Eva Luna

By

Publisher: Sudamericana

3.9
(5952)

Language: Español | Number of Pages: 288 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , German , French , Italian , Dutch , Swedish , Portuguese , Czech

Isbn-10: 9500729830 | Isbn-13: 9789500729833 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Hardcover , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Eva Luna ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Un bel romanzo, che ha al centro la vita di Eva Luna (e parallelamente quella di Rolf Carlé) e sullo sfondo l'America Latina con le sue dittature, rivoluzioni, intrecci di culture e borghi dimenticati ...continue

    Un bel romanzo, che ha al centro la vita di Eva Luna (e parallelamente quella di Rolf Carlé) e sullo sfondo l'America Latina con le sue dittature, rivoluzioni, intrecci di culture e borghi dimenticati dagli uomini. I personaggi sono molto ben tratteggiati, alla fine sembra quasi di conoscerli. L'ho letto con piacere.

    said on 

  • 3

    Il finale felice mi ha fatto letteralmente schifo. Eva Luna ci racconta con minuzia tutta la sua vita e poi in un capitolo snocciola il suo intervento alla guerrilla che poi intervento non fu perché i ...continue

    Il finale felice mi ha fatto letteralmente schifo. Eva Luna ci racconta con minuzia tutta la sua vita e poi in un capitolo snocciola il suo intervento alla guerrilla che poi intervento non fu perché insomma, il suo ruolo è talmente marginale che faceva prima a insegnare a Humberto Naranjo come si produce la Materia Universal a casa che a passarsi due notte in mezzo alle frasche della selva con gl'indios e poi scrivere dell'evento nella telenovela, che è pure insensato perché solo Rolf Carlé aveva materiale da mostrare a Eva... vabbé saranno minuzione ma mi ha fatto schifo al quadrato.
    La magia del romanzo si esaurisce presto. La madre ci viene presentata come una donna vestita di sole (Apocalisse 12,1-2) e che trasferisce tutta quella incertezza e sfiducia nel Dio crudele e autoritario anche a Eva Luna. Tra le due infatti sono frequenti le burle a Dio e anche alle processioni del Nazareno che si presentano una all'inizio del romanzo per far piovere, l'altra quasi alla fine del romanzo per amore di far smettere di piovere sono evento di derisione. Eva Luna, così come sua madre, dimostra quindi di essere genio e lucifera a chiunque religioso la trovi davanti, anche se di sinistro entrambe non presentano nulla sennò una discendenza olandese e dei pigmenti rossicci nella capigliatura. Questo elemento, se all'inizio del romanzo sembra apparire decisamente importante per la natura ed essere delle due donne, successivamente inizia a mancare ed Eva Luna si dimostra sempre più una persona dipendente dalla figura materna di turno (Madrina, Elvira e anche la stessa Mimì diventa comunque un punto fermo e consolatorio nella sua vita). Di bello c'è la psicologia di Eva Luna riguardo all'uomo e al desiderio che una donna affronta nel periodo della pubertà. I suoi piccoli amori ma anche la sua ingenuità nell'esporsi, rendono Eva Luna un personaggio fragile e malleabile, per cui la sua indipendenza diventa sempre un pretesto per farsi avanti e affrontare i pericoli della vita ma non dimostra altro che stare seconda a qualche altro uomo che ha incontrato nella sua vita. Effettivamente io non ho trovato tutta questa "GRANDE DONNA" che spesso si legge nelle critiche letterarie - forse un po' di parte - su di lei. Ha effettivamente conosciuto la fame e la violenza, ma anche quando si fa forte e abbandona l'uomo della sua vita (Riad Halabí) per tornare alla capitale, nella sua vita si presenta di nuovo Huberto Naranjo e si lascia soggiogare ai giochi e attese di quest'ultimo, forse nella speranza di ricevere un amore che entrambi in pochissime occasioni si confessano. Eva quindi dimostra lungo in romanzo debolezze anche se nell'immaginario del lettore viene recepita come una donna indipendente. Effettivamente sono pochi i momenti in cui Eva si fa carico del gender trouble ma sempre in una sorta di lagna e lamentela che non costruisce nulla sennò l'episodio per la telenovela che non verrà mai trasmessa per via della censura.
    E' in fin dei conti affine al periodo storico che tutto il romanzo attraversa, facendosi carico delle grandi crisi che prima e dopo la 2° guerra mondiale, il mondo si vede attraversa per via della Guerra fredda e della rivoluzione cubana che in tutta Sud America diventa messaggio di speranza per l'indipendenza dall'imperialismo militare.
    Il vero personaggio che ho adorato è Melecio (Mimì). E' un personaggio dalla forte carica emotiva e simbolica anche se alla lunga la sua sensualità viene ricalcata in maniera talmente ossessiva che Mimì scade e diventa un empirico personaggio dai costumi eccentrici e ricamati di una sensualità che Eva Luna conosce tardi o comunque non condivide con Mimì. L'universo qui presente ha per lo più i personaggi carichi di elementi e caratteri che diventano simbolo della lotta e scalata sociale che solo Mimì e Rolf Carlé riescono a fare dopo lunghe sofferenze.

