Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Fingersmith

By Sarah Waters

(66)

| Paperback | 9781573229722

Like Fingersmith ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In Victorian England, an orphan girl is sent to a country estate to work for-and ultimately woo-its young heiress, on behalf of a mysterious benefactor known as Gentleman.

129 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    GL原來是這種調調(?)
    剛開始的陰謀有點白夜行的味道,是沒有那麼過分陰暗啦,逆轉也有點驚喜,最後有點混亂,還不錯.

    Is this helpful?

    snoopy said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "You found me out a Villain"

    Questa è la storia di un triangolo, in cui due lati combaciano. E' la storia di un inganno costruito in anni di sotterfugi, una frode lunga una vita, anzi due. Questa è una storia d'amore immensa, ricoperta da una crosta di sangue secco e odio feroce ...(continue)

    Questa è la storia di un triangolo, in cui due lati combaciano. E' la storia di un inganno costruito in anni di sotterfugi, una frode lunga una vita, anzi due. Questa è una storia d'amore immensa, ricoperta da una crosta di sangue secco e odio feroce. La storia di un amore materno andato a male, la storia di un matrimonio ottenuto con l'inganno, di uno scambio d'identità da far girare la testa.
    Questa è la storia di Susan, fingersmith (ladra) del Borough di Londra (e si legge Burrah, per chi bazzica Londra) che è una Artful Dodger in gonnella, vive nella sua famiglia anomale composta di ladri e ricettatori, e la storia di Maud, prigioniera di una grande magione piena di libri, che lei è costretta a leggere suo malgrado dallo zio (pazzo o malvagio?).
    E' la storia di "Gentleman", bello e cinico, tentatore di ereditiere che mette in moto una serie di avvenimenti inaspettati e incontrollati, al solo scopo di impossessarsi dei soldi di Maud.
    La crosta d'odio che imprigiona i protagonisti può creparsi, può nascere l'amore.
    "You found me out a Villain" - "Hai scoperto che sono il cattivo della storia" dice Gentleman. E lo dice Susan. Lo dice anche Maud. Tutti sono i villains, nessuno è buono nella feccia londinese di metà '800.
    Chapeau alla costruzione di personaggi e scene da parte di Sarah Waters. 550 pagine che lasciano veramente il segno.

    Is this helpful?

    Dr. Frankensteen said on Jul 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    “E’ solo…” Ma solo cosa? Come potrei dirlo? Solo che mi teneva il capo sul suo seno quando mi svegliavo confusa. Che una volta mi ha scaldato i piedi con il fiato. Che mi ha limato un dente aguzzo con un ditale d’argento. Che mi ha portato una min ...(continue)

    “E’ solo…” Ma solo cosa? Come potrei dirlo? Solo che mi teneva il capo sul suo seno quando mi svegliavo confusa. Che una volta mi ha scaldato i piedi con il fiato. Che mi ha limato un dente aguzzo con un ditale d’argento. Che mi ha portato una minestrina, invece di un uovo, e mi ha sorriso mentre lo bevevo. Che un suo occhio ha una macchiolina marrone più scura. Che mi crede buona…

    Ladra di Sarah Waters se ne stava placido e tranquillo nella mia libreria oramai da tempo immemore. Presa da non so quale strana ispirazione, mi sono decisa a leggerlo e beh, sono contenta di averlo lasciato sullo scaffale tutto questo tempo, in questo modo sono riuscita a leggerlo al momento giusto e ad apprezzarlo come merita.

    La protagonista di Ladra è Sue Trinder, una ragazza cresciuta nei sobborghi di Londra in mezzo a ladri, truffatori e prostitute, sul finire del 1800. Non ha mai conosciuto sua madre ed è stata cresciuta dalla signora Sucksby, che notoriamente si occupa di bambini piccoli solo per ricevere la sovvenzione statale. Ma Sue è diversa, infatti è sempre stata trattata coi guanti e ha avuto moltissimi privilegi in confronto agli altri ragazzi del luogo: non è stata praticamente mai costretta ad attività illecite ed è stata sempre nutrita e trattata con gentilezza. La vita di Sue cambia una sera, quando un noto truffatore soprannominato Gentleman chiede il suo aiuto per un inganno che potrà fruttare a entrambi migliaia di sterline: lei dovrà semplicemente fingersi una cameriera personale e spingere Maud, una ricca ereditiera, tra le braccia del manigoldo. Facile, no? Ma le cose non andranno esattamente come programmato…

    Ladra è stato davvero una piacevolissima scoperta. Ho sentito parlare moltissimo di Sarah Waters e dei suoi romanzi storici/misteriosi/saffici e mi ci sono avvicinata in realtà con un grande timore, temendo di essere nuovamente una voce fuori dal coro. E invece Ladra mi ha stupito, affascinato, coinvolto, anche un po’ maltrattato se vogliamo, e fatto sognare. Con una scrittura accattivante la Waters ci trascina nella Londra vittoriana con impeccabili descrizioni di sobborghi, manieri e manicomi ottocenteschi. Ogni personaggio ha il suo spazio, il suo approfondimento (a volte, a esser sinceri, pure troppo) e l’esistenza di un confine tra bene e male non si può praticamente neppure prendere in considerazione.

    È un romanzo mistery storico, se così vogliamo definirlo, ma è presente una buona dose di romance saffico (lettore avvisato!). La storia, che all’apparenza leggendo il primo centinaio di pagine può apparire piuttosto semplice, è in realtà complessa e ricca di colpi di scena del tutto inaspettati e imprevedibili: in almeno due frangenti mi sono ritrovata incredula e a bocca aperta, per poi riprendere in fretta e furia la lettura per saperne di più.
    Probabilmente il romanzo poteva essere un po’ sfoltito, in alcuni punti si avverte una fastidiosa sensazione di noia e una certa ridondanza, ma subito la storia ti riacchiappa e ti ricoinvolge facendo succedere qualcosa di inaspettato. Ho apprezzato molto anche la componente romance, ben inserita nella narrazione e non forzata, per una volta convive con la trama principale senza schiacciarla e soverchiarla ma divenendo complementare.

    È il mio primo approccio con questa autrice, ma sicuramente non sarà l’ultimo, voglio recuperare assolutamente anche i suoi altri romanzi.

    Is this helpful?

    Yuko86~Living For Books said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    人們都說, 人死前會看見自己的一生以不可思議的速度在眼前快轉...

    <小陌生人>是與莎拉.華特絲的第一類接觸
    趁著網路書店優惠回頭讀她的舊作品
    這本2002年大獲好評的作品
    讓她拿下年度最佳英語作家的頭銜
    於是,我進入<荊棘之城>一探究竟

    "這樣才像一個僕人,
    僕人嘴裡說:全部都為我的主人;
    意思卻是:全部都是為我自己!
    這就是我無法忍受的表裡不一
    在荊棘山莊,他們每個人都會暗地使壞
    他們會偷令真正的竊賊羞愧的小東西"pg.111
    化名蘇珊.史密斯的倫敦少女
    為了三千英鎊混入荊棘山莊當瑪黛小姐的侍女
    在另一個世界中適應生活
    渾然不知自 ...(continue)

    <小陌生人>是與莎拉.華特絲的第一類接觸
    趁著網路書店優惠回頭讀她的舊作品
    這本2002年大獲好評的作品
    讓她拿下年度最佳英語作家的頭銜
    於是,我進入<荊棘之城>一探究竟

    "這樣才像一個僕人,
    僕人嘴裡說:全部都為我的主人;
    意思卻是:全部都是為我自己!
    這就是我無法忍受的表裡不一
    在荊棘山莊,他們每個人都會暗地使壞
    他們會偷令真正的竊賊羞愧的小東西"pg.111
    化名蘇珊.史密斯的倫敦少女
    為了三千英鎊混入荊棘山莊當瑪黛小姐的侍女
    在另一個世界中適應生活
    渾然不知自己也正面對一個未知的人生變數

    "如果我起身告訴他們這個事實
    他們是一群傻子,而紳士世人形魔鬼
    他打算娶瑪黛小姐以便吞下她的財產
    他會拘禁她...如果我告訴他們這個事實
    他們絕不會相信我,而且一定會說我瘋了
    他們永遠都會相信一個紳士
    而不會相信我這樣的人"pg.130
    蘇珊同情著被蒙在鼓裡的山莊中所有人
    一方面她按照紳士的計畫進行謀財
    一方面她又同情單純的瑪黛小姐
    罪惡感煎熬之下她還是默默讓計畫進行著

    "這個可惡的人說對了...不管他說了什麼
    ...都不會改變我對她的看法...
    他代表所有溫柔美麗以及善良的事物...
    我怎麼能無功而返呢?我本來是要幫薩克比太太賺錢
    我怎麼能就這樣回去找她,
    並告訴他們我已經放棄這個計畫...
    他們會說,我是被自己的個性打敗,他們會當眾取笑我"pg.160
    身為殺人犯的女兒讓蘇珊身陷其中
    薩克比太太讓她相信自己被期待為某種樣子
    她想要拯救瑪黛小姐卻又沒有勇氣
    她萬萬沒想到懦弱也將自己推入萬劫不復的地獄

    "在我了解舅舅異於常人的瘋狂後
    我產生了這些想法
    那天我只眼見他風狂的表面
    但我明白底下的黑暗和沉靜
    的確如此,它的本質像水和臘一樣充盈在屋內
    如果我掙扎,就會被它拉到深處淹沒
    我不希望這樣的事發生..."pg.226
    一般人並不知道李里先生真實的身份
    瑪黛屈於舅舅的恩威並施之下
    只能忍辱偷生地暗暗拿捏著自己的救贖之計

    "他的計劃如下:她打算從倫敦帶來一個女孩
    安排她當我的侍女,以便利用和欺騙她
    他心中已有一個人選...她是個賊,為人不太謹慎
    也不算聰明,他會承諾她,將得來的財產分少許給她
    ...她會以為我很天真,而她正從中幫忙教唆...
    但婚後她就會被送到精神病院,
    她將頂替我的身份..."pg.262
    一個完美無缺的計中計
    將如何扭轉兩個女孩的命運
    而真相究竟是如何的複雜?!

    作者對於故事的安排非常有巧思
    這讓我想到<控制>一書
    高潮迭起.意料之外的劇情層層堆疊
    最後讀者中於恍然大悟
    只是除了計中計單線精彩
    並沒有其他另人驚艷的因素加入
    所以讀到最後感覺有一點單調
    可惜~3.5顆星

    註記頁數:pg.390~405

    Is this helpful?

    小說迷Cherry的耕讀天地 said on Apr 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avevo sentito tanto parlare di questa scrittrice ma non mi ero mai decisa a leggere qualcosa di suo, fino a quando non ho colto l'occasione di un gdl dedicato al Booker Prize di cui questo libro è arrivato in finale (ultimamente la Water è arrivata f ...(continue)

    Avevo sentito tanto parlare di questa scrittrice ma non mi ero mai decisa a leggere qualcosa di suo, fino a quando non ho colto l'occasione di un gdl dedicato al Booker Prize di cui questo libro è arrivato in finale (ultimamente la Water è arrivata finalista per tre anni di seguito).
    La Water è una scrittrice contemporanea, all'inizio della sua carriera era letta e apprezzata soprattutto da lettrici omosessuali, poi il suo talento letterario l'ha portata alla ribalta proprio con "Ladra" che è un romanzo definito lesbo-vittoriano portato anche sugli schermi della BBC con grande successo: "Fingersmith", da noi sarebbe impensabile!
    Al di là di queste curiosità e notizie, il romanzo è scritto benissimo, le prime 100 pagine sembrano lente ma in realtà preparano ad una successione di colpi di scena ben costruisti e soprendenti, un continuo rovesciamento delle situazioni. Ottime le ambientazioni ottocentesche, il manicomio femminile, i quartieri poveri, Londra.
    Un romanzo avvincente e avventuroso e una storia d'amore delicata e tenera che sento di consigliare a tutti ma in particolar modo per chi ama i romanzi vittoriani.

    Is this helpful?

    Itaca said on Dec 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    “Attento. Tieni la testa a posto: ti servirà. La città in cui ti conduco è vasta e intricata, e tu non ci sei mai stato prima. Puoi immaginare, da altre storie che hai letto, di conoscerla bene, ma quelle storie ti hanno illuso, accogliendoti come un ...(continue)

    “Attento. Tieni la testa a posto: ti servirà. La città in cui ti conduco è vasta e intricata, e tu non ci sei mai stato prima. Puoi immaginare, da altre storie che hai letto, di conoscerla bene, ma quelle storie ti hanno illuso, accogliendoti come un amico, trattandoti come se fossi uno del posto. La verità è che tu sei un alieno, in tutto e per tutto, arrivato da un altro tempo e da un altro luogo. Quando ho catturato il tuo sguardo la prima volta e tu hai deciso di seguirmi, probabilmente pensavi di arrivare qui e sentirti a casa. Ma adesso ci sei davvero, in quest’aria fredda, tagliente, trascinato nell’oscurità più nera, e inciampi su un terreno accidentato, senza riconoscere nulla. Scrutando a destra e a sinistra, strizzando gli occhi contro il vento gelido, ti accorgi di aver imboccato una strada sconosciuta di case buie piene di gente sconosciuta."

    No, non è una citazione di questo libro,non so se tu l' abbia riconosciuta, ma per parlarne partirò dal incipit un ' altro romanzo, ambientato sempre a Londra,più o meno nella stessa epoca e più o meno negli stessi ambienti,un romanzo geniale, che merita sicuramente una lettura e che è "The Crimson Petal and the White".
    Sono partita proprio di qui perché questo incipit potrebbe valere benissimo per ambo i romanzi, la protagonista di "The Crimson Petal and the White" Sugar e una di quelle di "Fingersmith" Susan hanno effettivamente qualcosa in comune, ma sono anche essenzialmente diverse...
    Sono vissute nei vicoletti sudici e malfamati della città, cresciute da gente non proprio raccomandabile, con principi non proprio esemplari e per scopi non proprio ammirabili.
    Ma se una è diventata una delle donne più desiderate della città pronta a tutto,e trama diaboliche vendette, contro sua madre e tutti coloro che la circondano; l' altra diventata una ladruncola ,piuttosto abile, è felice della vita che conduce e delle persone che le stanno intorno, certa di dover fare un giorno la loro fortuna, ma ignara che potrebbe essere la sua sfortuna..

    E ora abbandoniamo Sugar e lasciamo che torni nel suo universo nei dintorni di Silver Street, che se non avete ancora visitato vi invito a fare.
    E Andiamo a studiare un po più da vicino Susan in Lant Street.

    Susan si crede furba ma ci sono un sacco di cose che non sa, e sebbene molto meno ingenua di molte altre ragazze della sua epoca, non è abbastanza scaltra per tenere testa a chi le sta vicino, ma non dirò altro...
    Un giorno la vita di Susan cambia per sempre, perché giunge il momento di fare la fortuna di chi le sta intorno, e in particolare della donna che l' ha cresciuta, pur non essendo sua madre, ma che lei considera tale, Mrs Sucksby.
    E l' occasione si offre sotto forma di un' altra giovane donna Maud Lily una ricca ereditiera che vive, praticamente segregata con un vecchio zio, in una tetra residenza nelle campagne vicino Londra.
    Cosa può sapere della vita e del mondo una tale reclusa (secondo Susan molto semplicemente Babbiona) ?
    E dato che l' occasione le si presenta su un piatto d' argento e in più riceverà l' aiuto di un altro abile truffatore, Gentleman, Susan deciderà di abbandonare Lant Street e imbarcarsi in questa impresa, seppur a malincuore.
    Passiamo adesso a parlare dell' altra voce narrante del romanzo, Maud appunto.
    Di Maud Lily tutto si può dire fuorché che sia ingenua, anzi, tuttavia anche lei come Susan rimarrà "fregata" da un fattore molto più grande di lei...
    Qual' è questo fattore?
    E' molto più scontato di quanto si possa immaginare; ebbene: l'amore.
    Quello che invece non vi aspettereste è il soggetto di tali attenzioni, che non sono rivolte a Gentleman, di cui dovrebbe innamorarsi per far riuscire l' imbroglio orchestrato da Gentleman e Susan, ma alla stessa Susan...

    Ma udite, udite il sentimento è ricambiato.

    E adesso chi imbroglierà chi? E sopratutto le apparenze inganneranno anche questa volta?

    Is this helpful?

    Lucrezia Cianciotta Hazel Grace said on Nov 8, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book