Eugenio Onegin

Voto medio di 667
| 156 contributi totali di cui 78 recensioni , 78 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il romanzo in versi Eugenio Onegin fu avviato da Puskin nel 1823 e terminatonel 1831. Negli otto canti che compongono il libro si narra la storia di ungiovane dandy, Eugenio, del suo rapporto con la fanciulla, Tatiana, primarifiutata poi amata e del ...Continua
Ha scritto il 02/03/17
Ho avuto la netta sensazione che sfugga sempre qualcosa della trama e dei contenuti attraverso una forma che non riuscivo a farmela diventare propria durante la lettura. Non è un problema di versi ma proprio di abitudine e forse di approccio cognitiv ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/01/17
Veramente la lettura di questo bellissimo poema in prosa è un balsamo per lo spirito. E’ un poema senza tempo dove la lo svolgersi intimo dei sentimenti è legato a filo stretto con il mutare delle stagioni e della natura, indimenticabili sono le desc ...Continua
Ha scritto il 15/11/16
Bella anche la traduzione
Ha scritto il 07/04/16
Pagina 83
XIX

mi menaron cantando. E così entrai
in un'altra famiglia. Ma tu ascolto
non mi presti per nulla. Che cos'hai?».
«Oh njanja, ho il cuore gonfio, sono molto
triste, a piangere pronta, a singhiozzare!».
«Figlia, tu sei ma
...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 31/03/16
La cultura russa nel romanzo
Autentico ritratto della cultura russa nei suoi diversi aspetti:dall'innamoramento di Tanja(il sogno e il rituale dello specchio) ,alle confessioni alla njanja sull'amore e al duello con Lenskij.

Ha scritto il Oct 24, 2013, 18:38
Come tutti siete uguali all'antica madre Eva: ciò che vi è offerto non vi affascina; incessantemente il serpente vi chiama a sè, all'alberomisterioso; è il frutto proibito che devono darvi, perché senza di esso il paradiso non è più tale.
Pag. 103
Ha scritto il Oct 24, 2013, 18:34
Miei amici, voi avete pietà del poeta: nel fiore delle loete speranze, senza ancora averle godute, uscito appena dalle vesti della fanciullezza, è appassito!
Dov'è l'infiammato tumulto, dov'è la nobile tensione dei giovanili pensieri, dei sentim
...Continua
Pag. 83
Ha scritto il Oct 24, 2013, 18:26
Ogni età è sottomessa all'amore, ma per le anime giovani, vergini, gli impeti d'amore sono benefici come, per i campi, i temporali di primavera: nella pioggia delle passioni l'anima diventa più fresca, si rinnova, matura, e la vita potente produce il ...Continua
Pag. 103
  • 1 mi piace
Ha scritto il Oct 18, 2013, 13:24
Mille volte beato chi crede, chi, placati i dubbi della fredda mente, riposa nella tenerezza del cuore, come nell'ostello notturno l'ebbro passeggero, o, più dolcemente, come la farfalla tuffatasi nel fiore di primavera; ma triste è colui che tutto p ...Continua
Pag. 66
  • 1 mi piace
Ha scritto il Oct 18, 2013, 13:23
Amare chi? In chi credere? Chi, solo, non ci tradirà? Chi sa misurare, calmo, ogni gesto, ogni parola, secondo il nostro metro? Chi non seminerà calunnie sul nostro conto? Chi, sollecito e amico, ci coprirà di carezze? Chi non penserà che i nostri vi ...Continua
Pag. 60

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi