Extremamente Alto, Incrivelmente Perto

Por

Editor: Livros Quetzal

4.3
(7821)

Language: Português | Number of Páginas: 458 | Format: Hardcover | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Spanish , French , German , Italian , Swedish , Dutch , Chi traditional , Russian , Czech

Isbn-10: 9725646843 | Isbn-13: 9789725646847 | Data de publicação: 

Também disponível como: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like Extremamente Alto, Incrivelmente Perto ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Oskar Schell tem nove anos e é inventor, francófilo, tocador de tamborim, actor shakesperiano, joalheiro, pacifista. Além disso, está a empreender uma busca urgente e secreta através das cinco zonas de Nova Iorque a fim de encontrar a fechadura onde entra uma chave misteriosa que pertencera ao pai, morto no atentado contra o World Trade Center. Oskar, uma inspirada criação do autor, é encantador, exasperante e inesquecível.
Sorting by
  • 3

    I had a high expectation of this book. I think someone has told me it is a great novel.

    I was shocked when I got started on this book. It does not meet my expectation as a novel. The different sectio ...continuar

    I had a high expectation of this book. I think someone has told me it is a great novel.

    I was shocked when I got started on this book. It does not meet my expectation as a novel. The different sections seem to be detached. The photos and illustrations did not seem to be part of the story.

    However, as I went on reading, the detached parts start to go together and make more sense. Even though I was still confused, I wanted to know the truth about the key about what happened. And not realizing, I finished this book.

    I think this book is interesting and successfully put it into a way a 9-year-old see the world and the tragedy happened in his family. Yet it made me sad during the tragic moments.

    dito em 

  • 5

    Oskar, bambino di nove anni che ha perso il padre nell'attacco Dell 11 settembre. Oskar un bambino pieno di idee. Oskar un bambino distrutto figlio di una famiglia distrutta. Oskar é il protagonista d ...continuar

    Oskar, bambino di nove anni che ha perso il padre nell'attacco Dell 11 settembre. Oskar un bambino pieno di idee. Oskar un bambino distrutto figlio di una famiglia distrutta. Oskar é il protagonista di questo romanzo in cui l autore affronta il caos di petto e ne tira fuori una storia incredibile. Lo srotola e lo sbroglia perché dopo l evento delle Torri tutto ciò che é rimasto é il caos. Come può un bambino sopravvivere a tutto ciò? Ovviamente inventando. Oskar inventa qualunque cosa per qualunque uso. Usa la fantasia per sopravvivere al suo caos. Si fa lividi per sapere di essere vivo. Un giorno trova una lettera con un nome e una chiave e decide di partire alla ricerca della serratura e della persona a cui appartiene. In questo romanzo si intrecciano i temi del ricordo, Dell affetto perduto e ritrovato, del rimorso e del fatto di non poter tornare indietro se non appunto con la fantasia. La distruzione di questa famiglia però non parte dall 11 settembre parte molto prima.. E si protrae nel tempo lasciando nuove cicatrici e riaprendone di vecchie... Il tutto raccontato da oskar e dai suoi familiari. Un libro commovente, straziante, toccante. Una lacrima dall inizio alla fine.

    dito em 

  • *** Este comentário contém <i>spoilers</i>! ***

    4

    mi piace molto foer e volevo leggere questo libro, inoltre cercavo un libro in inglese et voilà mi è arrivato tra le mani. sono molto contenta che il destino ci abbia uniti. confermo il mio amore per ...continuar

    mi piace molto foer e volevo leggere questo libro, inoltre cercavo un libro in inglese et voilà mi è arrivato tra le mani. sono molto contenta che il destino ci abbia uniti. confermo il mio amore per foer e consiglio a tutti la lettura di questo libro che, in ogni caso, arricchisce. è scritto molto bene e anche il livello di inglese usato è ottimo per chi come me ha un livello medio/buono (a parte qualche parola sconosciuta ho capito tutto). quindi se sapete l'inglese cogliete l'occasione per leggerlo in lingua originale, ché fa sempre bene.
    4 stelle e non 5 perché il finale non mi ha convinta.
    SPOILER!!!!!!!!!
    SPOILER!!!!!!!!!
    la storia del bambino finisce in un modo che mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca e inoltre avrei voluto leggere anche la fine delle storie tra nonno - nonna e nonno - resto della famiglia.
    inoltre ho dovuto sforzarmi di non pensare che il bambino ha solo 10 anni. dai, ho capito che esistono bambini profondi e intelligentissimi ma ha pur sempre 10 anni. ho capito che vuoi fare il bimbo prodigio ma diventa troppo irreale. doveva avere minimo 12 anni per i pensieri che fa.

    dito em 

  • 5

    Un consiglio: evitate la sinossi in seconda di copertina. Un altro consiglio: sfogliate le pagine in ordine, una alla volta. Non siate curiosi.

    Il segreto di questo libro non si trova nella sua trama, non nelle sue singole vicende, né nel modo tanto articolato in cui sono intrecciate. Non nei personaggi, sebbene si intraveda nel protagonista. ...continuar

    Il segreto di questo libro non si trova nella sua trama, non nelle sue singole vicende, né nel modo tanto articolato in cui sono intrecciate. Non nei personaggi, sebbene si intraveda nel protagonista. Ma il fatto è che Molto Forte, Incredibilmente Vicino spinge il lettore a rivendicare la propria capacità di immaginare l'inimmaginabile come un diritto fondamentale dell'essere umano.
    Almeno, io ho avvertito questo. Solo il Piccolo Principe aveva smosso questa parte di me, il desiderio di vivere in un mondo di metafore nonostante il grigiore della realtà e il suo essere indifferente a qualsiasi morale o giustizia, anzi, proprio per combattere e sovvertire la realtà stessa.
    Ero minorenne.
    Ora che dovrei essere adulto, alle tre di notte di un sabato di gennaio prego persone che nemmeno conosco, molte delle quali mai leggeranno queste parole, ebbene le prego di leggere questo libro, e di darmi retta, seguire i consigli riportati sopra in grassetto. Non cambieranno la vita di nessuno, non c'è urgenza, ma fa lo stesso, è bello fare qualcosa così, pensare di essere ascoltati, e così via.
    Ora che dovrei essere adulto. E non me ne vergogno.

    dito em 

  • 4

    Un libro molto ambizioso, forse troppo. Ambizioso per i temi che affronta, per lo stile, per la struttura narrativa. Non sempre riesce a reggere: a volte risulta confuso, a volte ridondante. Ma in que ...continuar

    Un libro molto ambizioso, forse troppo. Ambizioso per i temi che affronta, per lo stile, per la struttura narrativa. Non sempre riesce a reggere: a volte risulta confuso, a volte ridondante. Ma in questo insieme non sempre risolto, c’è dentro molto e alla fine si è contenti di averlo letto.

    dito em 

  • 2

    Ho iniziato a leggerlo quando avevo 14 anni e mi sono decisa a concluderlo tre anni dopo. Nonostante mi ricordassi abbastanza la storia, non sono riuscita ad apprezzare nemmeno il finale. Troppo conf ...continuar

    Ho iniziato a leggerlo quando avevo 14 anni e mi sono decisa a concluderlo tre anni dopo. Nonostante mi ricordassi abbastanza la storia, non sono riuscita ad apprezzare nemmeno il finale. Troppo confuso e dialoghi snervanti.

    dito em 

  • 4

    Un libro toccante..

    Nonostante, non mi sia piaciuto molto il modo in cui l'autore ha deciso di strutturare le diverse vicende perchè, come dicevo, l'ho trovato confusionario, siamo davanti ad un libro davvero emozionante ...continuar

    Nonostante, non mi sia piaciuto molto il modo in cui l'autore ha deciso di strutturare le diverse vicende perchè, come dicevo, l'ho trovato confusionario, siamo davanti ad un libro davvero emozionante, sotto diversi punti di vista, ti farà provare dolore, ma tanto, ti farà commuovere, ti farà arrabbiare, ti farà provare tanta tenerezza, ti farà sorridere, ti farà piangere, purtroppo non ti darà il sollievo del lieto fine, perchè purtroppo nessuno potrà riportare in vita il padre di Oskar, ma ti farà capire che i modi per superare una perdita esistono e sono spesso proprio davanti ai nostri occhi. Perchè non ci sono solo le persone che si perdono, ci sono soprattutto le persone che "rimangono"ed è a queste che bisogna aggrapparsi perchè anche queste persone stanno provando lo stesso dolore e solo insieme lo si può superare. L'insegnamento che ho tratto da questo libro è l'importanza di dire "ti voglio bene" alle persone finchè sono vita, finchè abbiamo la possibilità di farlo. E farlo subito, perchè non sempre, e non per tutti, ci sono altre possibilità. A volte, non c'è un domani.

    La mia recensione completata la potete trovare sul mio blog:
    http://chocoeandbooks.blogspot.it

    dito em 

  • 5

    Commovente

    Lettura non facile. All'inizio ho faticato un po' ma quando entri nel clima del libro diventa una lettura fantastica. E' molto particolare, mai banale ed alla fine non puoi non affezionarti al persona ...continuar

    Lettura non facile. All'inizio ho faticato un po' ma quando entri nel clima del libro diventa una lettura fantastica. E' molto particolare, mai banale ed alla fine non puoi non affezionarti al personaggio. Ho apprezzato moltissimo anche il finale, per niente scontato, che mi ha dato la chiave di lettura al testo. "La strada percorsa è più importante del punto d'arrivo"

    dito em 

Sorting by