Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Fino all'ultimo respiro

Di

Editore: Zandonai

3.8
(5)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 466 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8895538358 | Isbn-13: 9788895538358 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Dunja Badnjevic ; Prefazione: Miljenko Jergovic

Ti piace Fino all'ultimo respiro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
«L’ultimo decennio jugoslavo ha avuto le sue stelle e le sue icone culturali. Per la letteratura c’era Danilo Kiš e per il teatro Rade Šerbedžija». Parola di Miljenko Jergović.
Tuttavia Šerbedžija non è stato soltanto un indimenticabile Amleto e un intenso Re Lear, un geniale interprete di Brecht e Ibsen, né si è limitato a prestare il suo volto e il suo sguardo ipnotico ai più importanti registi jugoslavi prima di approdare a Hollywood. Talento poliedrico, artista istrionico e ribelle, Šerbedžija ha attraversato gli anni cruciali della Jugoslavia da protagonista, sempre sopra le righe: dalla Primavera croata alle irriverenti esibizioni davanti ai gerarchi di Partito; dagli incontri con Krleža, suo padre spirituale, ai vecchi amici travolti dalla deriva nazionalistica; dall’urlo disperato della Sarajevo assediata alla sofferta fuga all’estero e al ritorno da “traditore”. E la sua vicenda artistica e umana si è a tal punto intrecciata alla storia di un Paese che non esiste più, da trasformarsi nella biografia di un’intera nazione, schiacciata dalle sue stesse utopie. Forse per questo il grande attore riesce a raccontarci con tanta vivezza – e senza mai ripararsi dietro una maschera di cinismo – che cosa significhi essere rimasti orfani del proprio Paese, della propria storia personale, sentirsi estranei e soli ovunque, anche “a casa”. E che cosa significhi, per converso, il coraggio di una vita da autentico mattatore, sempre alla rincorsa, voluttuosa fino all’ultimo respiro.