"Oso, dopo Euripide,dopo Seneca, dopo Racine, offrire una fedra nuova" confidava D'Annunzio in una lettera del 1908. Scritta e rappresentata alla Scala di Milano nel 1909, Fedra è infatti il tentativo dannunziano di vivificare il mitotragico attraver ...Continua
Labellagiardiniera
Ha scritto il 07/06/09

"...E poggiata al lungo scettro eburno la vedova di Egeo, la madre veneranda di Teseo, Etra del sangue di Pelope, quivi è con le Supplici dalla chioma tonduta e dal bruno peplo, fra la luce e l'ombra".


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi