Flatlandia

Racconto fantastico a più dimensioni

Voto medio di 3276
| 526 contributi totali di cui 506 recensioni , 20 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Flatlandia è un mondo a due dimensioni, immaginato come «un vasto foglio di carta sul quale Linee rette, Triangoli, Quadrati e altre figure geometriche si muovono senza però la facoltà di sollevarsi né di scendere al di sotto del loro ... Continua
Ha scritto il 11/08/17
Originalissima l’ambientazione in un mondo fortemente caratterizzato dalle regole della geometria. La stessa cosa vale per la scelta di avere come personaggi delle figure geometriche (piane, solide,…).Il tutto però risulta piuttosto pesante e ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 17/07/17
SPOILER ALERT
Offre interessanti spunti di riflessione
Ritengo che Flatlandia sia uno di quei libri brevi, ma che nella sua brevità coglie tutti i punti che è interessante trattare, senza mai perdersi in fronzoli inutili.Questo racconto stimola molto la riflessione, sia da un punto di vista sociale ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 31/05/17
E' tutta questione di prospettiva
Tra favola e satira, una storia di pregiudizi dimensionali decisamente attuale in un tempo di pregiudizi culturali come il nostro.
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 25/05/17
Un colto quadrato ci racconta che nel bidimensionale universo mondo della Flatlandia le donne sono linee rette, i soldati e gli operai delle classi inferiori triangoli con base variabile; quando la loro base misura meno di un terzo di centimetro, i ..." Continua...
  • 15 mi piace
  • 6 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 06/05/17
È un racconto fantastico, veramente fantastico, quello messo in piedi dal pedagogo inglese Edwin Abbott Abbott nello sfavillante anno del Signore 1882. Abbott immagina un mondo a due dimensioni, Flatlandia (Paese del Piano), dal quale il ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 01, 2015, 12:23
Eppure continuo a esistere nella speranza che queste mie memorie, in qualche modo, non so come, possano trovare una strada per giungere alla mente dell'umanità di qualche Dimensione, e possano suscitare una razza di ribelli che si rifiutino di ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il May 22, 2012, 17:46
"Osserva quella miserabile creatura. Quel Punto è un Essere come noi, ma confinato nel baratro adimensionale. Egli stesso è tutto il suo Mondo, tutto il suo Universo; egli non può concepire altri fuor di se stesso: egli non conosce lunghezza, né ... Continua...
Pag. 140
  • Rispondi
Ha scritto il May 22, 2012, 17:32
Supponete che una persona della Quarta Dimensione, che acconsentisse a visitarvi, dicesse: "Ogniqualvolta aprite gli occhi voi vedete un Piano (che ha Due Dimensioni) e deducete un Solido (che ne ha Tre); ma in realtà voi vedete anche (benché non ... Continua...
Pag. 25
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 06, 2012, 09:19
L'essere soddisfatti di sé significa essere vili e ignoranti, e che è meglio aspirare a qualcosa che essere ciecamente, e impotentemente, felici
Pag. 140
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 22, 2011, 19:23
essere soddisfatti di sè significa essere meschini e ignoranti, mentre aspirare a elevarsi è più apprezzabile di una felicità cieca e impotente.
Pag. 122
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi