Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Excellent Women

By

Publisher: Pan

3.8
(118)

Language:English | Number of Pages: 240 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , French , German , Dutch , Swedish , Japanese , Turkish , Estonian

Isbn-10: 0330335049 | Isbn-13: 9780330335041 | Publish date: 

Also available as: Audio Cassette , Hardcover , School & Library Binding , eBook , Audio CD

Category: Fiction & Literature

Do you like Excellent Women ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Mildred Lathbury, the narrator of Pym's excellent book is a never-married woman in her 30s--which in 1950s England makes her a nearly-confirmed spinster. Hers is a pretty unexciting life, centered around her small church, and part-time job. But Mildred is far more perceptive and witty than even she seems to think, and when Helena and Rockingham Napier move into the flat below her, there seems to be a chance for her life to take a new direction.
Sorting by
  • 4

    E' Austen che traccia il solco e Pym che lo difende.

    Non è il genere di libri che preferisco, ma, quando un libro è 'eccellente', lo riconosco.
    Mirabile, leggera ed ironica descrizione dei pensieri di una zitella very english negli anni '50 ( a quei tempi, quando io ero un giovanotto, non si usava la parola 'single').
    Credo che comprerò un altro li ...continue

    Non è il genere di libri che preferisco, ma, quando un libro è 'eccellente', lo riconosco. Mirabile, leggera ed ironica descrizione dei pensieri di una zitella very english negli anni '50 ( a quei tempi, quando io ero un giovanotto, non si usava la parola 'single'). Credo che comprerò un altro libro della Pym. Quale?

    said on 

  • 4

    Le atmosfere non sono quelle di Jane Austen perché siamo più avanti con gli anni e il tipo di società di cui si parla, ma la tagliente ironia è la stessa e a volte fa capolino e costringe ad un sorriso complice. Adoro le scrittrici inglesi, hanno una marcia in più. Si può parlare d'amore anche se ...continue

    Le atmosfere non sono quelle di Jane Austen perché siamo più avanti con gli anni e il tipo di società di cui si parla, ma la tagliente ironia è la stessa e a volte fa capolino e costringe ad un sorriso complice. Adoro le scrittrici inglesi, hanno una marcia in più. Si può parlare d'amore anche senza svenevolezze e languori. Si può essere eccellenti anche con una vita semplice; che poi la vita semplice non è mai...

    said on 

  • 5

    Il piccolo mondo di Barbara Pym.

    Com'è gustoso leggere i romanzi della Pym!
    Questo in particolare racchiude tutte le caratteristiche di questa scrittrice.
    La provincia inglese, donne nubili un po' in là con gli anni, con i vestiti durevoli, informi e preferibilmente di colori spenti, come il marrone o il grigio (così durano di ...continue

    Com'è gustoso leggere i romanzi della Pym! Questo in particolare racchiude tutte le caratteristiche di questa scrittrice. La provincia inglese, donne nubili un po' in là con gli anni, con i vestiti durevoli, informi e preferibilmente di colori spenti, come il marrone o il grigio (così durano di più e "vanno con tutto"), preti e parrocchiani, pochi gli uomini, per lo più scialbi, con qualche sporadica eccezione. Il tutto costellato da innumerevoli tazze di the, che qui sembra il rimedio universale per ogni problema. È un mondo a parte, dove tutti tengono d'occhio gli altri, e dove le chiacchiere abbondano. Un mondo dove sembra che il peggior problema che possa capitare è l'arrivo imprevisto del curato in visita, e magari non avere in casa i pasticcini che predilige... C'è molto pudore nei sentimenti, che comunque fioriscono segretamente nel cuore delle zitelle. Perché questi romanzi mi piacciano tanto non lo so, sicuramente un motivo è che il tutto è descritto con una vernice di ironia, molto sommessa ma tanto più divertente!

    said on 

  • 2

    Carino ma niente di più. Evidentemente l'accostamento a Jane Austen mi aveva caricata di aspettative e anche un po' fuorviata!

    said on 

  • 4

    Come è strano trovare attuale un libro ambientato nell'Inghilterra del secondo dopo guerra tra zitelle (donne eccellenti) e tazze di tè, ma lo è assolutamente! O almeno io sono riuscita ad identificarvi un sacco di personaggi tra persone conosciute ...mumble mumble ... brava la Pym o anacronistic ...continue

    Come è strano trovare attuale un libro ambientato nell'Inghilterra del secondo dopo guerra tra zitelle (donne eccellenti) e tazze di tè, ma lo è assolutamente! O almeno io sono riuscita ad identificarvi un sacco di personaggi tra persone conosciute ...mumble mumble ... brava la Pym o anacronistici io e la mia visione? ;)

    said on 

  • 4

    Garbato, inglese, ironico, ambientato nella Londra del secondo dopoguerra, costellato di tazze da tè. Per gli amanti del genere è davvero piacevole.

    http://robertabookshelf.blogspot.com/2011/07/recensione-100-donne-eccellenti.html

    said on 

  • 3

    Femminile Singolare

    Barbara Pym è spesso accostata a Jane Austen, per l’attitudine a scrivere solo di quello che rientrava nella sua esperienza personale, femminile singolare. La similitudine secondo me finisce qui, perchè la Austen mette in scena piccoli drammi personali in un contorno molto vivido della società d ...continue

    Barbara Pym è spesso accostata a Jane Austen, per l’attitudine a scrivere solo di quello che rientrava nella sua esperienza personale, femminile singolare. La similitudine secondo me finisce qui, perchè la Austen mette in scena piccoli drammi personali in un contorno molto vivido della società dell’epoca, mentre Pym è concentrata sulla vita interiore della protagonista, che rappresenta con grandi dosi di umorismo e ironia e nessun senso del dramma. Donne eccellenti si apprezza di più dopo aver letto l’ottima introduzione di Masolino D’Amico, che spiega come l’autrice nei suoi libri abbia attinto a piene mani dalla propria vita, facendone dall’esterno un ritratto abbastanza comico. Facevano parte della sua esperienza la Società Antropologica, le conferenze sui pigmei e le società matrilineari, gli accademici, i gruppi di pie donne che si raccolgono attorno alle parrocchie. E’ divertente leggere della vita interiore della protagonista, sempre in bilico fra il desiderio di un amore e la consapevolezza dei difetti dell’altro e leggere dei piccoli pensieri in margine, scegliere per cena un abitino nero e una pettinatura un po’ più glamour del solito ed essere con disappunto disapprovata da tutti – non è nel tuo stile-, rendersi conto che l’unico uomo che trovi affascinante (e fatuo) ti considera una “donna eccellente”, collocandoti così su un altarino dal quale puoi dispensare consolanti tazze di te ma non aspirare a un coinvolgimento personale. Un limite di questo libro è che tutti i personaggi sullo sfondo, in particolare quelli maschili, sono appena abbozzati, tanto da poter essere descritti con un aggettivo: frivolo; superficiale; pedante; impacciato.

    said on 

  • 5

    Son difíciles de conseguir los libros de Barbara Pym y es una lástima.


    Aunque había leído varios comentarios que lo trataban como una comedia me ha sorprendido bastante encontrar que tiene más bien un tono agridulce. Es un libro lleno de sutilezas, que cuenta la existencia gris de esa gen ...continue

    Son difíciles de conseguir los libros de Barbara Pym y es una lástima.

    Aunque había leído varios comentarios que lo trataban como una comedia me ha sorprendido bastante encontrar que tiene más bien un tono agridulce. Es un libro lleno de sutilezas, que cuenta la existencia gris de esa gentil Mildred, que recién ha cumplido la treintena y ya se siente condenada a ser una solterona toda la vida. No suele tener muy buena opinión de si misma y piensa que no puede aspirar a nada mejor que lo que le ha tocado en suerte. La comparsa de personajes que la acompañan son retratados con gran agudeza a través de sus ojos y es muy curioso ese Londres de posguerra que parece ahora muy lejano en el tiempo.

    Una lectura muy recomendable.

    said on