Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Follia !! SCHEDA DOPPIA !!

Di

Editore: Adelphi

4.1
(6769)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 294 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Portoghese , Inglese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Catalano , Olandese

Isbn-10: A000031014 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Crime , Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace Follia !! SCHEDA DOPPIA !!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Scheda DOPPIA, da non aggiungere nella propria libreria.

La scheda corretta dell'edizione Adelphi, dotata di codice ISBN, si trova qui:

http://www.anobii.com/books/Follia/9788845913600/017e357686a026a9a0/
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    E' un libro che va forse digerito prima di essere giudicato. Mi è piaciuto soprattutto la crescita di ossessione su tutti i fronti e come spazi tra le varie possibile ricadute psichiche.... peccato ch ...continua

    E' un libro che va forse digerito prima di essere giudicato. Mi è piaciuto soprattutto la crescita di ossessione su tutti i fronti e come spazi tra le varie possibile ricadute psichiche.... peccato che in alcuni capitoli l'abbia trovato un po' lento, proprio nel senso che dilata il tempo al punto che si stacca quasi da quello della trama.

    ***spoiler***
    Sicuramente geniale la conclusione con il narratore che perde la capacità di descrivere in maniera oggettiva i fatti e il triangolo che, come si poteva capire nei primi capitoli, che si chiude.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho letto questo libro dopo una serie di recensioni entusiaste ma, anche se scritto bene, non mi ha lasciato molto.
    L'autore racconta una tormentata storia d'amore ai limiti della follia, usando come v ...continua

    Ho letto questo libro dopo una serie di recensioni entusiaste ma, anche se scritto bene, non mi ha lasciato molto.
    L'autore racconta una tormentata storia d'amore ai limiti della follia, usando come voce narrante uno dei personaggi, ma anche se la storia in sé è struggente e toccante, la descrizione è impersonale, sembra un'analisi fatta senza coinvolgimento dallo psichiatra che appunto la descrive, tranne nelle ultime pagine in cui si rileva anche un suo effettivo coinvolgimento emotivo.

    ha scritto il 

  • 0

    "Già l'amore" dissi "parliamo di questo sentimento che non riuscivi a dominare. Come lo descriveresti?".
    Qui Stella fece un'altra pausa. Poi, con voce stanca, riprese: "Se non lo sai non posso spiegar ...continua

    "Già l'amore" dissi "parliamo di questo sentimento che non riuscivi a dominare. Come lo descriveresti?".
    Qui Stella fece un'altra pausa. Poi, con voce stanca, riprese: "Se non lo sai non posso spiegartelo".
    "Allora non si può definire? Non se ne può parlare? È una cosa che nasce, che non si può ignorare, che distrugge la vita delle persone. Ma non possiamo dire nient'altro. Esiste e basta".
    "Queste sono parole, Peter" mormorò Stella.

    ha scritto il 

  • 4

    "Non riesco a non sentirmi vicino a quelle due povere anime sconvolte, intrappolate qui nelle ultime settimane della loro vita, ciascuna a contorcersi nel suo inferno privato, ciascuna a spasimare per ...continua

    "Non riesco a non sentirmi vicino a quelle due povere anime sconvolte, intrappolate qui nelle ultime settimane della loro vita, ciascuna a contorcersi nel suo inferno privato, ciascuna a spasimare per l'altra. So come funzionano le storie d'amore distruttive, e alla fine si arriva sempre a questo, o a qualcosa di molto simile."

    ha scritto il 

  • 4

    Nero. Nero e angoscioso, perturbante. Stretto e lucido. Una lettura obbligata per chi si interessa di psichiatria e psicopatologia; una storia di inferni personali, che si scivolano accanto e poi si i ...continua

    Nero. Nero e angoscioso, perturbante. Stretto e lucido. Una lettura obbligata per chi si interessa di psichiatria e psicopatologia; una storia di inferni personali, che si scivolano accanto e poi si incontrano, si fondono, dando vita ad una ossessione potente e mortifera.

    ha scritto il 

  • 3

    lucida e folle follia

    in "storia di una capinera" la novizia chiedeva:"si può impazzire per amore? si può morire per amore?". in questo libro spesso si domandano: si può mandare all'aria una vita serena ed agiata per amore ...continua

    in "storia di una capinera" la novizia chiedeva:"si può impazzire per amore? si può morire per amore?". in questo libro spesso si domandano: si può mandare all'aria una vita serena ed agiata per amore? per passione?. la risposta sembra essere sempre sì. un sentimento viscerale, incontrollabile che altera tutti i punti di riferimento, che mette in pericolo la propria vita e quella di chi ci sta vicino. perchè quando si viene travolti da un sentimento così forte si è pronti a rischiare tutto, a sfidare tutti e a sfruttare ogni minima possivilità per raggiungerlo e poi per ritrovarlo.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho letto questo libro non sapendo bene a cosa andavo incontro, e ammetto che forse è stato meglio cosi.
    Se avessi letto prima la trama credo che non lo avrei letto per la tremenda angoscia che mi ha l ...continua

    Ho letto questo libro non sapendo bene a cosa andavo incontro, e ammetto che forse è stato meglio cosi.
    Se avessi letto prima la trama credo che non lo avrei letto per la tremenda angoscia che mi ha lasciato. È talmente intenso che mi ha fatto venire brividi, nausea, orrore e angoscia.
    Mi ha fatto pensare alla duplicità dell’amore, quello bello e confortante ma anche quello malato e distruttivo che per gioco forza mi ha fatto venire in mente scene di attualità del TG.
    All’inizio ho provato pietà per la protagonista coinvolta suo malgrado in qualcosa di più forte di lei che non ha saputo controllare, poi è arrivata alla rabbia per le sue scelte e il suo comportamento, poi lo sdegno per la sua insensibilità nei confronti della famiglia e poi ancora il dispiacere. Ho provato tanta rabbia nei confronti di Edgar per ciò che è riuscito a fare con la sua perversità mentale. Insomma, questo romanzo ha suscitato in me tutta una serie di sentimenti negativi verso i vari personaggi.
    Di contro il modo di scrivere dell autore mi è piaciuto molto, perché anche se crudo e senza tanti fronzoli arriva dritto nel segno. Non ti lascia immaginare ti sbatte proprio in faccia le cose. Ti colpisce come un pugno ma uno di quei pugni che ti fanno aprire gli occhi, ti vogliono dire: ehi guarda che queste cose non sono tanto fantasiose come credi. Anche se questo è un romanzo mi ritrovo, ora, alla fine a pensare alla condizione di certe donne che subiscono violenza, sia fisica che psicologica. E credo che questo “pugno” mi sia servito.

    ha scritto il 

  • 4

    "Le donne romantiche, riflettei: non pensano mai al male che fanno in quella loro forsennata ricerca di esperienze forti. In quella loro infatuazione per la libertà"

    Leggere questo libro significa venire risucchiati da un gorgo da cui è difficile uscire. Significa essere trascinati dal vento impetuoso che soffia nel V°canto dell'Inferno.

    McGrath non ha bisogno di ...continua

    Leggere questo libro significa venire risucchiati da un gorgo da cui è difficile uscire. Significa essere trascinati dal vento impetuoso che soffia nel V°canto dell'Inferno.

    McGrath non ha bisogno di colpi di scena sensazionali o coup de theatre per tenere il lettore incollato ad una storia metà thriller e metà racconto psicologico: basta la sua scrittura - mai eccessiva, mai ridondante- per far sprofondare il lettore nei sentimenti che animano i personaggi: passione malata, ossessione, inquietudine, frustrazione, freddezza, furore... e follia, ovviamente.

    "(...) e non sentì alcun rimpianto, alcun rimorso: potendo, avrebbe rifatto tutto, assolutamente tutto"

    ha scritto il 

  • 5

    Libro che definirei magnetico,perchè una volta che si inizia si vuole arrivare fino in fondo!!Bellissima storia che ci porta a conoscere fino a che punto possa spingersi la psiche umana quando è pred ...continua

    Libro che definirei magnetico,perchè una volta che si inizia si vuole arrivare fino in fondo!!Bellissima storia che ci porta a conoscere fino a che punto possa spingersi la psiche umana quando è preda di una vera e propria follia.

    ha scritto il 

Ordina per