Follia profonda

Di

Editore: Corbaccio

3.9
(127)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 429 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco

Isbn-10: 8863803803 | Isbn-13: 9788863803808 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Alessandra Petrelli

Disponibile anche come: Altri , eBook , Copertina rigida

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Follia profonda?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un mazzo di bellissime rose rosse senza biglietto. Un inquietante disegno sotto il tergicristallo dell'auto... Lo psichiatra Jan Forstner è l'oggetto delle attenzioni insistenti di una sconosciuta. All'inizio pensa si tratti semplicemente dei sentimenti innocui di una paziente. Ma quando un amico giornalista, che stava per fargli delle rivelazioni sconvolgenti che lo riguardavano da vicino, viene trovato barbaramente ucciso, Forstner comincia a temere di essere il bersaglio finale di una pazza omicida. Una stalker che non si ferma davanti a nulla pur di ottenere ciò che vuole. E ciò che vuole è lui, Jan, per sempre...
Ordina per
  • 3

    Mi ha convinto. E' il primo libro che leggo di questo autore e la sua scrittura mi ha conquistato. Ti comanda e porta il tuo pensiero dove vuole lui, grande dote per chi scrive. Il finale sincerament ...continua

    Mi ha convinto. E' il primo libro che leggo di questo autore e la sua scrittura mi ha conquistato. Ti comanda e porta il tuo pensiero dove vuole lui, grande dote per chi scrive. Il finale sinceramente delude un po' ma ho voglia di approfondire con altre letture.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho letto quasi tutto di Dorn ma questo libro l'ho preso anche se non mi convinceva... Mentre lo leggevo percepivo un senso d'ansia, d'angoscia xchè ho cercato di entrare in sintonia con il personaggio ...continua

    Ho letto quasi tutto di Dorn ma questo libro l'ho preso anche se non mi convinceva... Mentre lo leggevo percepivo un senso d'ansia, d'angoscia xchè ho cercato di entrare in sintonia con il personaggio principale, Jan Forstner, e vi assicuro che è stato adrenalinico... Il sentirsi continuamente oggetto di particolari attenzioni da parte di uno sconosciuto è a dir poco scioccante... Specialmente se ne vanno di mezzo persone a cui vuoi bene... X concludere posso dire di essere più che soddisfatto di questa avventura...

    ha scritto il 

  • 5

    Altro grande successo di Wulf Dorn.
    Credo che fra i suoi libri sia quello che più ha mantenuto fede all'alto livello al quale ci aveva abituati con "La psichistria".
    Incredibilmente complicato, psicol ...continua

    Altro grande successo di Wulf Dorn.
    Credo che fra i suoi libri sia quello che più ha mantenuto fede all'alto livello al quale ci aveva abituati con "La psichistria".
    Incredibilmente complicato, psicologico e travolgente.
    Consigliatissimo!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Credevo di aver individuato il colpevole dopo 5 pagine, poi dopo 30 pagine e dopo 300 pagine. Invece no!
    Ma la capacità di darti l'illusione di aver capito tutto, e poi di smentirti, è ciò che rende g ...continua

    Credevo di aver individuato il colpevole dopo 5 pagine, poi dopo 30 pagine e dopo 300 pagine. Invece no!
    Ma la capacità di darti l'illusione di aver capito tutto, e poi di smentirti, è ciò che rende grande questo autore.
    Bel libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Follia profonda

    Lettura appassionante, coinvolgente, scorrevole, storia carina e ben scritta. E' il secondo libro che leggo di questo scrittore e mi piace il suo stile. Sicuramente leggerò pur gli altri! Consigliato! ...continua

    Lettura appassionante, coinvolgente, scorrevole, storia carina e ben scritta. E' il secondo libro che leggo di questo scrittore e mi piace il suo stile. Sicuramente leggerò pur gli altri! Consigliato! Voto: 3 stelle

    ha scritto il 

  • 5

    “‹‹ Dimmi, Jan, che cosa succederebbe se non dovesse mai smettere? Che cosa succederebbe se l’innamoramento, questa limerance, durasse per sempre, invece di trasformarsi in qualcosa di più ragionevole ...continua

    “‹‹ Dimmi, Jan, che cosa succederebbe se non dovesse mai smettere? Che cosa succederebbe se l’innamoramento, questa limerance, durasse per sempre, invece di trasformarsi in qualcosa di più ragionevole?››
    ‹‹ Vuoi saperlo per davvero?››
    ‹‹ Te lo chiedo apposta.››
    Jan si girò un dito vicino alla tempia. ‹‹ Allora impazziresti.››”

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per