Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Fever Pitch

By Nick Hornby

(275)

| Paperback | 9780140295573

Like Fever Pitch ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

This title presents a famous account of growing up to be a fanatical football supporter. Told through a series of match reports, "Fever Pitch" has enjoyed enormous critical and commercial success since it was first published in 1992. It has helped to Continue

This title presents a famous account of growing up to be a fanatical football supporter. Told through a series of match reports, "Fever Pitch" has enjoyed enormous critical and commercial success since it was first published in 1992. It has helped to create a new kind of sports writing, and established Hornby as one of the finest writers of his generation.

409 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Ossessione

    Racconto in prima persona dell'ossessione Arsenal dal 1968 al 1992, per gli amanti del tifo e del calcio da leggere e da specchiarsi dentro.

    Is this helpful?

    Matteomozz said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La Bibbia del tifoso!

    Se siete tifosi come potete non amare questo libro? Nick Hornby, con il suo stile ironico e schietto, racconta come il calcio abbia condizionato la sua vita fin dal primo ingresso nello stadio Highbury di Londra. Da quel momento, l'Arsenal diventa qu ...(continue)

    Se siete tifosi come potete non amare questo libro? Nick Hornby, con il suo stile ironico e schietto, racconta come il calcio abbia condizionato la sua vita fin dal primo ingresso nello stadio Highbury di Londra. Da quel momento, l'Arsenal diventa quasi il centro gravitazionale della sua vita, con tutte le conseguenze del caso. Tra aneddoti, riflessioni e risate, Hornby si mette a nudo in una prospettiva in cui tanti di noi possono ritrovarsi. Un classico da leggere e rileggere!

    Is this helpful?

    Gabriele Wallander said on Aug 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un trattato lucido, "disperato", critico, sconvolgente sull'essere un tifoso di calcio. L'irrazionalità che prende il sopravvento sulla ragione così come intesa dalle persone "normali" e non affette da tifo allo stadio finale. Un libro che descrive m ...(continue)

    Un trattato lucido, "disperato", critico, sconvolgente sull'essere un tifoso di calcio. L'irrazionalità che prende il sopravvento sulla ragione così come intesa dalle persone "normali" e non affette da tifo allo stadio finale. Un libro che descrive minuziosamente il rapporto imprescindibile tra squadra del cuore e tifoso a dispetto di tutto il resto della vita. Un libro che avrei potuto scrivere anch'io.

    Is this helpful?

    Paintedeyes said on Aug 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Terzo o quarta lettura di Nick Hornby.
    Qui emerge tutta la passione per il calcio, per l'Arsenal. Ma è anche la storia di come è stato rovinato questo sport e anticipa di anni quello che poi è successo anche in Italia.
    C'è sempre l'umorismo di Nick, ...(continue)

    Terzo o quarta lettura di Nick Hornby.
    Qui emerge tutta la passione per il calcio, per l'Arsenal. Ma è anche la storia di come è stato rovinato questo sport e anticipa di anni quello che poi è successo anche in Italia.
    C'è sempre l'umorismo di Nick, la sua lettura della vita contemporanea, l'autoironia.

    Is this helpful?

    Linda T said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Hornby ha un sacco di qualità: scrive bene, fa ridere, è acuto e riesce a farti capire la sua mania per il calcio senza necessariamente spaventarti. È nato solo nel Paese sbagliato.
    In quanto inglese, o meglio non italiano, egli considera le blande ...(continue)

    Hornby ha un sacco di qualità: scrive bene, fa ridere, è acuto e riesce a farti capire la sua mania per il calcio senza necessariamente spaventarti. È nato solo nel Paese sbagliato.
    In quanto inglese, o meglio non italiano, egli considera le blande misure prese dalla Thatcher contro il fenomeno degli hooligan semplicemente inadeguate. Gli sfugge che tali misure misero da un lato il governo al riparo dall'accusa di lassismo, dall'altro consentirono comunque il fenomeno della violenza negli stadi; il risultato fu l'orientarsi dell'opinione pubblica a favore di una repressione autoritaria. In altre parole, non riconosce un classico esempio di strategia della tensione, e non gliene possiamo fare una colpa perché non era in Italia negli anni '70. Non è in grado di capire che i disordini furono lasciati scoppiare intenzionalmente, e che sostanzialmente la Thatcher (vera artefice dello scempio) agì come la democrazia cristiana nell'Italia post-bellica: provocò terrore per indurre una svolta conservatrice e autoritaria.
    D'altronde il libro è del 1992, cioè ben vent'anni prima che il rapporto Taylor venisse ufficialmente smentito e con esso la colpevolezza dei tifosi del Liverpool e l'apparente leggerezza delle scelte della polizia, dei soccorritori e dei politici. In questo senso la visione di Hornby (che avverte comunque come ci fosse stato qualcosa di più di semplici misure inadeguate, ma non riesce a capire cosa) è fin troppo intelligente.

    Is this helpful?

    SuonLiOnosNon said on Jul 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book