    said on 

  • 5

    Aliento contenido hasta el "feliz." del final.
    Eva Luna es una historia para quedarse, acurrucarse y llenar todos los silencios con imágenes... A mitad de mi lectura me pregunté ¿cómo irá a acabar est ...continue

    Aliento contenido hasta el "feliz." del final.
    Eva Luna es una historia para quedarse, acurrucarse y llenar todos los silencios con imágenes... A mitad de mi lectura me pregunté ¿cómo irá a acabar esto? No podía imaginar un final completo a menos que Eva muriera y, si lo hacía, algo inmortalmente triste hubiera quedado en mi. ¿Cómo no, si le conozco hasta los antepasados a esta mujer? Cuán grande fue mi dicha al leer sus últimas palabras, es un cierre de diosas, como Isabel Allende, que, al igual que "La Casa de los Espíritus", me deja con la sensación de que en otro tiempo volveré a tener este libro en mis manos y lo leeré con la veneración que merece.

    Es un tesoro.
    Amor.

    said on 

  • 4

    Un romanzo che narra di due vite parallele, quella di Eva Luna e quella dell'austriaco Rolf Carlè, dalla loro infanzia fino all'età adulta. Due personaggi diversissimi, che vivono esperienze spesso ag ...continue

    Un romanzo che narra di due vite parallele, quella di Eva Luna e quella dell'austriaco Rolf Carlè, dalla loro infanzia fino all'età adulta. Due personaggi diversissimi, che vivono esperienze spesso agli antipodi - Eva Luna sperimenta una libertà pressochè assoluta, vive avventure di ogni tipo, si abbandona ad ogni genere di esperienza con amore per la vita e per l'umanità commoventi, Rolf vive un'infanzia repressa, sotto i metodi del severo e rigido padre, finchè alla morte di questo non raggiunge alcuni parenti in Sudamerica - ma destinati ad incontrarsi.
    Ma non è solo la storia delle loro vite. E' la storia di mille altri personaggi che incontrano sul loro cammino e cui l'Allende dà spazio e voce autonome. Ed è la storia delle mille storie che Eva Luna - moderna Sheherazade sudamericana - racconta.
    Un romanzo stupendo, originalissimo nella struttura e nei personaggi - drammatici, misteriosi, forti, vili... un'intera umanità in un romanzo - della storia.
    E' in opere come questa che il tratto della Allende risulta unico e caratteristico: la capacità di fondere vita, politica e storia, magia, colori e profumi, amore e amicizia in una storia incredibilmente vivida e coinvolgente.

    said on 

  • 4

    Storia e fantasia

    Sono sempre stata affascinata dallo strano miscuglio che si ritrova nei libri di Isabel Allende: fatti storici e reali perfettamente integrati con credenze e superstizioni.
    La storia di Eva Luna e del ...continue

    Sono sempre stata affascinata dallo strano miscuglio che si ritrova nei libri di Isabel Allende: fatti storici e reali perfettamente integrati con credenze e superstizioni.
    La storia di Eva Luna e del suo rivoluzionario, incontratisi da bambini, mi è sempre piaciuta molto.

    said on 

  • 5

    E' il primo romanzo che mi ha fatto conoscere, e fatto innamorare senza riserve di Isabel Allende!
    Letto alla fine degli anni ottanta su consiglio di un'amica: non finirò mai di esserle grata :-)) ...continue

    E' il primo romanzo che mi ha fatto conoscere, e fatto innamorare senza riserve di Isabel Allende!
    Letto alla fine degli anni ottanta su consiglio di un'amica: non finirò mai di esserle grata :-))

    said on 

  • 4

    ....una storia che mi ha coinvolta fin da subito, volevo sapere, andare avanti..una bellissima lettura di quelle che alla fine ti senti affezionato ai personaggi. E ora avanti con Eva Luna Racconta... ...continue

    ....una storia che mi ha coinvolta fin da subito, volevo sapere, andare avanti..una bellissima lettura di quelle che alla fine ti senti affezionato ai personaggi. E ora avanti con Eva Luna Racconta....

    said on 

Sorting by