Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Fahrenheit 451

By Ray Bradbury

(3712)

| Others | 9788804320258

Like Fahrenheit 451 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il protagonista di Fahrenheit 451 è un Milite del fuoco - Guy Montag - che ha il compito di rintracciare chi si è macchiato del reato di lettura, di eliminarlo e di bruciarne i libri. In questo futuro alternativo tutte le case sono costruite con tecn Continue

Il protagonista di Fahrenheit 451 è un Milite del fuoco - Guy Montag - che ha il compito di rintracciare chi si è macchiato del reato di lettura, di eliminarlo e di bruciarne i libri. In questo futuro alternativo tutte le case sono costruite con tecnologie che le rendono ignifughe e quindi il solo compito dei vigili del fuoco è quello di eliminare i libri e i loro possessori. Infatti è un reato sia leggere che possedere qualsiasi tipo di volume e, spesso, i proprietari decidono di essere bruciati vivi insieme alle loro biblioteche segrete.

In questa società viene assicurato l'ordine sociale con regole ben precise. Tutti i cittadini rispettosi della legge devono utilizzare la televisione per istruirsi, informarsi e per vivere serenamente al di fuori di ogni inutile forma di comunicazione. La televisione come elemento ossessivo della società viene utilizzata dal governo per definire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

Montag, che per anni è stato un vigile del fuoco modello, un giorno commette un'improvvisa infrazione: decide di leggere un breve trafiletto di un libro che dovrebbe bruciare. In seguito, attirato dalla sua prima fugace lettura, salva alcuni libri e inizia a leggerli di nascosto. La decisione di infrangere le regole gli viene suggerita dalla conoscenza di Clarisse, una ragazzina sua vicina di casa, che mostra un modo di vivere anomalo. Infatti Montag ha notato che i familiari di Clarisse alla sera non guardano la televisione, che non possiedono, ma trascorrono il tempo parlando tra di loro e tutti dimostrano di possedere un'allegria e spensieratezza difficile da comprendere e facilmente invidiabile.

La famiglia di Clarisse sembra felice a differenza di quella di Montag, che non ha figli e la cui moglie, che ha appena tentato il suicidio ingerendo barbiturici, non ne vuole. Montag, dopo aver riflettuto a lungo, prende coscienza di non amare né realmente conoscere quella donna e capisce che nella sua vita c'è qualcosa di profondamente sbagliato. La lettura dei libri che ha sottratto lo conducono a scoprire un nuovo mondo, ma lo spingono inesorabilmente verso la rovina sociale. Sua moglie lo abbandona e i suoi ex colleghi lo cercano per punirlo.

Nella parte finale del libro il protagonista è braccato dagli abitanti della città che, tramite la televisione, scrutano le strade attendendo il suo passaggio per poterlo denunciare alla polizia. Montag riesce a fuggire e si rifugia in campagna dove incontra dei vagabondi che come lui amano i libri e sperano un giorno di poter far risorgere la cultura dalle ceneri di quella società.

Il libro si chiude con un bombardamento atomico, che distrugge le città: la nazione di Montag ha iniziato infatti a combattere una guerra con una nazione avversaria, ma i cittadini non si erano preoccupati del conflitto, dato che la televisione non li aveva mai informati sul suo effettivo andamento e sulle possibili catastrofi ad esso collegate.

Montag e i suoi amici si incamminano verso una nuova città ove poter tramandare le loro conoscenze e i libri che hanno imparato a memoria.

1750 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Non é che ognuno nasca libero e uguale, come dice la costituzione, ma ognuno vien fatto uguale."

    Is this helpful?

    Eveleen said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A volte leggere dei classici aiuta molto. Leggendo questo, ho ritrovato nel messaggio che lancia molto di quello che accade oggi. Pensare che è stato scritto 60 anni fa, quando l'economia di mercato era agli albori, mette inevitabilmente in evidenza ...(continue)

    A volte leggere dei classici aiuta molto. Leggendo questo, ho ritrovato nel messaggio che lancia molto di quello che accade oggi. Pensare che è stato scritto 60 anni fa, quando l'economia di mercato era agli albori, mette inevitabilmente in evidenza la lungimiranza di Bradbury, che dipinge una società in cui gli individui sono forzati a non pensare, a non ragionare, semplicemente ad assistere allo scorrere di immagini che distorcono la realtà e allontanano dalla essenza e dalla gioia delle cose e delle persone.
    Sicuramente consigliatissimo.

    Is this helpful?

    Mirkodiaz said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bello ma...

    Con 1984 di George non c’è paragone. Un libro breve che non mi ha particolarmente entusiasmato, complice anche la traduzione attempata in cui sono incappato. Bella e significativa la scena in cui il protagonista si rende conto del tesoro che racchiud ...(continue)

    Con 1984 di George non c’è paragone. Un libro breve che non mi ha particolarmente entusiasmato, complice anche la traduzione attempata in cui sono incappato. Bella e significativa la scena in cui il protagonista si rende conto del tesoro che racchiudono le parole dei libri che gli tocca bruciare, così come straordinaria quella della donna che non vuole abbandonare la propria casa neanche sotto tortura. Il personaggio della moglie è odioso, ma mi rendo conto che è funzionale a rendere l’istupidimento indotto dai mezzi di comunicazione (lo schermo in questo senso aveva lo stesso significato anche in 1984); bello invece il rapporto tra il protagonista e il professore. Nel complesso do 3 stelle, ma 1984 è due spanne sopra questo.

    Is this helpful?

    Germano Dalcielo said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Visionario e a tratti delirante. E' un testo rivoluzionario per il suo tempo e che ha precorso i tempi che sono. Non è il mio genere prediletto ma non si può non riconoscerne il valore e la bellezza.

    Is this helpful?

    Lore said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lo voglio associare a 1984 di George Orwell. Le storie sono diverse, ma l'idea di base è la stessa: una società nella quale ci si crede liberi, ma non lo si è affatto. E ci viole coraggio, molto coraggio per scoprirlo.

    Is this helpful?

    Martina Preti said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book