Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Ethan Frome

By Edith Wharton

(35)

| Others | 9788484283669

Like Ethan Frome ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un empleado de una compañía eléctrica ha sido enviado a estudiar la zona de un pequeño pueblo de Massachussets. Allí será cobijado, en una noche de tormenta, por Ethan Frome que a lo largo de la velada le explicará cómo casado con Zeena, un Continue

Un empleado de una compañía eléctrica ha sido enviado a estudiar la zona de un pequeño pueblo de Massachussets. Allí será cobijado, en una noche de tormenta, por Ethan Frome que a lo largo de la velada le explicará cómo casado con Zeena, una mujer huraña y enferma, se enamoró de Mattie, la prima de Zeena que se alojó en su casa para cuidar de ella y que le correspondió en su amor.

102 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    tecnica e delicatezza

    Una wharton bravissima in una storia semplice narrata con una delicatezza e sensibilità inarrivabili

    Is this helpful?

    valter15 said on Jul 12, 2014 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    Ethan Frome è il secondo libro della Wharton che leggo, il primo fu L'età dell'innocenza che detto proprio onestamente non mi era piaciuto granché e così con questo piccolo libriccino ho voluto dare a Edith una seconda chance.

    E' la storia di un t ...(continue)

    Ethan Frome è il secondo libro della Wharton che leggo, il primo fu L'età dell'innocenza che detto proprio onestamente non mi era piaciuto granché e così con questo piccolo libriccino ho voluto dare a Edith una seconda chance.

    E' la storia di un triangolo amoroso.

    Ethan, il nostro protagonista, è un uomo buono, un gran lavoratore annoiato però dalla sua quotidiana monotonia, ogni sera torna in una casa vuota, fredda e lugubre ma in realtà non è solo, è sposato, il problema è che lo è con la donna sbagliata.

    Zeena, scopriamo che dopo il primo anno di matrimonio da ragazza gentile e generosa si è trasformata in una donna noiosa e abbietta, noi in realtà non la conosciamo per i suoi pregi, ci viene descritta come “vecchia”, debole e desiderosa sempre di attenzioni, ipocondriaca in maniera esagerata, non guarda al risparmio per tutto quello che concerne la sua salute, irrispettosa verso il marito, disprezza il mondo intero e così non possiamo che provare una sorta di astio per i suoi atteggiamenti, ma soprattutto per essere l'ostacolo al vero amore.

    Mattie, è lei la dolce fanciulla, ingenua e spensierata, che entra come un uragano nella vita di Ethan per farlo innamorare. E' una ragazza giovane di città a cui, giustamente, piacciono i divertimenti, la musica e i balli, non è portata per i lavori domestici e questo fa si che per Zeena diventi ancor di più un peso. Mentre per Ethan è una boccata d'aria fresca: il portamento, la bellezza e la personalità semplice ma dolce non fanno che accrescere l'amore per lei, ma con la felicità aumentano anche la tristezza e il senso di colpa di un marito che vorrebbe fuggire lontano dalla moglie e abbandonarla.

    Il libro è sin dall'inizio immerso in una “nebbia” di infelicità e tristezza; assistiamo ad un vero e proprio viaggio nell'illusione amorosa, i due “amanti” fino all'ultimo vivono nella speranza di passare un futuro felice assieme, e fino alle ultime pagine ne siamo influenzati pure noi. La Wharton in questo è stata davvero una maestra, ci ha trasportato nelle lande innevate del New England, in un' atmosfera cupa e misteriosa, conosciamo Ethan e lentamente ci affezioniamo sia a lui che a Mattie, viviamo il loro amore e speriamo nel lieto fine, ci crediamo fino alla fine...una fine che arriva in maniera inaspettata e travolgente, la tragedia si compie.

    La Wharton in un libro di appena 150 pagine è stata capace di trattare argomenti come l'incapacità di prendere in mano la propria vita, il difficile rapporto matrimoniale rovinato da infelicità, tristezza, noia e l'amore irrefrenabile per una terza persona.

    Decisamente meglio, a parer mio, de L'età dell'innocenza e capisco perchè sia considerato uno dei romanzi più riusciti dell'autrice america.

    http://geekybookers.blogspot.co.uk/2014/07/recensione-e…

    Is this helpful?

