Cosa succederebbe se venisse pubblicato un manuale di self help che promette di risolvere tutti i nostri problemi, dal fumo all’alcol, dal peso al sesso, dal denaro al lavoro? Vi risponde l'autore del libro stesso. Raccomandato da Jonathan Coe
Ha scritto il 06/03/17
SPOILER ALERT
Divertente e consigliatissimo, anche se non sono così sicura della bontà della tesi di fondo(un mondo in cui tutti i desideri fossero appagati sarebbe noioso, insulso e invivibile).
  • 2 mi piace
Ha scritto il 28/01/17
una lettura strana ma anche una piacevole scoperta. Si passa in un attimo dal riso alla riflessione.
Ha scritto il 08/02/16
SPOILER ALERT
Siete speciali e unici, proprio come chiunque.
Lavoro nel campo della formazione, e di libri di autoaiuto ne ho dovuti mandare giù parecchi, quasi più per dovere che per piacere. Ferguson destruttura con ironia e un po' di cinismo, che non guasta, il mondo dell'editoria e quello dei manuali ..." Continua...
Ha scritto il 19/10/15
Felicità vs tristezza
Buona l'idea, buone le intenzioni, sprazzi di saggezza ma anche esagerazioni inutili ed episodi estremi che fanno saltare il tacito accordo di accettazione di verosimiglianza con il lettore. “The two most important phrases in the human language ..." Continua...
Ha scritto il 09/06/15
Strano, originale, inaspettatamente bello

Ha scritto il Aug 04, 2013, 22:21
"Che diavolo, non si è perso nemmeno i ritorni di vite precedenti. A quanto pare lui era un re, pensa un po' che sorpresa. Nessuno scopre mai di essere stato un contadino analfabeta morto di scabbia e sepolto in un lazzaretto. Nossignore. Siamo ... Continua...
Pag. 291
Ha scritto il Aug 04, 2013, 22:20
"(In termini di affidabilità, il marketing è appena un gradino più in su dello studio delle viscere dei polli)"
Pag. 175
Ha scritto il Jun 26, 2012, 11:24
Edwin si girò e contemplò il mare di cubicoli. "Questo non è un ufficio," disse. "Questo è un inferno con le luci al neon."
Pag. 118
Ha scritto il Jun 26, 2012, 11:22
"Meglio fare un libro dietitico sul porco fritto."
Al che, Edwin balzò sulla sedia, prese il tagliacarte dalla scrivania e lo affondò ripetutamente nel petto del signor Mead, alla vana ricerca di un cuore.
Pag. 117
Ha scritto il Jun 26, 2012, 11:19
"A stro'!" chiamò entrando in sala. (lei aveva sempre pensato che quello fosse un suo modo vezzoso di chiamarla. Non era così).
"A stro'!" disse. "Come mai ci sono..."
Pag. 50

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi