Estensione del dominio della lotta

Di

Editore: Bompiani

3.7
(1629)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 152 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Tedesco , Spagnolo , Giapponese , Ceco , Turco

Isbn-10: 8845243273 | Isbn-13: 9788845243271 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: S. C. Perroni

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Filosofia

Ti piace Estensione del dominio della lotta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'indifferenza alla vita di un ingegnere informatico trentenne: il lavoro, loscorrere dei giorni sempre uguali, le prigioni dell'amore e del sesso, lefestività senza senso, i viaggi d'affari, la morte incolore di un amicoafflitto da problemi con le donne, lo scivolare lento e inesorabile in unadepressione dalla quale sembra non esserci via d'uscita, un tentativo disuicidio e di automutilazione. Da questo romanzo è stato tratto il filmomonimo di Philippe Harel, interpretato da Philippe Harel e José Garcìa.
Ordina per
  • 3

    Una insofferenza che arriva sino al disgusto è quello che prova questo trentenne protagonista del libro di Houellebecq nei confronti della vita : una vita vuota, vista attraverso i meccanismi di una ...continua

    Una insofferenza che arriva sino al disgusto è quello che prova questo trentenne protagonista del libro di Houellebecq nei confronti della vita : una vita vuota, vista attraverso i meccanismi di una intelligenza lucida che ne sviscera i meccanismi improntati sul denaro e sul sesso che sono gli unici stimoli per una lotta per l’ esistenza. Ma in questo conflitto ci si batte tutti contro tutti e nessuno riesce a vincere. E a questa esistenza senza valori si accompagna ovviamente la solitudine. Solo lo scrivere racconti di animali riesce ad addolcire forse al protagonista questa sua situazione esistenziale. Ma l’intelligenza e la lucidità sono sempre pronte e allora dalla sofferenza non si scappa. Il messaggio è duro e spietato e ammetto che il libro non è entrato nelle mie corde, tuttavia la scrittura raffinata crea uno scrigno di piccole gemme che a volte riescono a brillare di luce propria nell’atmosfera cupa che le circonda.

    ha scritto il 

  • 5

    Tutto Houellebecq è già concentrato qui, nella sua opera d'esordio, come in un bigino: il resto della sua produzione, in questo senso, fa contorno. Solo all'apparenza volgare, banale e inoffensivo, Es ...continua

    Tutto Houellebecq è già concentrato qui, nella sua opera d'esordio, come in un bigino: il resto della sua produzione, in questo senso, fa contorno. Solo all'apparenza volgare, banale e inoffensivo, Estensione del dominio della lotta è in realtà un libro denso e potente, dotato di una carica eversiva devastante. È altresì uno dei romanzi più deprimenti della narrativa di ogni epoca, giudizio che, a scanso di equivoci, è dato a titolo di complimento. L'esperto consiglia di tenere a portata di mano, durante la lettura, una maschera d'ossigeno e una copia di Piccole donne. In caso d'emergenza rompere il vetro.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Questo è il secondo libro che leggo di Houellebecq, a distanza di molti anni dal primo e devo ammettere che, nonostante io non mi ricordi molto del primo, questo mi ha ricordato molto lo stato d'animo ...continua

    Questo è il secondo libro che leggo di Houellebecq, a distanza di molti anni dal primo e devo ammettere che, nonostante io non mi ricordi molto del primo, questo mi ha ricordato molto lo stato d'animo che avevo durante la lettura del precedente.
    Il libro in questione è piuttosto breve ed ha uno stile così chirurgico, così freddo da risultare spaventosamente ironico e molto scorrevole e pertanto si arriva molto presto alla fine.
    Dentro ci sono riflessioni su molti elementi della vita contemporanea caratterizzate da un relismo/pessimismo molto lucido; queste riflessioni accompagnano la parabola discendente del protagonista che, resosi conto che vivere con indifferenza un'esistenza vuota assuefacendosi alla noia non può essere una soluzione percorribile, tenta alcune vie perdendo piano piano di vista anche lo scopo stesso di queste azioni. Il finale non porta alcuna soluzione lasciando le questioni sostanzialmente irrisolte ma dando comunque una sensazione di compiutezza.

    ha scritto il 

  • 2

    Probablemente lo peor que he leído de Houellebecq, a quien cuento entre mis escritores fetiche. Pero este “ampliación del campo de batalla” es como un café descafeinado, con leche de soja y con sacari ...continua

    Probablemente lo peor que he leído de Houellebecq, a quien cuento entre mis escritores fetiche. Pero este “ampliación del campo de batalla” es como un café descafeinado, con leche de soja y con sacarina. Y ello a pesar de que se encuentran los factores de los grandes éxitos del polémico autor francés. A saber: radiografía social, personajes peripatéticos, mala leche a espuertas. Sin embargo, en esta ocasión no hay una trama que la sustente. Los situaciones se suceden porque el autor así lo desea, pero no porque la propia novela lo incube, no se produce conexión entre lector y personajes. Solo guardaría un par de situaciones. Necesito lo antes posible leer algo del Houellebecq de verdad: ¿El mapa y el territorio?

    ha scritto il 

  • 0

    Dopo la botta delle "Particelle elementari", ho aspettato un po' prima di rimettermi sotto con un altro Houellebecq.

    Alla fine, l'ha spuntata il suo primo romanzo, che qualcuno considera il suo miglio ...continua

    Dopo la botta delle "Particelle elementari", ho aspettato un po' prima di rimettermi sotto con un altro Houellebecq.

    Alla fine, l'ha spuntata il suo primo romanzo, che qualcuno considera il suo migliore. Non so, ci può anche stare, ma credo che le Particelle sia più ambizioso e allo stesso tempo più compiuto; ho visto "Estensione del dominio" quasi come una preparazione al suo più "importante" successore, nonostante questo testo rappresenti un vero e proprio esordio col botto, nonché una dichiarazione di poetica da parte dell'autore, che anche qui riesce a scuotere chi legge e spesso a fargli anche malissimo. Perlomeno a me è successo.

    Mi sono ritrovato in più di un'occasione a pensare tra me e me "questa cosa l'avevo pensata anch'io", vergognandomene un po', per poi capire che la verità e la provocazione in Houellebeq viaggiano sullo stesso binario. Una sorta di Camus 2.0, che a differenza del Maestro è del tutto disilluso; e non vede alcuna redenzione per l'umanità.

    ha scritto il 

  • 1

    Quando arrivi a pagina 40 e nemmeno una riga ha stimolato la tua voglia di andare avanti con la lettura, puoi anche decidere che sta diventando una perdita di tempo. La vita è una, i libri sono tanti. ...continua

    Quando arrivi a pagina 40 e nemmeno una riga ha stimolato la tua voglia di andare avanti con la lettura, puoi anche decidere che sta diventando una perdita di tempo. La vita è una, i libri sono tanti. Houellebecq sarà un genio, io non lo sono di sicuro. Pazienza.

    ha scritto il 

  • 4

    Michel Houellebecq, pseudonimo di Michel Thomas è uno scrittore, saggista, poeta, regista e sceneggiatore francese.
    L'autore, spesso assimilato al movimento anglosassone detto di Anticipazione sociale ...continua

    Michel Houellebecq, pseudonimo di Michel Thomas è uno scrittore, saggista, poeta, regista e sceneggiatore francese.
    L'autore, spesso assimilato al movimento anglosassone detto di Anticipazione sociale, è considerato uno dei più rilevanti scrittori della letteratura francese contemporanea. I suoi romanzi, in particolare Le particelle elementari, Piattaforma e Soumission, gli son valsi fama internazionale di provocatore.
    Estensione del dominio della lotta secondo me può essere riassunto con questa citazione:
    «Nella nostra società il sesso rappresenta un secondo sistema di differenziazione, del tutto indipendente dal denaro; e si comporta come un sistema di differenziazione altrettanto spietato, se non di più. Tuttavia gli effetti di questi due sistemi sono strettamente equivalenti [...] In una situazione economica perfettamente liberale, c’è chi accumula fortune considerevoli; altri marciscono nella disoccupazione e nella miseria. In una situazione sessuale perfettamente liberale, c’è chi ha una vita erotica varia ed eccitante; altri sono ridotti alla masturbazione e alla solitudine. Il liberalismo economico è l’estensione del dominio della lotta, la sua estensione a tutte le età della vita e a tutte le classi della società. Altrettanto, il liberalismo sessuale è l’estensione del dominio della lotta, la sua estensione a tutte le età della vita e a tutte le classi della società [...] Taluni vincono su entrambi i fronti; altri perdono su entrambi i fronti. Le imprese si disputano alcuni giovani laureati; le femmine si disputano alcuni giovani maschi; i maschi si disputano alcune giovani femmine; lo scompiglio e la confusione sono considerevoli».

    ha scritto il 

  • 2

    Il romanzo (stile, trama) mi è piaciuto abbastanza, in particolar modo le parti, diciamo, didascaliche (sono curioso di leggere il saggio su Lovecraft più che gli altri romanzi). Sono abbastanza perpl ...continua

    Il romanzo (stile, trama) mi è piaciuto abbastanza, in particolar modo le parti, diciamo, didascaliche (sono curioso di leggere il saggio su Lovecraft più che gli altri romanzi). Sono abbastanza perplesso in merito alla tesi di fondo secondo cui la competizione sessuale e quella economica si troverebbero su due piani diversi, credo semmai che siano intimamente intrecciate e mi pare sempre più evidente quanto più mi allontano dall'adolescenza, ma forse sono io che ho una visione del mondo troppo legata al marxismo.

    ha scritto il 

Ordina per