Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Feste galanti

Di

Editore: SE

4.0
(46)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 104 | Formato: Altri

Isbn-10: 8877105585 | Isbn-13: 9788877105585 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Feste galanti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Unite l'occhio penetrante e allusivo di Baudelaire e l'estetica coraggiosa, avanguardista (ma comunque ispirata) di Apollinaire e avrete Verlaine. Generalmente non amo le impressioni criptiche , ma per il simbolismo faccio volentieri un'eccezione...

    ha scritto il 

  • 4

    Se Verlaine avesse mantenuto tale rotta stilistica, sicuramente sarebbe stato uno dei tanti. Parlo molto spesso della sua vita suddivisa in due particolari periodi: il prerimbaudiano e il rimbaudiano, poiché in tale fasi Verlaine ha conosciuto due mondi introspettivi completamente differenti tra ...continua

    Se Verlaine avesse mantenuto tale rotta stilistica, sicuramente sarebbe stato uno dei tanti. Parlo molto spesso della sua vita suddivisa in due particolari periodi: il prerimbaudiano e il rimbaudiano, poiché in tale fasi Verlaine ha conosciuto due mondi introspettivi completamente differenti tra loro. Nel primo, di cui fa parte Feste Galanti, necessità di libertà, di comprensione, di piacere estatico del movimento, ma anche dei giochi retorici mantenuti sin dalla poetica settecentesca; mentre il secondo periodo è fatto di allusione, di devastazione, di distruzione dell'Io e del proprio mondo per formarne uno alternativo: per Verlaine più che maledizione si può parlare di rinascita poetica, di scagionamento del pensiero sino alla conduzione della sua conversione al cattolicesimo che, però, lo allontanerà dal suo amore omosessuale per il poeta Rimbaud, una personalità artistica tutt'oggi enigmatica e dalla forza poetica assoluta e caotica. Feste Galanti, pertanto, presenta un esercizio di stile ove il movimento poetico si fonda sull'incontro della Modernità e della Classicità del tempo.

    ha scritto il 

  • 4

    Stavo per assegnare tre stelle, forse due, poi ho letto l'ultima poesia (Colloque sentimental)


    Nel vecchio parco gelido e deserto
    sono appena passate due forme.


    Hanno occhi morti, e labbra molli,
    e le loro parole si odono a stento.


    Nel vecchio parco gelido e deserto
    due spett ...continua

    Stavo per assegnare tre stelle, forse due, poi ho letto l'ultima poesia (Colloque sentimental)

    Nel vecchio parco gelido e deserto sono appena passate due forme.

    Hanno occhi morti, e labbra molli, e le loro parole si odono a stento.

    Nel vecchio parco gelido e deserto due spettri hanno evocato il passato.

    - Ricordi la nostra estasi d’allora? - E perché vuoi che la ricordi?

    - Batte ancora il tuo cuore solo a udire il mio nome? Ancora vedi in sogno la mia anima? – No.

    - Ah, i bei giorni d’indicibile felicità quando univamo le nostre bocche! – Può darsi.

    - Com’era azzurro il cielo, e grande la speranza! - Vinta, fuggì la speranza, nel cielo nero.

    Andavano così tra l’avena selvatica, e le loro parole le udì solo la notte.

    ha scritto il 

  • 5

    IL FAUNO

    Un vecchio fauno di terracotta
    ride al centro della radura,
    presagisce forse un seguito agli istanti sereni

    che mi han condotto e ti han condotta,
    malinconici pellegrini,
    fino a quest'ora di cui la fuga
    volteggia al suono dei tamburelli

    ha scritto il