Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Sök Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Fahrenheit 451

By

Förlag: En bok för alla AB

4.2
(17414)

Language:Svenska | Number of Pages: | Format: Others | På andra språk: (andra språk) English , French , Spanish , Chi traditional , Portuguese , German , Italian , Finnish , Dutch , Catalan , Turkish , Hungarian , Slovenian , Galego , Japanese , Russian , Basque , Polish , Chi simplified , Greek

Isbn-10: 9172213000 | Isbn-13: 9789172213005 | Publish date: 

Även tillgänglig som: Paperback

Category: Fiction & Literature , Political , Science Fiction & Fantasy

Do you like Fahrenheit 451 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Bokbeskrivning
Sorting by
  • 4

    Quasi quattro stelle, perchè ho fatto fatica all'inizio ad entrare nel libro, ma poi, in alcuni punti addirittura, ero forse fin troppo calata nella trama.
    Mi ha lasciato questo senso di inquietudine ...fortsätt

    Quasi quattro stelle, perchè ho fatto fatica all'inizio ad entrare nel libro, ma poi, in alcuni punti addirittura, ero forse fin troppo calata nella trama.
    Mi ha lasciato questo senso di inquietudine per tutto il tempo. Il fatto poi che brucino i libri...bè non so voi ma stavo male!
    E vedere come si è ridotta la società, cosa ti impongono di fare\vedere. L'invasione della televisione e della pubblicità nella mente. Di non avere tempo per pensare. Di leggere. Di chiacchierare con la gente.
    Forse a pensarci non mi ha nauseato il libro. Forse mi ha nauseato la possibilità di una società di questo tipo.
    Che se vai a vedere, non è che poi ne siamo così distanti.
    Questo si che è nauseante.

    sagt den 

  • 5

    Capolavoro della letteratura moderna

    Libro stupendo, di sicuro ho trovato un nuovo libro da annoverare tra i miei preferiti. Merita a pieno titolo la definizione di capolavoro della letteratura moderna. Sarò eternamente grato a colui che ...fortsätt

    Libro stupendo, di sicuro ho trovato un nuovo libro da annoverare tra i miei preferiti. Merita a pieno titolo la definizione di capolavoro della letteratura moderna. Sarò eternamente grato a colui che ha voluto donarmi questo libro su bookmooch.

    sagt den 

  • 1

    Troppo credito.

    I miei romanzi preferiti son per l'appunto i distopici ma con questo non c'è stato verso.
    Il personaggio che mi intrigava maggiormente sparisce a metà libro. Senza spiegazioni, senza motivazioni. Rand ...fortsätt

    I miei romanzi preferiti son per l'appunto i distopici ma con questo non c'è stato verso.
    Il personaggio che mi intrigava maggiormente sparisce a metà libro. Senza spiegazioni, senza motivazioni. Random proprio. Ho sperato in una resurrezione.
    Il segugio m'è parsa una perculata abissale.
    Le pareti interattive, forse, beh.. forse potrebbero starci tra un paio d'anni. Nemmeno molti.
    L'intelligenza di questi uomini che costruiscono supersegugi ma leggono i testi come fossero stringhe al notiziario, ancora non me lo spiego.
    Per accrescere la mente, per arrivare ad una potenza simile delle costruzioni ultratecnologiche, voglio ben sperare che tu ti sia confrontato con altri e letto di tutto a iosa, come se tu non possa avere mai un domani.
    Inoltre, hai una psicopatica in casa e non c'è verso di portarla da qualche parte?
    Forse, e dico forse, l'unica cosa sulla quale non si è sbagliato è che i libri cartacei potrebbero cessare d'esistere in favore della tecnologia. Fine. Amen.

    Troppo sopravvalutato.

    Per il resto, i pompieri che non fanno i pompieri mi ricorderanno sempre e solo Pleasantville ed i gattini.

    sagt den 

  • 3

    Titolo interessante

    Con questo volumetto (meno di 200 pagine), Bradbury ci portava a vedere, già nel 1951, la direzione che stava prendendo il mondo: gente lobotomizzata, totalmente disinteressata anche da se stessa. Una ...fortsätt

    Con questo volumetto (meno di 200 pagine), Bradbury ci portava a vedere, già nel 1951, la direzione che stava prendendo il mondo: gente lobotomizzata, totalmente disinteressata anche da se stessa. Una triste profezia che si realizza ogni giorno di più. Tutto questo grazie all' esilio dei libri e alla promozione della tv, che dà e dice tutto quello di cui si ha bisogno. L'incipit del racconto è lo "standard" della fantascienza distopica, ed è sempre interessante andare a vedere come vari autori hanno interpretato questo tema oramai abusato. E bradbury, come Orwell pochi anni prima, ne fa una questione psicologica prima che materiale, il suo Montag è curioso, ma spaventato, vorrebbe "liberare" altri, ma fatica a liberare anche se stesso, è costretto a vivere nella menzogna dovuta alla paura.
    Nonostante tutte queste premesse, il racconto, per quanto rimanga interessante, è minato dallo stile di Bradbury, che ad oggi risulta lento e complesso, a tratti ampolloso e rende la lettura faticosa e poco scorrevole.

    sagt den 

  • 3

    "Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive ...fortsätt

    "Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive."

    Stilisticamente parlando io e Bradbury non siamo certamente affini. La sua scrittura, così -talvolta- intricata, in più pagine scoraggia la lettura e quasi esaspera. Ma la distopia, quella società che io non riesco nemmeno vagamente a immaginare (per mancanza di coraggio, non di fantasia), quel sottosopra allucinante e allucinogeno e spaventoso, tutti quei libri bruciati, tutto questo fa nascere un desiderio e un sentimento di giustizia che ti spinge a voler terminare il libro. Perché DEVE esserci una giustizia, un happy ending. Perché qualcuno deve salvarsi, un qualche personaggio deve aver conservato la sua umanità, la sua integrità e la saggezza. Perché almeno nel libro, almeno nella fantasia, deve andare bene.

    "Non c'è nulla di magico, nei libri; la magia sta solo in ciò che essi dicono, nel modo in cui hanno cucito le pezze dell'Universo per mettere insieme così un mantello di cui rivestirci"

    sagt den 

  • 5

    "Non c'è nulla di magico, nei libri; la magia sta solo in ciò che essi dicono, nel modo in cui hanno cucito le pezze dell'Universo per mettere insieme così un mantello di cui rivestirci"

    Ho voluto rileggere un libro che è stato un caposaldo della mia formazione, lo scopo er di scoprire se poteva diventare un consiglio di lettura per i miei giovani alunni...temo che alcune parti siano ...fortsätt

    Ho voluto rileggere un libro che è stato un caposaldo della mia formazione, lo scopo er di scoprire se poteva diventare un consiglio di lettura per i miei giovani alunni...temo che alcune parti siano un po' ostiche per loro, ma proverò comunque. Inutile dire che è stupendo ora come allora...

    sagt den 

  • 0

    Un classico della fantascienza distopica. Al di là della trama, abbastanza semplice ed anche ripetuta in altre opere letterarie o cinematografiche c'è il giudizio sulle società a pensiero unico dove l ...fortsätt

    Un classico della fantascienza distopica. Al di là della trama, abbastanza semplice ed anche ripetuta in altre opere letterarie o cinematografiche c'è il giudizio sulle società a pensiero unico dove la cultura e la conoscenza sono proibite, il dibattito represso e censura e delazione incentivate. L'opera del 53 parla, ovviamente, ad un mondo non democratico come quello dei regimi comunisti ma, riletta oggi può benissimo essere applicata a quell'occidente, Italia compresa, dove si preferiscono servi sciocchi e sudditi obbedienti rispetto a politici indipendenti e cittadini maturi. Sono letture che si rinnovano, ahimè con la crisi della democrazia moderna.

    sagt den 

  • 5

    Noi siamo la minoranza degli strambi che gridano nel deserto....vagabondi all'esterno, biblioteche dentro!!!

    Fahrenheit 451 è uno di quei libri che deve essere letto. Letto da chi ama i libri, non solo leggerli ma viverli. Anche chi non amai libridovrebbe leggerlo, percapire quanto si perde.
    E' una di quel ...fortsätt

    Fahrenheit 451 è uno di quei libri che deve essere letto. Letto da chi ama i libri, non solo leggerli ma viverli. Anche chi non amai libridovrebbe leggerlo, percapire quanto si perde.
    E' una di quelle storie che, sebbene scritto anni fa, rimane attuale forse più di allora, proprio perchè la società e le persone destritte, non sono poi tanto diverse da quelle che ci circondano, troppo occupate a guardare la falsità di uno schermo per dimenticarsi di quanto sia bello il mondo che ci circonda.
    Di quanto sia bella la parola scritta, di quanto ti entri dentro e ti accompagni per sempre, di quanto sia bello parlare con le persone e di quanto a volte sia bello ascoltare il vento!!!!
    In fine, per concludere *porge fazzoletti e biscotti a tutti coloro che si sono sentiti il cuore a pezzi all'ideadi tutti quei libri bruciati*

    sagt den 

  • 2

    gli auricolari nelle orecchie come gli 'uomini moderni' descritti in questo libro ce li hanno ormai tutti

    ma tanto con loro non vale la pena di parlare

    si rintronano perchè non sanno neanche dove ...fortsätt

    gli auricolari nelle orecchie come gli 'uomini moderni' descritti in questo libro ce li hanno ormai tutti

    ma tanto con loro non vale la pena di parlare

    si rintronano perchè non sanno neanche dove vanno

    ovviamente in senso strettamente spirituale

    e forse anche materiale se sono proprio rincoglioniti

    sagt den 

  • 2

    gli auricolari nelle orecchie ce li hanno ormai tutti

    ma tanto con loro non vale la pena di parlare

    si rintronano perchè tanto non sanno neanche dove cazzo vanno

    ovviamente in senso strettamente spiri ...fortsätt

    gli auricolari nelle orecchie ce li hanno ormai tutti

    ma tanto con loro non vale la pena di parlare

    si rintronano perchè tanto non sanno neanche dove cazzo vanno

    ovviamente in senso strettamente spirituale

    e forse anche materiale se sono proprio dei rincoglioniti

    sagt den 

Sorting by
Sorting by