Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Fallen

By Lauren Kate

(126)

| Hardcover | 9780606151689

Like Fallen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

570 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    tutto un po' troppo semplicistico, si arriva subito alla storia senza introduzione o preamboli

    Is this helpful?

    Ilaria0105 said on Jul 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    What the fuck is this book?


    Molte volte mi sorprendo di come i titoli dei libri li descrivano talmente bene da evitare di leggerli già solamente per il titolo che hanno. E Fallen, che mi è stato consigliato e del quale avevo letto recensioni contrastanti, fa proprio parte di u ...(continue)


    Molte volte mi sorprendo di come i titoli dei libri li descrivano talmente bene da evitare di leggerli già solamente per il titolo che hanno. E Fallen, che mi è stato consigliato e del quale avevo letto recensioni contrastanti, fa proprio parte di una specie di Caduta della letteratura.
    Non è totalmente in disastro: la trama di fondo è molto intrigante (benché la parte romantica sia comunque banale e alla Twilight) e mi piace anche lo stile di Lauren Kate, ma ciò non basta a renderlo un bel libro, anzi, questi elementi positivi vengono totalmente oscurati dalle brutture presenti.
    In primis, i personaggi. Li ho odiati tutti, dal primo all’ultimo. Sono semplicemente un miscuglio di cliché visti e stravisti, dalla punk bulletta alla diva che porta coltellini rigorosamente rosa; dal divo figo e fotomodello alla secchiona bassa e brutta. Estremamente prevedibili, il loro ruolo nella storia è chiaro fin da subito e non vi sono colpi di scena rilevanti al riguardo.
    Luce, la presunta protagonista del romanzo, è probabilmente la più cretina mai esistita. L’unica sua preoccupazione in tutto il libro è essere indecisa se scegliere Daniel (il bono che la odia) o Cam (il bono che la tratta gentilmente, ovviamente chi dei due sceglierà? Ovviamente quello che la tratta di merda). Le indagini riguardo Daniel, infatti, vengono attuate da Pen e lei non fa nulla per tutto il romanzo in senso letterale! Finché nelle ultime cinquanta pagine Lauren Kate non ha deciso di bombardare il lettore di rivelazioni, avvenimenti e così via, dopo trecento pagine di nulla.
    Una prova della totale demenza della protagonista:

    La custode consultò una tabella, sfogliando la pratica di Luce. «Stanza 63. Metti la borsa nel mio ufficio insieme a quelle degli altri, per ora. [...]
    ...e cercò di imparare a memoria il numero della stanza.

    Visto? Deve imparare a memoria due cifre per ricordarle!

    L’unico personaggio degno di curiosità è Arriane, la ragazza che accompagna Luce a fare il giro del nuovo istituto correzionale. Inizialmente le due sembrano già amicissime, eppure l’autrice improvvisamente non ne parla più, Arriane viene semplicemente nominata e non si sa più nulla di lei.
    La trama sostanzialmente è stata sviluppata abbastanza male. Come vi avevo già predetto, trecento pagine in cui succede il nulla e cinquanta di bordello, caos e rivelazioni. Tra l’altro non tutto viene spiegato, oppure le spiegazioni che ci sono risultano confuse, patetiche e insoddisfacenti . Un esempio è la spiegazione delle ombre che Luce vede continuamente, il “tormentone” della ragazza, che alla fine si rivelano essere:

    «Le ombre che vedi si chiamano Annunziatori. Sembrano cattive, ma non possono farti del male. No fanno altro che osservare e riferire a qualcun altro. Pettegolezzi. La versione demoniaca di una cricca di liceali.»

    Lauren Kate, vai a cagare per piacere.
    La stessa cosa per quanto riguarda la maledizione di Luce, che muore ogni diciassette anni facendo soffrire Daniel, un angelo caduto immortale che puntualmente si innamora di lei. Per prima cosa, non si capisce cosa sia un angelo caduto, e secondariamente questa volta la maledizione non funziona perché Luce non è stata battezzata. Una spiegazione vaga e campata per aria, perché la maledizione è stata scagliata durante la caduta di Lucifero, ma non si capisce quando colloca quest’avvenimento. Io lo immagino all’alba dei tempi... già esisteva l’uomo? Già battezzava le persone? Bah...
    Anche della setta di cui fa parte Miss Sophia non viene detto nulla, perché fanno quello che fanno, che ruolo abbiano effettivamente, come puoi entrarne a far parte...
    E non si capisce nemmeno in base a cosa gli angeli caduti decidano di stare dalla parte di Dio o dalla parte di Satana.

    Ma adesso cambiamo discorso, altrimenti il cervello vi esplode dalla confusione. Un punto cocente del libro (anche ridicolo) è la coerenza, assente anche nelle più piccole cose.
    Il romanzo è ambientato in un istituto correzionale e
    1.Non si capisce come la protagonista ci sia arrivata, dato che la ragione è abbastanza stupida e non ha praticamente senso.
    2.In quest’istituto c’è una sola guida/custode (per Lauren Kate significa la stessa cosa) e non viene fatto presente nessun altro collaboratore.
    3.Vedremo ben presto che questo non è un riformatorio, o istituto correzionale, bensì una semplicissima scuola dove i ragazzi fanno ciò che vogliono. Infatti organizzano feste con console e una luce UV, vino, champagne, sigarette e quant’altro. Non si capisce come, dato che in un riformatorio queste cose non puoi prenderle da nessuna parte (ma nel libro c’è Roland, che non si capisce come faccia a recuperare tutto ciò). Il bello è che professori e collaboratori non si accorgono di nulla! Immaginatevi Skrillex a palla in una stanza minuscola in cui è concentrata l’intera scuola (c’è quest’espressione nel libro). Nessuno se ne accorgerebbe? Ma non credo proprio!
    Le telecamere vengono messe fuori uso in maniera ridicola, e mi domando chi ci sia dietro queste telecamere a controllarle, perché è impossibile spegnerle senza che la persona che controlla lo schermo se ne accorga.
    E per quanto riguarda i vestiti, bisogna obbligatoriamente portare un lupetto (la maglia a collo alto) nero, dei jeans e il pullover nero. Ma subito se ne escono ragazzi con camicie Oxford e paillettes sui maglioni. Daniel l’alternativo, che indossa la giacca da motociclista sul pullover con una sciarpa rossa. SIGH!
    E Cam poi, o meglio, Lauren Kate, che non sa la differenza fra una maglia con lo scollo a V e un lupetto:

    Aveva una maglietta nera con lo scollo a V che [...] si muoveva con sicurezza, tanto a suo agio negli abiti da correzionale ...

    Diciamo che fra le altre stronzate, c’è Pen che può accedere agli archivi degli studenti, cosa per cui la polizia deve avere un mandato; gli studenti più pericolosi vengono etichettati con un braccialetto metallico, cosa ridicola dato che in un carcere serio i detenuti non vengono divisi, dopotutto sono tutti teppisti se sono lì; i ragazzi escono liberamente rubando e affittando macchine.
    Tra l’altro in punto di morte, la nostra cara protagonista, ci lascia con uno sdolcinato discorso sul vero amore, nel quale avrei buttato il libro fuori dalla finestra per l’assurdità. Quando una persona sta per morire, mi aspetto un discorso d’impatto, una rivisitazione della sua vita, il pentimento per qualche brutta azione commessa, non un patetico discorso sul vero amore, inoltre lei manco dice esplicitamente di amare Daniel!

    Is this helpful?

    Sheere Hikari said on Jun 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    3 stelle e mezza

    Per vedere l'immagine del cast cliccare qui: http://geekybookers.blogspot.it/2014/06/recensione-fall…

    Visto che la mia "mania" di accumulare serie/saghe/trilogie mi ha ufficialmente stufata, mi sono finalmente decisa a "far fuor ...(continue)

    Per vedere l'immagine del cast cliccare qui: http://geekybookers.blogspot.it/2014/06/recensione-fall…

    Visto che la mia "mania" di accumulare serie/saghe/trilogie mi ha ufficialmente stufata, mi sono finalmente decisa a "far fuori" almeno i primi volumi di quelle che ho accumulato e non letto finora, così da capire se andare avanti e leggerla tutta o fermarmi al primo volume. ;)

    Fallen fa parte di una serie conosciutissima, formata da 4 volumi + 1 spin-off. Ovviamente siamo di fronte ad un libro adolescenziale con le classiche - ahimé - ripetizioni che si riscontrano in questi libri: triangolo amoroso, ragazzi bellissimi/fantastici, ragazze che di colpo si ritrovano da reietti della società a super fantastiche, corteggiate da tutti, con un sacco di amici e fantastiche avventure che si svolgeranno da quel momento in poi.

    Partirò dai lati positivi: è un libro che si legge bene, molto velocemente, la scrittura è buona e anche le idee (anche se trite e ritrite insomma, c'è poca novità). I personaggi, così come la protagonista, non risultano antipatici a pelle e nemmeno verso fine libro. L'idea di partenza non è originalissima, ma l'autrice sa come sfruttare (almeno in questo primo volume) il materiale e sa come dosarlo per lasciare al lettore la curiosità di leggere i prossimi capitoli della saga. Un altro aspetto positivo sono le ambientazioni: a me personalmente non fanno andare in brodo di giuggiole, ma comunque a molti piace, ovvero i protagonisti vestono tutti di nero e c'è la tendenza al dark: tipi punk, giacche di pelle nera, capelli nerissimi, pic nic fra le tombe... insomma, l'ho trovata una trovata più o meno originale!

    Per quanto riguarda gli aspetti negativi, sono quelli che ho elencato prima: la protagonista si ritrova ad essere corteggiata da due fantastici/bellissimi/misteriosi ragazzi appena entrata nella scuola di correzione (ebbene sì, la dolce pulzella viene spedita dal proprio analista in questa scuola perché sospettata di avere dei seri problemi mentali). Problemi mentali, ci tengo a dirlo, che la protagonista ha seriamente: infatti non appena entro nella nuova scuola non sa a quale santo votarsi per capire quale dei due ragazzi scegliere. xD Ragazza mia, ma io dico: hai un sacco di problemi con la tua famiglia, una probabile accusa di omicidio sul groppone e non appena te ne sbarazzi - relativamente - il tuo primo pensiero è su quale ragazzo saltare addosso? Ma poi penso che non sarebbe esistito il libro, quindi passo oltre. xD

    Comunque, tirando le somme: non è affatto un cattivo libro, si legge molto bene, è scritto sufficientemente bene, la scrittrice dosa alla grande il materiale della storia che si svilupperà negli altri capitoli della saga e se avete voglia di una storia che vi conquisti e vi faccio svuotare il cervello, va bene. Però lo consiglio comunque ad un pubblico più giovane, diciamo fino ad un massimo di... 20 anni? :)

    Se continuerò a leggere la serie? Probabilmente no. E' un libro che mi è piaciuto, ma non così tanto da farmi fremere e continuare a leggere gli altri 3 volumi... ho altri libri ad attendermi e a malincuore dico bye bye a questa saga!

    Da questa saga stanno anche lavorando ormai da tempo al film, che dovrebbe arrivare in Italia nel 2015 per la M2 Pictures.

    Se posso dire la mia, a me gli attori sembra abbiano tanto una faccia da pesci lessi! xD E dopo aver letto il libro... NO, non mi piacciono. >.< Prevedo un altro flop alla Shadowhunters (Ila, come sei simpatica!!! xD), ma magari mi sbaglio, eh!!!

    Is this helpful?

    ❤*゚’・❀ ιℓαяια ℓσνєѕ gαяfιєℓ∂ ❀・’°*❤ in lutto per gli ebooks perduti T^T ❄❄❄ said on Jun 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    nicholasedevelyneildiamanteguardiano.blogspot.it
    Un libro davvero misterioso, fin dall'inizio. Sembrava tutt'altra storia. Il prologo, fino a metà racconto, pensavo fosse stato messo lì per errore. Però poi ho capito! :)
    La storia incomincia con Luci ...(continue)

    nicholasedevelyneildiamanteguardiano.blogspot.it
    Un libro davvero misterioso, fin dall'inizio. Sembrava tutt'altra storia. Il prologo, fino a metà racconto, pensavo fosse stato messo lì per errore. Però poi ho capito! :)
    La storia incomincia con Lucinda "Luce" che, in seguito a un incidente nel quale è morto il suo migliore amico, è costretta dai genitori a frequentare una scuola un po' particolare: la Sword&Cross. Dico un po' "particolare" perché è frequentata da strani soggetti che sembrano avere quasi tutti un passato misterioso e tenebroso. E' una sorta di collegio-prigione, dove i ragazzi sono perennemente controllati a vista dalle telecamere posizionate in ogni angolo del campus (che detto tra noi...non è che sia delle più belle località...è vicino a un cimitero, nebbioso per di più! Brrrrividi)
    Qui Luce fa amicizia con una ragazza, Pen, che sembra avere sotto controllo l'intera scuola, per via delle sue conoscenze in ambito amministrativo: detiene infatti le chiavi del sotterraneo, luogo scelto per l'archivio studentesco.
    Fino a qui, è molto normale, come libro. E fino a metà continua con le conoscenze dei nuovi compagni di scuola: conosce un ragazzo, Cam, che fin da subito sembra avere una simpatia un po' troppo accentuata verso di lei; il gruppetto delle ragazze (finte) pettegole, che si riveleranno essere tutt'altro; una bibliotecaria-insegnante di religione appassionata di mitologia. Ma soprattutto incontra un ragazzo, Daniel, che la conquisterà fin da subito con il suo atteggiamento schivo e riservato.
    La storia poteva prendere una piega un po' noiosa, se l'autrice non avesse inserito qua e là qualche indizio paranormale: tipo le "ombre" che seguono Luce ovunque, anche nei momenti meno opportuni. All'inizio sembrano solo accompagnarla nei vari momenti della giornata, ma poi incominciano a tormentarla e a stabilire un contatto tangibile con lei, causando la morte di un ragazzo in un incendio in biblioteca. (il secondo incendio in pochi mesi per lei). In questa occasione viene misteriosamente salvata da un Angelo.
    Da qui in poi, la storia, prende un'altra piega. Luce viene a conoscenza, pian piano (si scopre alla fine in pratica, dopo 400 pagine di indizi e dico-non dico), della natura di Daniel e di altri compagni di scuola, anche loro non così tanto umani.
    Lo stile di scrittura mi è sembrato abbastanza scorrevole. Il fatto di non sapere dove andava a parare il romanzo, l'ho considerato come un punto a suo favore, perché mi incentivava a leggere per saperne di più.
    Un altro punto che mi è piaciuto è l'argomento, non tanto angeli caduti, quanto la reincarnazione: l'ho trovato un espediente originale.
    Mi è dispiaciuto molto per la morte di due dei personaggi del romanzo, che sinceramente, potevano essere risparmiati.
    Sono curiosa di sapere come continua la storia, quindi leggerò presto (spero) il continuo!

    Is this helpful?

    Tania Paxia said on Jun 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Riletto troppe volte, perchè con l'inizio della scuola lo abbandonavo sempre. forse è per questo che proprio non lo sopporto più, sempre più noioso ad ogni rilettura! Saga decente, ma niente di che, a meno che non cercate una lettura adolescenziale, ...(continue)

    Riletto troppe volte, perchè con l'inizio della scuola lo abbandonavo sempre. forse è per questo che proprio non lo sopporto più, sempre più noioso ad ogni rilettura! Saga decente, ma niente di che, a meno che non cercate una lettura adolescenziale, sconsigliata!

    Is this helpful?

    A Debby said on Jun 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    LUCINDA DETTA LUCE VIENE TRASFERITA NEL RIFORMATORIO DOPO UN INCIDENTE NEL QUALE IL SUO AMICO PERDE LA VITA , MA QUI LE COSE NON MIGLIORANO ANZI LUCE SARA' AL CENTRO DI NUOVE TERRIFICANTI SITUAZIONI DAL RISVOLTO IMPENSABILE
    RACCONTO DALLO SVILUPPO P ...(continue)

    LUCINDA DETTA LUCE VIENE TRASFERITA NEL RIFORMATORIO DOPO UN INCIDENTE NEL QUALE IL SUO AMICO PERDE LA VITA , MA QUI LE COSE NON MIGLIORANO ANZI LUCE SARA' AL CENTRO DI NUOVE TERRIFICANTI SITUAZIONI DAL RISVOLTO IMPENSABILE
    RACCONTO DALLO SVILUPPO PARTICOLARE

    Is this helpful?

    Gaggarillo said on Jun 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book