Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Eureka Street

By Robert McLiam Wilson

(21)

| Others | 9788864113012

Like Eureka Street ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Uno Tutte le storie sono storie d'amore. Venerdì sera. Sei mesi fa (Sarah se n' era andata da sei mesi). In un pub. Stavo facendo la corte a una cameriera di nome Mary: capelli corti, culo a mandolino e due occhioni da bambino infelice.

344 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful


    Bella lettura. Una storia d’amore e amicizia, per sfondo la Belfast violenta e martoriata dalla politica e dalla religione. Allegro e scanzonato, ma anche triste e struggente. Forse qualche pagina in meno non avrebbe disturbato, ma direi che questo ...(continue)


    Bella lettura. Una storia d’amore e amicizia, per sfondo la Belfast violenta e martoriata dalla politica e dalla religione. Allegro e scanzonato, ma anche triste e struggente. Forse qualche pagina in meno non avrebbe disturbato, ma direi che questo è un libro che insegna qualcosa, e non è poco. Non credo ci sia altro da dire, ha detto tutto McLiam. Magari leggetelo.

    Is this helpful?

    The Grand Wazoo said on Sep 15, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful


    Fino a oltre metà libro ho letto con senso di attesa. La storia stentava a decollare, e per quanto le vicende dei protagonisti fossero divertenti, non era chiaro quale fosse la direzione.
    A pagina 227 inizia il capitolo forse scritto meglio di tutto ...(continue)


    Fino a oltre metà libro ho letto con senso di attesa. La storia stentava a decollare, e per quanto le vicende dei protagonisti fossero divertenti, non era chiaro quale fosse la direzione.
    A pagina 227 inizia il capitolo forse scritto meglio di tutto il libro, tragico e al tempo stesso impregnato di amara e malinconica ironia. La vicenda collettiva della storia irlandese irrompe in un contesto che fino a quel punto era caratterizzato solo da piccole storie personali. Senza la pretesa di voler raccontare i problemi irlandesi, Wilson cerca di inserire il suo microcosmo in un macrocosmo complesso, pieno di contraddizioni, che non possono non influenzare il vivere quotidiano delle persone, anche di quelle che rifiutano di prendere posizione o cercano – senza riuscirci – di lasciare da parte politica e violenza.
    Non so se l’operazione sia pienamente riuscita. Quello di cui bisogna dare atto a Wilson è di aver scritto un libro divertente, con molte trovate originali e personaggi singolari: Chuckie mi ricorda una versione rivisitata e meno svagata di Chance the Gardener di Kosinsky, è un personaggio a cui non ci si può non affezionare; la vicenda della madre di Chance arriva inaspettata e suscita ilarità e tenerezza; il mistero di OAG attraversa l’intera storia e cresce di intensità fino all’inaspettata conclusione. In un contesto collettivo così ricco di personaggi e storie minime forse in alcuni passi si insinua un po’ di stanchezza, si perde di vista il contesto principale, ma è un peccato veniale, perdonabile. A mio avviso il personaggio di Jake è quello meno convincente, un po’ troppo buono, un po’ troppo eroe scapestrato. Forse avrebbe funzionato meglio in un contesto cinematografico, ma sulla carta a tratti risulta stucchevole. Last, but not least, questo libro è un’occasione per ricordarsi che fino a 20 anni fa, a pochi passi da noi, gente “come noi” (ovvero cosiddetti occidentali civili) si ammazzava per questioni religiose. A volte uno sguardo alla storia, anche mediata da un romanzo che non pretende di ricostruire i fatti storici, aiuta a comprendere e interpretare meglio il mondo in cui viviamo…

    Is this helpful?

    Hari Seldon said on Sep 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    libro che avrebbe potuto essere molto più incisivo ed interessante se fosse stato sfoltito con cura. Belle le descrizioni di Belfast e della situazione irlandese vista con gli occhi di un gruppo di ragazzi, Troppo ripetitive le riflessioni del protag ...(continue)

    libro che avrebbe potuto essere molto più incisivo ed interessante se fosse stato sfoltito con cura. Belle le descrizioni di Belfast e della situazione irlandese vista con gli occhi di un gruppo di ragazzi, Troppo ripetitive le riflessioni del protagonista

    Is this helpful?

    Lory said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bellissimo. mi sembrano poche le 5 stelle. è uno di quei libri che non vuoi finire. ho pianto, riso. mi sono commosso in certe scene. da solo, mentre leggevo. ed è quello che possono fare solo i grandi libri.

    Is this helpful?

    Valjean said on Aug 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    <Tutte le storie sono storie d'amore>

    Is this helpful?

    Flavia said on Jul 19, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Personaggi vivi e viva la loro terra, la contraddittoria, avvolgente, straniante, dolcissima, amara, dura e accogliente Irlanda. Ero là con loro, con Jake, con Chuckie. Ci si vedeva al pub tutte le sere, mi mancheranno.

    Is this helpful?

    Maliviò said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection