Pubblicato nel 1926, "Fiesta" è il libro che ha consacrato il suo autore ventisettenne tra i più importanti scrittori americani della "generazione perduta". Basato su una materia ampiamente autobiografica (i viaggi compiuti da Hemingway con la ... Continua
Ha scritto il 04/04/17
Di certo c'è che si beve tantissimo. Il resto è decadenza.
  • Rispondi
Ha scritto il 03/04/17
¡Gora San Fermín!
Le idee che vengono dai libri, come quelle che vengono camminando, sono spesso le migliori; riuscire a metterle a frutto poi, è un'altra faccenda.Non ci riesce Cohn, non ci riesce Lady Ashley e nemmeno Jake, il narratore; insomma nessuno della ..." Continua...
  • 10 mi piace
  • 4 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 20/03/17
Un vita da mediano con qualche gol
Avevo un po' di timore ad approcciarmi a questo libro, dopo aver letto addio alle armi che ho stentato a finire, per fortuna questo è molto meno esasperante, senza però lasciar fuori quei dialoghi e situazioni davvero estenuanti.Nonostante questo, ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 28/02/17
Il mio primo...
...Hemingway, non mi ha fatto strappare i capelli ma se capita leggerò' certamente altro.Un po' autobiografico e molto autoreferenziale, scontato nei dialoghi, elementare nelle descrittivita' dei caratteri, un pochino meglio in quella dei luoghi, ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 06/02/17
SPOILER ALERT
Ho apprezzato le descrizioni dettagliate riguardo le tradizioni di San Firmino, ma non mi è molto piaciuto il fatto che la quasi totalità del romanzo giri attorno ad una donna non più tanto giovane che quasi si diverte a sedurre e far soffrire ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 09, 2013, 21:50
"è questo che bisogna fare. Viaggiare finché si è giovani [...]"
Pag. 80
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 09, 2013, 21:48
"è un vino troppo buono per fare un brindisi. Non bisogna mescolare i sentimenti a un vino come questo. Se ne perderebbe il sapore."
Pag. 56
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 09, 2013, 21:47
è facilissimo reagire alle cose con freddezza durante il giorno, ma di notte è tutto un altro discorso.
Pag. 33
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 09, 2013, 21:46
Non ha senso che per il solo fatto che faccia buio si debbano vedere le cose in maniera diversa da quando c'è luce.
Pag. 136
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 17, 2012, 16:49
Non ha senso che per il solo fatto che faccia buio si debbano vedere le cose in maniera diversa da quando c'è luce.
Pag. 136
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 19, 2016, 13:50
813.52
HEM 7634
Letteratura Americana
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 26, 2015, 09:05
Collocazione: NR 59
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi