Fallen": era davvero uno strazio!
    "Torment" è una meraviglia, perché finalmente Luce prende in mano la situazione e fa qualcosa di concreto ed utile senza continuare a rimuginare e rompere le palle al prossimo.
    Il finale mi sembra un po' affrettato, ma ha senso dato che la saga prosegue con "Passion".

    gesagt am 

Sorting by
Sorting by