Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Extra omnes

L'infinita scomparsa di Emanuela Orlandi

Di

Editore: Zona

3.1
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Altri

Isbn-10: 8889702176 | Isbn-13: 9788889702178 | Data di pubblicazione: 

Genere: History

Ti piace Extra omnes?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Partiamo da un se. Alteriamo l'ordine della "fabula", e peschiamodall'intreccio di fatti e speculazioni. Se il teschio trovato il 14 maggio2001 nel confessionale della Chiesa di San Gregorio VII a Roma fosse quello diEmanuela Orlandi questo libro non avrebbe motivo di esistere. Il cerchio sichiuderebbe. Perché il se può essere raggelante. Paralizza. È una portasocchiusa dietro cui potrebbe nascondersi di tutto, è il terrore fatto parola.È la somma delle possibilità cui è appesa la nostra vita. Un se. Ma, d'altrocanto, se quel teschio non appartenesse a Emanuela Orlandi, i fili di questavicenda continuerebbero a penzolare, le parole si moltiplicherebbero, la"fabula" sarebbe infinita. E, a sua volta, genererebbe un'ennesima serie dise. E di perché.
Ordina per
  • 1

    totalmente inutile....per chi già conosce la storia questa è solo una ripetizione.....per chi non la conoscesse bene questo libro non l'aiuterà di certo. C'è di meglio in giro!

    ha scritto il 

  • 4

    Centinaia di giornalisti (e tra loro anche io) hanno avuto a che fare con la vicenda di Emanuela Orlandi. La scomparsa (per me si deve parlare di morte) della ragazza è uno dei cosiddetti misteri italiani. Un giallo iniziato nel 1983 e che ancora campeggia su quotidiani, periodici e nei programmi ...continua

    Centinaia di giornalisti (e tra loro anche io) hanno avuto a che fare con la vicenda di Emanuela Orlandi. La scomparsa (per me si deve parlare di morte) della ragazza è uno dei cosiddetti misteri italiani. Un giallo iniziato nel 1983 e che ancora campeggia su quotidiani, periodici e nei programmi tivvù.

    Ogni tanto sbucano novità clamorose che tali non sono. Spesso si tratta di cose vecchie, nascoste tra le carte di un'inchiesta mastodontica, che qualcuno ricicla per ignoranza o per furbizia.

    Il libro "Extra Omnes" di Gaja Cenciarelli (Zona editore, euro 15) ripercorre, appunto, il mistero Orlandi in tutta la sua epopea giudiziaria e umana. Perché, allora, uno dovrebbe leggere questo libro?

    Perché è scritto benissimo, e già potrebbe bastare. Ma poi qui si sfiora il romanzo. L'autrice, infatti, è coetanea della Orlandi, vicina di casa della Orlandi e amica di ragazze (coetanee della Orlandi) che vedevano Emanuela quotidianamente fino al giorno della scomparsa.

    La vicenda Orlandi, dunque, scorre parallela (ma non troppo), alla vicenda di ragazze che dal liceo arrivano all'università, e poi alla vita e poi alla morte.

    Un doppio piano di lettura, insomma: quello delle adolescenti terrorizzate da un evento che sarebbe potuto capitare anche a loro e quello delle donne mature che ancor oggi ragionano e indagano sul mistero.

    ha scritto il