    (P)ila said on Jul 4, 2014 | 6 feedbacks

  • 3 people find this helpful

    la debolezza dell'uomo è irritante

    Un romanzo breve, ambientato in altro posto e in altra epoca eppure cosi' vicino a noi. Cos'altro si può dire su questo argomento? Solito dramma, incapacità dell'uomo di riappropriarsi della propria vita e della propria libertà, nonostante l'infelici ...(continue)

    Un romanzo breve, ambientato in altro posto e in altra epoca eppure cosi' vicino a noi. Cos'altro si può dire su questo argomento? Solito dramma, incapacità dell'uomo di riappropriarsi della propria vita e della propria libertà, nonostante l'infelicità, l'inadeguatezza, il disprezzo verso la persona con la quale, anni prima, si è deciso di vivere, unendosi in matrimonio. Una scelta che, indipendentemente dalle motivazioni che hanno condotto a farla, può non essere a un certo punto più quello che si vuole, ma, tuttavia, che non si trova il coraggio di recedere.
    Povero Ethan, un ragazzino innamorato di Matte, con una strega cattiva che gli fa da moglie e che lo comanda a bacchetta. Povera Matte, dolce creatura indifesa che si rifugia nell'amore di un debole.
    Il finale è beffardo, perchè la vita è così, a volte. Sembra quasi che l'autrice si sia divertita a punire Ethan e Matte per la loro inettitudine.
    Mi ricoda un po' Henry James, ma, nel tema, anche Svevo.
    Vabbè, insomma, bellissimo e struggente. Un po' irritante, però, in effetti.

    Is this helpful?

    Rossella Ceglie said on May 13, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Un amore impossibile

    In questi freddi e piovosi giorni invernali è come se qualcosa o qualcuno mi avesse esortato a leggere la triste storia di Ethan Frome.
    È il secondo libro della Wharton che leggo e conferma il mio giudizio positivo sul suo stile.
    Questo romanzo breve ...(continue)

    In questi freddi e piovosi giorni invernali è come se qualcosa o qualcuno mi avesse esortato a leggere la triste storia di Ethan Frome.
    È il secondo libro della Wharton che leggo e conferma il mio giudizio positivo sul suo stile.
    Questo romanzo breve ma molto intenso, è scritto in modo meraviglioso dalla scrittrice americana, bravissima nel tratteggiare i luoghi e i personaggi, tanto da far immergere (in tutti i sensi) il lettore nella perenne coltre bianca del New England e di suscitare in lui i più svariati sentimenti come odio, compassione, simpatia, tristezza.

    Sin dalle prime pagine si respira qualcosa di affascinante e misterioso che cattura il lettore sino alla fine.
    È la storia di un triangolo amoroso. Ethan Frome, che ha sempre vissuto in una fattoria nelle foreste sperdute del Massachusset, è sposato con Zeena, un’odiosa donna ipocondriaca. Per farsi aiutare nelle faccende di casa, Zeena, decide di far venire a Starkfield sua cugina Mattie, della quale Ethan si innamora, ricambiato.
    Sembra che l’amore possa finalmente essere un cambiamento di vita per il protagonista. I due vogliono fuggire, vivere felici, ma il loro sogno è destinato a scontrarsi con la dura realtà.
    Il finale è tragico, devastante e straziante.
    Un romanzo che narra di un amore infelice e commovente, di sofferenza, di rinuncia, di espiazione e di quanto il destino possa essere beffardo.

    Is this helpful?

    Dafne said on Apr 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Storia toccante che mi ha scossa e commossa, pervasa da un senso di ineluttabilità, di profonda solitudine, miseria e disperazione.
    Ethan tocca il cuore con la sua forza, la sua onestà e coerenza verso gli impegni presi, la rassegnazione a seppellire ...(continue)

    Storia toccante che mi ha scossa e commossa, pervasa da un senso di ineluttabilità, di profonda solitudine, miseria e disperazione.
    Ethan tocca il cuore con la sua forza, la sua onestà e coerenza verso gli impegni presi, la rassegnazione a seppellire tutti i sogni accarezzati da giovane di un futuro fatto di studi e viaggi verso interessanti opportunità.
    Bellissimo!

    Is this helpful?

    Alisea said on Feb 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Edith Wharton

    Breve romanzo dell’americana Edith Wharton, Ethan Frome è una delle sue rare opere ambientate al di fuori dei salotti della buona società newyorkese d'inizio '900. Siamo infatti nelle lande innevate del New England, dove la storia inizia prese ...(continue)

    Breve romanzo dell’americana Edith Wharton, Ethan Frome è una delle sue rare opere ambientate al di fuori dei salotti della buona società newyorkese d'inizio '900. Siamo infatti nelle lande innevate del New England, dove la storia inizia presentando il protagonista ormai in età e accennando a una terribile disgrazia che l’ha colpito in gioventù. Wharton gioca dunque sull’aggancio al lettore e sulla suspence creata, che le dà il vantaggio necessario a raccontarci lo spaccato fondamentale sulla giovinezza di Ethan. Il dramma che ne viene fuori è semplicemente quello di un matrimonio infelice e della frustrazione di un amore clandestino. La costruzione raffinata e la brevità dell’opera fanno funzionare l'operazione, lasciando il lettore soddisfatto del viaggio percorso assieme al miserevole Frome e all’arcigna moglie Zenobia, contro la quale Wharton si accanisce con forse troppa veemenza.

    Is this helpful?

    Ubiqua said on Jan 19, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection