Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Filth

By Irvine Welsh

(6)

| Audio Cassette | 9781856865210

Like Filth ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

With the festive season almost upon him, Detective Sergeant Bruce Robertson is winding down at work and gearing up socially - kicking off Christmas with a week of sex and drugs in Amsterdam. Irvine Welsh has here created one of the most corrupt chara Continue

With the festive season almost upon him, Detective Sergeant Bruce Robertson is winding down at work and gearing up socially - kicking off Christmas with a week of sex and drugs in Amsterdam. Irvine Welsh has here created one of the most corrupt characters in contemporary fiction.

217 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Per certi versi è anche geniale ma ha una trama scontata e termina in modo deludente ... non il miglior libro dell'autore ...

    Is this helpful?

    Lord Seth said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    8

    Una novela brutal, en todos los sentidos. Muy muy dura de leer, no es para todos los publicos, el personaje es sencillamente escoria.

    Is this helpful?

    Over said on Jul 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Per tre quarti del libro ti abbandoni con una compiaciuta perversione alla sensazione che Bruce Robertson, polìs scozzese violento, corrotto e smodatamente dedito a droghe, alcol e sesso, sia irrazionalmente sensuale e addirittura attraente a dispett ...(continue)

    Per tre quarti del libro ti abbandoni con una compiaciuta perversione alla sensazione che Bruce Robertson, polìs scozzese violento, corrotto e smodatamente dedito a droghe, alcol e sesso, sia irrazionalmente sensuale e addirittura attraente a dispetto del suo disfacimento morale e fisico, esploso in un ributtante eczema ai genitali.
    Segui con ammirazione i suoi giochini e l'arguzia sistematica con cui distrugge chiunque gli sia intorno e ascolti con interesse le speculazioni filosofiche della tenia che divora le sue viscere nutrendosi dei quintali di cibo spazzatura che ingurgita ad ogni ora del giorno.
    Poi scopri che al parassita intestinale se ne accompagna uno genetico, un padre squilibrato e stupratore, e forse anche uno karmico che nell'adolescenza lo porta ad uccidere, sebbene non intenzionalmente, prima l'amabile fratellastro e poi una ragazzetta storpia, il suo primo amore.
    Arrivi così all'ultimo quarto del libro in cui Robbo perde progressivamente tutto il suo sporco fascino rivelandosi un miserabile prigioniero dei suoi incubi: su tutti quello del tradimento e dell'abbandono patito dalla moglie Carole che richiama a sè travestendosi come un novello Norman Bates.
    L'ingombrante passato, che diventa inevitabilmente una scontata giustificazione, rende, purtroppo, il lercio Bruce un po' meno lercio.

    Is this helpful?

    Barbara Scipioni said on Apr 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Fastidioso, schifoso, scomodo.
    Imperdibile.

    Is this helpful?

    Outsider said on Apr 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Onestamente speravo che l’avrei trovato un po’ meno palloso. Non posso dire che non mi sia piaciuto, nel complesso, ma dopo un buon inizio torna ad essere interessante solo nelle ultime cento pagine. Il resto (nello specifico il viaggio ad Amsterdam, ...(continue)

    Onestamente speravo che l’avrei trovato un po’ meno palloso. Non posso dire che non mi sia piaciuto, nel complesso, ma dopo un buon inizio torna ad essere interessante solo nelle ultime cento pagine. Il resto (nello specifico il viaggio ad Amsterdam, che si sarebbe potuto tranquillamente evitare) non è che un ripetersi fin troppo esagerato di Bruce che mangia, Bruce che beve, Bruce che va a puttane, Bruce che si gratta i coglioni (nel senso letterale del termine, purtroppo), Bruce che tira di coca/caga/si fa le seghe, che non aggiunge nulla alla trama già di per sé inesistente.

    Is this helpful?

    Autumnsong said on Feb 8, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book