Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

FAB

Dal personal computer al personal fabricator

Di

Editore: Codice edizioni

3.5
(25)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 261 | Formato: Paperback

Isbn-10: 887578034X | Isbn-13: 9788875780340 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Genere: Computer & Technology , Science & Nature

Ti piace FAB?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La rivoluzione digitale ha lasciato un ampio divario tra il mondo virtuale dei bit, che ha creato, e il mondo fisico che viviamo. Ma proprio dalla stretta relazione tra questi due mondi, secondo l'autore, nascono i quesiti più difficili e interessanti per il prossimo futuro; dalle più recenti frontiere dell'innovazione tecnologica alle domande sul funzionamento dell'universo stesso. Un'altra rivoluzione sta arrivando, e questa volta avrà effetti ancora più profondi, perché ad essere replicabile sarà proprio il mondo fisico. Esistono evidenti paralleli storici tra l'evoluzione dei calcolatori, che ha portato all'enorme diffusione dei computer, e l'evoluzione di una generazione di macchine in grado di fabbricare praticamente qualsiasi cosa. I nostri personal computer saranno presto affiancati nelle nostre case dai 'personal fabricator', stampanti tridimensionali in grado di assemblare vere e proprie macchine: metastrumenti, insomma, la cui esistenza è stata per lungo tempo uno dei grandi temi della fantascienza. Oggi, nei laboratori del Center For Bits and Atoms del MIT, questa idea è già una realtà: creare su misura ciò di cui si ha bisogno o semplicemente si desidera avere. Gershenfeld ci invita a essere pronti, perché ciò avverrà molto presto.
Ordina per
  • 2

    Incompleto

    L'argomento del libro è enormemente interessante e promette davvero di aprire una nuova era per l'umanità. Detto questo, tuttavia, dobbiamo notare come l'autore non riesca a trasmettere in modo completo i dettagli di questa rivoluzione incombente. Nonostante il libro sia pieno di esempi pratici d ...continua

    L'argomento del libro è enormemente interessante e promette davvero di aprire una nuova era per l'umanità. Detto questo, tuttavia, dobbiamo notare come l'autore non riesca a trasmettere in modo completo i dettagli di questa rivoluzione incombente. Nonostante il libro sia pieno di esempi pratici di applicazioni, questi sono sempre trattati in maniera molto generale, senza mai scendere troppo nel dettaglio. Non si capisce se l'autore abbia solo qualche problema con la divulgazione, oppure se nel meccanismo dei Fab Lab ci sia qualcosa di cui non si vuole discutere. In ogni caso un libro interessante che merita una lettura attenta, anche se necessità un particolare senso critico, a mio avviso.

    ha scritto il 

  • 5

    Tutto sembra possibile, basta immaginarlo, disegnarlo e con l'aiuto del plotter laser e di una macchina di taglio a idrogetto si può dare forma alle proprie idee nei " fab lab " del MIT.
    Secondo l'autore, l'era della fabbricazione personale e' iniziata ... peccato che non se veda traccia nel ...continua

    Tutto sembra possibile, basta immaginarlo, disegnarlo e con l'aiuto del plotter laser e di una macchina di taglio a idrogetto si può dare forma alle proprie idee nei " fab lab " del MIT.
    Secondo l'autore, l'era della fabbricazione personale e' iniziata ... peccato che non se veda traccia nella vita di tutti i giorni.

    ha scritto il 

  • 5

    Perchè (ho letto questo libro?): Per puro caso. Me l'ha regalato un utente del portale informatico cui sto lavorando.<br />Non l'ha letto e me l'ha dato perchè non aveva voglia di leggerlo, non me ne ha detto nulla.<br />L'ho aperto perchè non avevo sotto mano nulla di interessante da ...continua

    Perchè (ho letto questo libro?): Per puro caso. Me l'ha regalato un utente del portale informatico cui sto lavorando.<br />Non l'ha letto e me l'ha dato perchè non aveva voglia di leggerlo, non me ne ha detto nulla.<br />L'ho aperto perchè non avevo sotto mano nulla di interessante da leggere.</p><p>Quando(ho letto questo libro?): praticamente sempre da quando l'ho cominciato. In autobus soprattutto andando a lavoro, ma ho approfittato di ogni momento libero.</p><p>Cosa (dice questo libro?): l'informatica sta cambiando il modo di progettare, l'informatica sta cambiando il modo di realizzare i progetti e sta cambiando i materiali da costruzione.<br />Materiali che portano in se le istruzioni del porprio assemblaggio e smantellamento, macchine in grado di costruire altre macchine, realizzazione economica e veloce di circuiti stampati.<br />Tutto questo forse è l'avvio di un futuro, in cui la progettazione e la realizzazione di oggetti e strumenti, passerà da attività in serie e altamente profesionalizzata, ad attività individuale, per rispondere ad esigenze individuali e personali.</p><p>Cosa (mi ha lasciato questo libro?): ho fatto studi soprattutto umanistici, non ho mai apprezzato molto lo studio delle scienze esatte e tra tutte le discipline scientifiche, in sommo grado ho evitato l'ingegneria e quanti vi si dedicano, sui quali ho sempre raccontato molte barzellette.<br />"Quanti ingegneri servono per avvitare una lampadina?" <br />Questo libro mi ha fatto intuire che in realtà l'ingegneria è una disciplina fantastica, perchè è la scienza che ti insegna come cambiare il mondo e creare le cose che ti servono per vivere meglio.</p><p>Link: <br />http://www.python.it<br />http://www.giobe2000.it/tutorial/<br />http://www.electroportal.net<br />http://digilander.libero.it/nick47/</p><p>Si collega a:<br />http://www.anobii.com/books/016445e56bd77f2513/<br />Motivo riservato per non svelare il finale</p><p>http://www.anobii.com/books/01df3fa1b0e73f9539/<br />Da un grosso rilievo all'invenzione personale e alla realizzazione di tecnologia personale e individuale<br />

    ha scritto il