Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Fifty Shades Freed

By

Publisher: The Writer's Coffee Shop

3.1
(4078)

Language:English | Number of Pages: 468 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Italian , Dutch , German , Portuguese , French , Chi traditional

Isbn-10: 1612130607 | Isbn-13: 9781612130606 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: eBook , Hardcover , Audio CD

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Fifty Shades Freed ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
When unworldly student Ana Steele first encountered the driven, damaged young entrepreneur Christian Grey it sparked a sensual affair that changed both their lives irrevocably. Shocked, intrigued, and ultimately repelled by Christian’s singular sexual tastes, Ana demanded a deeper commitment; determined to keep her, Christian agreed.

Now, together, they have more – love, passion, intimacy, and a world of infinite possibilities. But Ana always knew that loving her Fifty Shades would not be easy, and being together poses challenges neither of them ever anticipated. Ana must somehow learn to share Christian’s opulent lifestyle without sacrificing her own integrity, identity or independence; Christian must somehow overcome his compulsion to control, and lay to rest the horrors that blighted his past and haunt his present.

Just when it seems that together their love can conquer any obstacle, misfortune, malice and fate combine to make Ana’s worst nightmares come true. Alone and desperate, she must face down the poisoned legacy of Christian’s past.

Seductive, shocking, sad and funny, Fifty Shades Freed is the compelling final volume in the Fifty Shades trilogy.

Sorting by
  • 3

    Con 50 sfumature di rosso concludo la trilogia che ho letto dopo aver visto il film e aver sentito lodi e critiche. Il libro che ho apprezzato di più è stato il primo, nel secondo e nel terzo le ripet ...continue

    Con 50 sfumature di rosso concludo la trilogia che ho letto dopo aver visto il film e aver sentito lodi e critiche. Il libro che ho apprezzato di più è stato il primo, nel secondo e nel terzo le ripetizioni si sprecano, sono inutili e rallentano la narrazione. Ma in fondo tolte queste rimangono Christian e Ana che o litigano o fanno pace a modo loro.
    Nell'ultimo libro ho apprezzato invece due racconti che sono in appendice. Nel primo il protagonista è Christian bambino che trascorre il primo Natale con i Grey. È un bambino straziato dalla vita che scopre per la prima volta il sorriso e l'affetto.
    Nel secondo racconto viene raccontato il primo incontro nell'ufficio della Grey dal punto di vista di Christian. Non so perché è risultato più incisivo rispetto a quello scritto in 50 sfumature di grigio.

    said on 

  • 3

    Idee sbagliate

    Tutto quello che ho da dire si stringe nel titolo della mia recensione. Tutti si sono fatti delle idee sbagliate su questa serie di libri!
    E' un romanzo erotico fino alla fine e se non piace il genere ...continue

    Tutto quello che ho da dire si stringe nel titolo della mia recensione. Tutti si sono fatti delle idee sbagliate su questa serie di libri!
    E' un romanzo erotico fino alla fine e se non piace il genere, intendo, parole e scene legate al sesso (di qualsiasi genere di sesso si tratti), è inutile anche solo leggerlo perché alla fine non vi piacerà!
    Ma questo libro non è solo sesso!Andrebbe letto con più leggerezza perché fondamentalmente è un libro di fantasia.

    said on 

  • 1

    Una trilogia scritta solo per gli incassi

    Oramai tutti leggono questa trilogia, dalle donne di mezza età alle bambine di DODICI anni....ma cosa attira tutte queste persone? La trama avvincente o una scrittura ben fatta? No, in quanto mancano, ...continue

    Oramai tutti leggono questa trilogia, dalle donne di mezza età alle bambine di DODICI anni....ma cosa attira tutte queste persone? La trama avvincente o una scrittura ben fatta? No, in quanto mancano, ma ad attirare tutte queste persone è semplicemente l'argomento del sesso. Ma la cosa brutta di questi libri non è che parlano di sesso (ognuno è libero di scegliere di scrivere dell'argomento che più gli aggrada, purché sia scritto in modo adeguato e leggibile) ma ciò che non riesco proprio accettare di questo libro è che fa sembra che la sottomissione della donna (non solo sessualmente ma sopratutto moralmente) sia una cosa giusta! Le dodicenni che leggono questi libri crescono con la convinzione che per l'uomo che si ama possiamo e dobbiamo scartare tutti i nostri desideri, volontà e principi per poter soddisfare i suoi....ma a questo punto mi chiedo..perché le donne durante gli anni hanno combattuto per la loro indipendenza? A cosa è servito l'8 marzo di tantissimi anni fa? Ormai con chiunque parli sembra che sia normale che la donna debba semplicemente soddisfare tutti i capricci degli uomini senza pensare ai propri desideri. Ovviamente non parlo in campo sessuale (non mi interessa di chi piace praticare determinate pratiche sessuali e delle diverse preferenze) ma intendo in campo morale! Perché una donna dovrebbe chiedere il permesso ad un uomo per tutto? Perché non può nemmeno lavorare? Ma stiamo scherzando?! Ecco cosa mette in testa alle persone questa trilogia...

    said on 

  • 4

    Ultimo capitolo di questa trilogia molto parlata. Devo dire che questo capitolo conclusivo mi è piaciuto anche se in alcune parti è stato troppo tirato per le lunghe, alcune scene potevano essere gest ...continue

    Ultimo capitolo di questa trilogia molto parlata. Devo dire che questo capitolo conclusivo mi è piaciuto anche se in alcune parti è stato troppo tirato per le lunghe, alcune scene potevano essere gestite meglio. Il rapporto di Ana e Christian in questo capitolo finale mostra i molti ostacoli che devo affrontare insieme per essere felici e devo dire che Ana li affronta per così dire di petto, Christian invece come viene citato molte volte nel libro si comporta da adolescente; in questo caso avrei detto che una persona come lui, decisa e caparbia in molti aspetti, avrebbe affrontato il problema decisamente in modo diverso ma mi sono dovuta ricredere. In compenso in molte situazioni si è dimostrato una salda roccia per Ana cosa che mi è piaciuta molto avrei voluto vedere un Christian così molto più spesso. In conclusione un libro mi è piaciuto ma non eccessivamente come il primo capitolo.

    said on 

  • 2

    Finalmente i sentimenti dei due giovani si sono consolidati e il loro sogno d'amore si è coronato.
    Detto questo, di questo terzo volume potevamo fare benissimo a meno.

    La scrittrice non sa cosa inven ...continue

    Finalmente i sentimenti dei due giovani si sono consolidati e il loro sogno d'amore si è coronato.
    Detto questo, di questo terzo volume potevamo fare benissimo a meno.

    La scrittrice non sa cosa inventarsi e quindi riempie ben 1280 pagine di litigi tra i due su varie incomprensioni che, a dirla tutta,c'erano già da prima.
    Inoltre i due sembrano non trovare altro modo per andare oltre i propri problemi se non con il sesso che interviene sistematicamente ogni volta che le discussioni tra i due raggiungono un punto fermo.
    E' ovvio che la scrittrice non sa come far andare avanti la storia e per tenere il lettore legato alla storia ci mette dentro un pò di tutto:
    la possessività esasperante di Christian, la gelosia di Anastasia nei confronti di Elena, l'ex Dominatrice di Christian, e delle sottomesse del marito, un tentativo di stupro subito da Anastasia, una rapina all'Escala, dove i due abitano, un incidente al padre di Anastasia, la scoperta della giovane di essere incinta e la rabbia di Christian che ha paura di dover dividere la sua amata con un bambino e di non essere un buon padre, il rapimento di Mia, sorellastra di Christian, risolto da Anastasia a costo quasi della sua vita, cosa che fa rinsavire Christian sull'amore che prova per la moglie e per il figlio che sta aspettando.

    Con tutto ciò E. L. James ci riempie ben 1200 pagine e cerca , con sforzo, di trattenere il lettore sulle pagine dell'ultimo capitolo della saga che, francamente, si poteva concludere benissimo con il Nero e con il matrimonio dei due.

    Detto ciò, rimane lo stile semplice e scorrevole dell'autrice che permette al lettore di leggere in breve tempo questo trattato enorme sui primi anni di vita coniugale della famiglia Grey, concludendo il tutto con il più classico dei lieto fine in stile famiglia della Mulino Bianco.

    Interessante la parte aggiuntiva in cui viene descritto come il piccolo Christian ha vissuto la morte della madre e l'entrata nella famiglia dei Grey. Interessante anche la parte che riprende il primo e il secondo incontro di Anastasia e Christian, rispettivamente durante l'intervista e al Clayton, visti dalla prospettiva di Mr. Grey.

    said on 

  • 1

    Se non fosse stato per il finale un po' "frizzante" non avrei saputo che dire.

    Cioè, no. Tutto è un'esagerazione, decisamente sopra le righe, troppo. Un harmony che si trasforma in un libro d'azione mal riuscito...E per fortuna che c'è un po' d'azione perché il libro sennò sareb ...continue

    Cioè, no. Tutto è un'esagerazione, decisamente sopra le righe, troppo. Un harmony che si trasforma in un libro d'azione mal riuscito...E per fortuna che c'è un po' d'azione perché il libro sennò sarebbe stato di una sdolcinatezza e eroticità nauseante.

    said on 

  • 5

    Voltare pagina...a malincuore

    Sono giunta alla fine di questa trilogia (in cuor mio spero in un quarto libro), e mano a mano che raggiungevo le ultime pagine speravo di sentirle aumentare sotto le mie dita.
    Avrei voluto non finiss ...continue

    Sono giunta alla fine di questa trilogia (in cuor mio spero in un quarto libro), e mano a mano che raggiungevo le ultime pagine speravo di sentirle aumentare sotto le mie dita.
    Avrei voluto non finisse mai.
    Nel terzo libro ritroviamo una Anastasia ancora piena di dubbi sul carattere del marito, Christian. Anche lei è cambiata in maniera percettibile, ora è certa dell'amore e della fedeltà che si sono giurati e anche se ha sempre qualche domanda di troppo da rivolgere al marito, esita perché conoscendolo sarebbe immediatamente assalito dai dubbi e dai perché di quelle domande. Ho apprezzato la "maturità" di Anastasia e l'accettazione (poco a poco) delle fragilità di Christian. E' ciò che più mi infastidiva nei libri precedenti... mi chiedevo " Che bisogno c'è di assillare una persona, chiedendole in continuazione di rivelare tracce del passato? Perchè? " Forse Ana, non era ancora consapevole della fragilità del suo compagno iperprotettivo e maniaco del controllo. Ma alla fine con mio grande sollievo lei accetta i suoi silenzi, e questo porterà ad una completa apertura di Mr. Cinquanta Sfumature.
    Sono rimasta totalmente innamorata di questa trilogia, ho fatto parte anche io per poche settimane di un mondo situato in cima all'Escala di Seattle. Ho ammirato anche io il panorama e lo skyline. Ho percepito il senso di iperprotettività, i sentimenti di Christian che ritengo alla fine il personaggio principale. Un personaggio importante, che solo sforzandosi di comprenderlo lo si può amare. Ribadisco l'importanza delle canzoni inserite nei libri dalla scrittrice. E' musica, e la musica è empatia se la ascoltiamo e proviamo ad immedesimarci.
    Ora però sono scesa dal sontuoso trentesimo piano dell'appartamento all'Escala, ho preso la mia utilitaria (avrei voluto fosse un Audi, magari una R8) e ritorno alla realtà, cercando storie che mi lascino senza fiato, innamorata dei personaggi, ma con quel finale che rimane sempre un po' in sospeso, anche dopo il lieto fine. Perchè in realtà non la si vorrebbe mai una fine, bella o brutta. Le storie che amiamo potrebbero continuare all'infinito, ma sappiamo che non sarà mai possibile.
    E percorro le trafficate strade di Seattle, con il suo Skyline e quel panorama mozzafiato nel cuore.

    said on