Feux

By

Editeur: Gallimard

4.1
(345)

Language: Français | Number of pages: 216 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) English , Spanish , Italian , German , Catalan

Isbn-10: 2070733122 | Isbn-13: 9782070733125 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Philosophy

Aimez-vous Feux ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 3

    Io ho aspettato quell'uomo prima che avesse un nome, un viso, quando non era ancora per me che una sciagura lontana. Ho cercato nella folla dei vivi quella creatura necessaria alla mia futura delizia: ...continuer

    Io ho aspettato quell'uomo prima che avesse un nome, un viso, quando non era ancora per me che una sciagura lontana. Ho cercato nella folla dei vivi quella creatura necessaria alla mia futura delizia: non ho guardato gli uomini se non come si dà un'occhiata ai passanti di stazione, per accertarsi bene che non sono loro quelli che aspettiamo.

    dit le 

  • 4

    In poco spazio la Yourcenar sfoga con tutti i mezzi possibili della sua mente potente e ben nutrita già a poco più di trent'anni, il fuoco del dolore sprigionato dal vissuto fresco di un rifiuto amo ...continuer

    In poco spazio la Yourcenar sfoga con tutti i mezzi possibili della sua mente potente e ben nutrita già a poco più di trent'anni, il fuoco del dolore sprigionato dal vissuto fresco di un rifiuto amoroso. Se lo spiega, se lo nobilita, se lo giustifica, se lo diluisce intrecciandolo con i fuochi passionali di figure tragiche della classicità e con il dolore di una Maddalena tradita. Lo urla spremendolo con immagini poetiche di furiosa violenza e di pietrificante bellezza, tutte dal grasso sapore del codificato barocco più coraggioso. Alle pagine dotte e cerebrali intervalla pensieri e versi liberi sulla sua distinta agonia. Sono le pagine più difficili da sciogliere, ma secondo me le più immediate da "sentire".

    dit le 

  • 2

    Facciamo anche 2 e mezzo...

    ...le rivisitazioni dei miti greci sono belle, gli aforismi un po' meno, non è assolutamente brutto e in un paio di passaggi mi ha dato i brividi ma, come nota lei stessa nella prefazione, è un poco a ...continuer

    ...le rivisitazioni dei miti greci sono belle, gli aforismi un po' meno, non è assolutamente brutto e in un paio di passaggi mi ha dato i brividi ma, come nota lei stessa nella prefazione, è un poco acerbo anche se comunque interessante.

    dit le 

  • 4

    Scavalco ogni parola e volgo il mio sguardo indietro, per non perdere la strada e il filo rosso delle tue parole..

    Lo stesso avviene con un cane, una pantera o un cinghiale. Leda diceva: “Non sono più ...continuer

    Scavalco ogni parola e volgo il mio sguardo indietro, per non perdere la strada e il filo rosso delle tue parole..

    Lo stesso avviene con un cane, una pantera o un cinghiale. Leda diceva: “Non sono più libera di suicidarmi da quando ho comprato un cigno.”

    dit le 

  • 5

    un libro che ho letto da adolescente,da ragazza,da adulta e sicuramente leggero' nella vecchiaia se mi sara' data l'opportunita' di giungervi.
    " quel figlio contagiato di mortalita' le ricordava l'uni ...continuer

    un libro che ho letto da adolescente,da ragazza,da adulta e sicuramente leggero' nella vecchiaia se mi sara' data l'opportunita' di giungervi.
    " quel figlio contagiato di mortalita' le ricordava l'unico errore della sua giovinezza: si era coricata accanto ad un uomo senza prendere la banale precauzione di mutarlo in Dio". Ineguagliabile lettura dei moti del cuore....
    " per ogni pensiero,per ogni amore che,abbandonato a se stesso potrebbe venir meno,esiste un cordiale stranamente energico:tutto il resto del mondo,che gli si oppone senza averne il valore"

    dit le 

  • 5

    Catarsi. Forse.

    Dall'introduzione
    "Ma non è qui il luogo adatto a discutere se l'amore totale per una particolare creatura, con ciò che comporta di rischio per sé e per l'altro, d'inevitabile inganno, di abnegazione ...continuer

    Dall'introduzione
    "Ma non è qui il luogo adatto a discutere se l'amore totale per una particolare creatura, con ciò che comporta di rischio per sé e per l'altro, d'inevitabile inganno, di abnegazione e di umiltà autentiche,ma altresì di violenza latente e di egoistiche esigenze, meriti o no il posto privilegiato che gli hanno riservato i poeti. Ciò che appare evidente è che questa nozione dell'amore puro, a volte scandaloso ma pur tuttavia imbevuto di una specie di virtù mistica, non sembra possa sussistere se non associato a una qualsiasi forma di fede nella trascendenza, non fosse che all'interno della persona umana, e che una volta privato di certi valori metafisici e morali oggi disprezzati, forse perché i nostri predecessori ne hanno fatto un grande abuso, il folle amore smette presto di essere altro che un vano gioco di specchi o una triste mania. Non c'è sublimazione, secondo le pretese di una formula decisamente infelice e offensiva per la carne stessa, ma oscura percezione che l'amore per una data persona, così lancinante, spesso non è che un meraviglioso incidente di passaggio, in certo senso meno reale che certe predisposizioni o certe scelte che l'hanno preceduto e dureranno dopo di lui. Attraverso la foga o la disinvoltura inseparabili da questo genere di confessioni quasi pubbliche, certi passi di Fuochi mi sembrano oggi racchiudere verità intraviste molto presto, ma che poi tutta la vita non sarebbe stata di troppo per tentare di ritrovare e autenticare. Questo ballo in maschera è stato una delle tappe di una presa di coscienza."

    "Assente, il tuo volto si dilata tanto da colmare l'universo. Passi allo stato fluido, quello dei fantasmi. Presente, si condensa; e raggiungi la concentrazione dei metalli più pesanti, l'iridio, il mercurio. Mi fa morire, quel peso, cadendomi sul cuore."

    "Dove trovare scampo? Tu riempi il mondo. Non posso fuggire che in te stesso."

    "Non darsi più, è darsi ancora. Significa dare il proprio sacrificio."

    "Amare a occhi chiusi significa amare come un cieco. Amare a occhi aperti forse significa amare come un folle: accettare a fondo perduto. Io ti amo come una folle."

    "Quando ti rivedo, tutto ridiventa limpido. Accetto di soffrire."

    "E tu te ne vai? Tu te ne vai?... No, tu non te ne vai: io ti trattengo... Mi lasci nelle mani la tua anima come un mantello."

    "Sei giorni fa, sei mesi fa, erano sei anni allora, e fra dieci secoli... Ah! Morire per fermare il Tempo..."

    "Paura di niente? Ho paura di te."

    "Come sarebbe stato scialbo essere felici!"

    "Le due del mattino. La città appartiene ai fantasmi, agli assassini, ai sonnambuli. Dove sei tu, in che letto, in che sogno? Se ti incontrassi, tu andresti oltre senza vedermi, perché noi non siamo visti dai nostri sogni. NOn ho fame: questa notte non riesco a digerire la mia vita. Sono stanca: ho camminato tutta la notte cercando di buttare via il tuo ricordo. Seduta su una panchina, abbrutita mio magrado dall'avvicinarsi del mattino, smetto di ricordare che sto tentando di dimenticarti."

    dit le 

  • 4

    Non cadrò. Ho raggiunto il centro.
    Ascolto il pulsare di chissà quale orologio divino attraverso l'esile parete carnale della vita piena di sangue, di trasalimenti e respiri.
    Sono accanto al nocciolo
    ...continuer

    Non cadrò. Ho raggiunto il centro.
    Ascolto il pulsare di chissà quale orologio divino attraverso l'esile parete carnale della vita piena di sangue, di trasalimenti e respiri.
    Sono accanto al nocciolo misterioso delle cose come di notte, talvolta, si è accanto a un cuore.

    dit le 

  • 4

    Breve ma intenso!

    La Yourcenar riscrive nove storie tratte dalla mitologia (ad eccezione della storia di Maria Maddalena) ; ma invece di trattare della storia del mito, racconta dell’amore, quell’amore che accomuna le ...continuer

    La Yourcenar riscrive nove storie tratte dalla mitologia (ad eccezione della storia di Maria Maddalena) ; ma invece di trattare della storia del mito, racconta dell’amore, quell’amore che accomuna le donne di ogni tempo. Brevi note, annotazioni sull’amore nel suo connubio di passione e dolore. Non dolcemente delicato come Alexis, ma ardente, come il titolo suggerisce, dalla prima all’ultima parola!

    dit le 

Sorting by