Edizioni dal 1996 al 2008 pag. 241Edizioni dal 2010 in poi pag. 142I bistrò, i marciapiedi, le bevute, l'oppio, le corse dei cavalli, i campioni di ciclismo con tanto di baffi. Parigini, americani e Parigi. Fame (vera) come disciplina e scuola; ...Continua
Ha scritto il 07/05/17
Parigi, un giovane scrittore bohèmien, la difficoltà di tutti i giorni che si incontravano quando si decideva di dedicare tutto alla scrittura. Parigi fa da sfondo, ma neanche tanto, a queste storie di vita del giovane Hemingway.A tratti ...Continua
Ha scritto il 30/03/17
Cinque pagina da Nobel.
Sollecitato da un commento altrui, mi sono voluto rileggere le prima cinque pagine di “Festa mobile”. E’ un po’ che non lo facevo. Considero la prima parte del libro quella che ci da l’esatta visione di Hemingway. Non l’Hemingway ...Continua
  • 8 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 26/03/17
Per i tetti di Parigi e le ore a pensare alla scrittura che sono essa stessa scrittura. Alle bevute in compagnia e alla voglia di amare. Al non arrenderti mai e all’avere sempre in tasca solo due soldi. Al mondo di libri di cui ti sei circondato ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 14/03/17
“Era sempre la gente a limitare la felicità.”
Un Hemingway malinconico e Parigi. Cosa si può volere di più?
  • 3 mi piace
Ha scritto il 30/01/17
Tu mi appartieni.
Ernest Miller Hemingway è stato uno scrittore e giornalista statunitense. Autore di famosi romanzi e racconti brevi, ricevette, nel 1953, il Premio Pulitzer per “Il vecchio e il mare”. Nel 1954, vinse il Premio Nobel per la letteratura.“Festa ...Continua

Ha scritto il Jan 22, 2017, 09:59
"Se cominciavo a scrivere in modo complicato, o come uno che introduce o presenta qualche cosa, scoprivo di poter tagliare quella voluta o quel fronzolo e gettarlo via e cominciare con la prima frase semplice e sincera che avevo scritto."
Pag. 47
Ha scritto il Nov 29, 2016, 09:24
Dopo aver scritto un racconto ero sempre vuoto e triste e felice insieme, come se avessi fatto l'amore..
Pag. 20
Ha scritto il Nov 29, 2016, 09:19
Tutte le generazioni erano perdute da qualche cosa e lo erano sempre state e sempre lo sarebbero state..
Pag. 36
Ha scritto il Nov 29, 2016, 09:18
Poi veniva la brutta stagione. Alla fine dell'autunno, in un solo giorno, cambiava il tempo.
Pag. 17
Ha scritto il Nov 29, 2016, 09:16
Dicono che il seme di ciò che faremo è in noi tutti, ma a me è sempre sembrato che in coloro che affrontano la vita scherzando quel seme sia coperto da un humus più ricco e da un letame di migliore qualità.
Pag. 81

Ha scritto il Mar 27, 2016, 22:20
Vanna Vinci - Zelda
Vanna Vinci - Zelda

Ha scritto il Mar 22, 2017, 10:20
Hemingway ricorda con nostalgia la vita di scrittura (nei locali, ad esempio), famiglia, viaggi, amicizie e incontri (mostri sacri del calibro di Pound, Fitzgerald, Joyce...) a Parigi. Un diario che, per chi ha già letto qualcosa, sigilla l'amore ...Continua
Ha scritto il Nov 26, 2015, 11:10
Collocazione: NR 65

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi