Flatlandia

Racconto fantastico a più dimensioni

Di

Editore: Einaudi (ET Classici)

4.0
(3097)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 140 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Portoghese , Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Galego , Svedese , Polacco , Chi tradizionale

Isbn-10: 8806207938 | Isbn-13: 9788806207939 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Federica Oddera

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Flatlandia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Flatlandia è un mondo a due dimensioni, immaginato come «un vasto foglio di carta sul quale Linee rette, Triangoli, Quadrati e altre figure geometriche si muovono senza però la facoltà di sollevarsi né di scendere al di sotto del loro livello». Ce lo racconta un Quadrato, suo abitante, che nella seconda parte del libro fa esperienza della spocchiosa tracotanza dei sovrani di Puntolandia e Linealandia, e subisce le minacce della Sfera convinta della sua superiorità. Infine, tutti sono ugualmente schiavi dei rispettivi pregiudizi dimensionali.
Favola geometrica di impareggiabile fantasia, Flatlandia è molto piú di questo; come scrive Claudio Bartocci nella sua ricca introduzione, è un'opera plurivoca: esemplificazione didattica, utopia, satira sociale, esercizio di argomentazione, riflessione teologica.
Ordina per
  • 3

    Genius ante litteram

    Questo bell'esercizio di stile e fantasia applicata alla geometria e non solo, se considerata nel suo contesto temporale (1882) e culturale (un reverendo), diventa ancora più prezioso e divertente. In ...continua

    Questo bell'esercizio di stile e fantasia applicata alla geometria e non solo, se considerata nel suo contesto temporale (1882) e culturale (un reverendo), diventa ancora più prezioso e divertente. In umiltà e con ironia, ci fa intuire i limiti coi quali si confronta la nostra mente di fronte alle cose meno intuitive che pure fanno forse parte del nostro mondo, come la relatività o le 'n' dimensioni. E comunque le donne linea smemorate, umorali e pericolosissime vi faranno arrabbiare o sganasciare, a scelta... :)

    ha scritto il 

  • 5

    以數學表現的一則深刻絕妙的警世寓言。
    試圖理解從未出現在腦海中的概念、碰觸真理,透視歧見並映見自我的愚昧,似乎是痛苦更勝喜悅的。
    但你無法不去追求。

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante e geniale descrizione di un mondo a due sole dimensioni e dei relativi abitanti, nonché delle regole che ne guidano la vita.
    Fa molto pensare a come il mondo che ci circonda possa limitar ...continua

    Interessante e geniale descrizione di un mondo a due sole dimensioni e dei relativi abitanti, nonché delle regole che ne guidano la vita.
    Fa molto pensare a come il mondo che ci circonda possa limitare le nostre capacità di comprensione della realtà e che solo valicandone i limiti possiamo allargare la nostra visione e comprenderla meglio. Ipotizza una quarta dimensione, cosa incredibile per un libro scritto a fine ottocento, prima di Einstein.

    ha scritto il 

  • 3

    L'idea che possa esistere flatlandia (e quindi spacelandia e così via ...) è assolutamente geniale.
    Mi ha lasciato un po' perplessa il modo con cui questa idea è stata poi affrontata: troppo spesso ho ...continua

    L'idea che possa esistere flatlandia (e quindi spacelandia e così via ...) è assolutamente geniale.
    Mi ha lasciato un po' perplessa il modo con cui questa idea è stata poi affrontata: troppo spesso ho avuto la sensazione che il vero autore della storia fosse a 3 e non a 2 dimensioni e che si immedesimasse in un abitante di flatlandia, ma senza riuscirci veramente fino in fondo (un po' come quei libri scritti da uomini, ma narrati in prima persona dal personaggio femminile o viceversa: per quanto bravo possa essere l'autore, alla fine il suo "genere" viene fuori).
    Infine è un po' pesante (e pedante) il linguaggio, ma da un pastore di fine '800 non ci si poteva aspettare diversamente.

    ha scritto il 

  • 3

    Abbi pazienza, ché il mondo è vasto e largo!

    Addirittura corredato da piccoli disegni esplicativi, questo piccolo e illuminante libretto offre la possibilità di ragionare sui mondi da zero a più dimensioni.
    Ovviamente Abbott riesce a dare una sp ...continua

    Addirittura corredato da piccoli disegni esplicativi, questo piccolo e illuminante libretto offre la possibilità di ragionare sui mondi da zero a più dimensioni.
    Ovviamente Abbott riesce a dare una spiegazione ben dettagliata e a volte piuttosto tecnica sulle dimensioni che sono note a tutti, mentre resta sul vago e strizza solo l'occhio alla quarta dimensione e oltre, ma allo stesso tempo ne riconosce senza dubbio l'esistenza e spera, attraverso le parole del suo personaggio, di poterla visitare un giorno.
    Incredibilmente avveniristico e leggero, è entrato tra i libri che non vorrei mancassero nella mia libreria.

    ha scritto il 

  • 5

    «Voi, che avete la fortuna di avere tanto l'ombra che la luce, voi che avete due occhi dotati della conoscenza prospettica e allietati dal godimento dei vari colori, voi che potete "vederlo" per davve ...continua

    «Voi, che avete la fortuna di avere tanto l'ombra che la luce, voi che avete due occhi dotati della conoscenza prospettica e allietati dal godimento dei vari colori, voi che potete "vederlo" per davvero, un angolo, e contemplare l'intiera circonferenza di un Circolo nella beata regione delle Tre Dimensioni... come posso mai render chiara a voi l'estrema difficoltà che incontriamo noi, in Flatlandia, per riconoscere le nostre rispettive configurazioni?»
    Benvenuti a Flatlandia!

    ha scritto il 

Ordina per