Foglie cadute

Di

Editore: Longanesi

4.1
(28)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Altri

Isbn-10: 8830415383 | Isbn-13: 9788830415386 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: E. Campominosi

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Foglie cadute?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nella Cina occupata dai giapponesi, una donna muore poco dopo avere dato allaluce una bambina. La piccola, sulla quale grava dunque un destino maligno, èdestinata a subire le più crudeli angherie psicologiche e fisiche da partedella donna superba e arrogante che il padre sposa di lì a poco. Ma l'amore diuna zia decisamente poco convenzionale e la sua incrollabile perseveranzal'aiuteranno a trovare la strada verso il successo e la felicità.
Ordina per
  • 4

    dividi et impera

    Adeline Yen Mah ha scritto praticamente la sua autobiografia dell'infanzia. La ragione e' comprensibile leggendo questo romanzo: una famiglia tanto ricca quanto severa e crudele. Il padre, infatti, do ...continua

    Adeline Yen Mah ha scritto praticamente la sua autobiografia dell'infanzia. La ragione e' comprensibile leggendo questo romanzo: una famiglia tanto ricca quanto severa e crudele. Il padre, infatti, dopo aver perso la moglie di cui era profondamente innamorato, si risposa con una bellissima donna che ben presto diventa la tiranna di casa applicando a tutti i membri del nucleo famigliare la legge del dividi et impera. E cosi' i figliasti sono costretti a subire le umiliazioni e le angherie di questa bella donna "pazza". Adeline, dunque, si e' vendicata, scrivendo e raccontando al mondo cio' che quella famiglia ricca e potente dentro di se in realtà nasconde. La bellezza del romnazo sta tuttavia nella capacità di far accompagnare all'urgenza autobiografica, il respiro piu' ampio,l'affresco di un'epoca di molti cambiamenti e vicessitudini: dalla Cina imperiale, alla Cina moderna, passando per Mao, la rivoluzione culturale, Hong kong e l'emigrazione verso gli USA. La sofferenza cosi' di una famiglia diventa la sofferenza di un popolo e le ingiustizie che la ragazzina ha dovuto subire sono forse le medesime ingiustizie di un intero popolo umiliato e schiacciato da interventi autoritari e repressivi. Il parallelo pur essendo azzardato, tuttavia ha senso: la Cina con tutte la sua tradizione e ricchezza ha dovuto subire un annullamento (vedasi la rivoluzione Culturale e i campi di lavoro), al pari di una vita individuale annullata dalla crudelda' insensata del potere famigliare. Raccontare la crudeltà e la sofferenza forse sono il primo passo verso la liberazione. La Cina sta facendo questo? Sta rielaborando il passato? ho sta solo sfruttando l'onda di un boom tanto precario quanto dagli esiti imprvendibili? Ma questo e' tutto un'altro discorso...

    ha scritto il 

  • 4

    Un buon motivo per leggerlo

    ... e il motivo è la citazione che riporto qua:

    «L’uomo porterà nel cuore il conflitto, l’invidia e la cattiveria sotto qualsiasi governo. E’ logico. Non lasciarti allettare ad abbracciare una religio ...continua

    ... e il motivo è la citazione che riporto qua:

    «L’uomo porterà nel cuore il conflitto, l’invidia e la cattiveria sotto qualsiasi governo. E’ logico. Non lasciarti allettare ad abbracciare una religione solo perché ti piace il sacerdote.»

    ha scritto il 

  • 5

    10 +++
    Credo che sia uno dei migliori libri che io abbia mai letto, non solo perché il racconto è molto bello e molto ben scritto (anche se triste) ma soprattutto per la quantità di spunti storici ch ...continua

    10 +++
    Credo che sia uno dei migliori libri che io abbia mai letto, non solo perché il racconto è molto bello e molto ben scritto (anche se triste) ma soprattutto per la quantità di spunti storici che ci vengo menzionati. Poi quando questi spunti toccano direttamente culture di mio gradimento come quella cinese e giapponese , devo dire che sono andata in effervescenza. Bravissima, spero che ne scriverà ancora altri.

    ha scritto il