.
Ha scritto il 28/10/17
Erano almeno vent'anni che non leggevo l'Allende, e questo è uno dei suoi primi. Mi ha riportato nell'incanto della letteratura visionaria e magica dei latinoamericani, così strana ora, nella durezza dei duemila. una lettura rinfrescante, riposante
Ha scritto il 22/08/17
Mezza delusione
credo sia stato il libro della Allende che meno mi è piaciuto.Rispetto agli altri non regge proprio il confronto tanco che "eva luna racconta" non l'ho nemmeno letto.mi era bastato il primo.
Ha scritto il 17/08/17
Speravo in meglio
Ho deciso di leggere questo libro dell'Allende, a causa del vortice di emozioni che l'autrice mi aveva provocato con "Il quaderno di Maya". Ero molto spetanzosa, invece devo dirmi delusa. Libro che, a tratti, ho trovato noioso e pesante. Una delle ...Continua
Ha scritto il 31/12/16
Un bel romanzo, che ha al centro la vita di Eva Luna (e parallelamente quella di Rolf Carlé) e sullo sfondo l'America Latina con le sue dittature, rivoluzioni, intrecci di culture e borghi dimenticati dagli uomini. I personaggi sono molto ben ...Continua
Ha scritto il 29/12/16
Il finale felice mi ha fatto letteralmente schifo. Eva Luna ci racconta con minuzia tutta la sua vita e poi in un capitolo snocciola il suo intervento alla guerrilla che poi intervento non fu perché insomma, il suo ruolo è talmente marginale che ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jul 06, 2015, 07:56
"Seppure terrorizzati e affamati, molti cantavano, perché sarebbe stata una stupidaggine aggravare la situazione lamentandosi"
Ha scritto il Jul 06, 2015, 07:55
"Mimì sosteneva che ognuno nasce con un dono, tutto sta nello scoprirlo"
Ha scritto il Jul 06, 2015, 07:54
"Allora smisi di paragonarmi con le donne perfette del cinema e delle riviste e decisi che ero bella per il semplice motivo che avevo voglia di esserlo"
Ha scritto il Jan 16, 2015, 10:20
Ostenatava freddezza e pragmatismo, due condizioni che gli sembravano sommamente virili, ma in realtà era un impenitente sognatore, il minimo gesto di simpatia lo disarmava, l'ingiustizia lo indignava, soffriva di quwll'idealismo candido della ...Continua
Pag. 84
Ha scritto il Jan 16, 2015, 10:17
Lei seminò nella mia testa l'idea secondo cui la realtà non è solo come appare in superficie, perchè ha una dimensione magica e, volendo, è legittimo esagerarla e colorirla per rendere meno noioso il passaggio attraverso questa vita.
Pag. 27

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi