Favole

di | Editore: Rizzoli (BUR)
Voto medio di 266
| 22 contributi totali di cui 13 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
testo latino a fronteIl lupo e l'agnello, il cane che volle troppo e non strinse nulla, la volpe e l'uva: i protagonisti delle Favole di Fedro sono ancora oggi universalmente noti e, ormai, proverbiali. Portatrici di una saggezza a volte ridente, ...Continua
Ha scritto il 12/02/16
Dopo alcune generazioni.
Un libro che si autodescrive così nella favola "Dopo alcune generazioni":Sembrano svaghi, i miei. Sì, giochi lievifin che non ho di più che questa penna.Ma osserva attentamente le mie "favole",e quante utili cose troverai.Non sempre è come ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 21/03/15
Morale classica
Animali, ma non solo, temi più o meno noti, insegnamenti sempre validi, personaggi e situazioni senza tempo. Morale della favola? Un classico.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/08/14
Almeno una volta nella vita, tutti dovrebbero leggere le favole di Fedro e farsi un esamino di coscienza.
  • 4 mi piace
Ha scritto il 30/01/14
Le favole si imparano solo a scuola?
Ebbene sì, lo ammetto. sono un feticista bibliofilo. L'argomento forse principale che mi ha fatto accostare a questo libro non è tanto l'opera (di per sè comunque stuzzicante) ma l'edizione. Ho imparato a conoscere la Nuova Universale Einaudi in ...Continua
  • 7 mi piace
  • 6 commenti
Ha scritto il 20/12/13
Classico irresistibile.
Non ci sono parole. Un classico che fa ricordare tutte le belle favole ascoltate da bambini.
  • 1 mi piace

Ha scritto il Feb 12, 2016, 15:01
Ci si mise addosso Giove due bisacce. Ma quella ch'era piena delle nostre colpe, dietro le spalle. Appese al petto quelle degli altri. Pesava. Così non c'è dato vederlo il nostro male: e siamo accusatori di peccati. Pesi
Pag. 76
Ha scritto il Feb 12, 2016, 13:28
Chi è nato disgraziato, c'è la vita brutta da vivere e la morte brutta: gli va dietro il destino di miseria. Asino
Pag. 70
Ha scritto il Feb 11, 2016, 13:36
"L'arco si spezza se sta sempre teso, se lo rallenti è pronto al tuo volere." Così l'anima deve anche giocare per essere più valida al pensiero. L'arco e l'anima
Pag. 61
Ha scritto il Feb 11, 2016, 13:13
Chi stoltamente crede, impari il male che può ordire una lingua infida e doppia. La paura
Pag. 44
Ha scritto il Feb 11, 2016, 12:54
Imitando il potente, muore il povero. L'ambizione di una rana
Pag. 33

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jun 10, 2016, 15:16
871 PHA 2375 Letteratura Latina
Ha scritto il Jun 10, 2016, 15:08
871 PHA 4168 Letteratura Latina

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi