Follie di Brooklyn

Voto medio di 3930
| 434 contributi totali di cui 351 recensioni , 82 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Raggiunta ormai l'età della pensione, Nathan Glass ritorna a Brooklyn, la città dov'è nato e che ha lasciato quasi sessant'anni prima. Trasloca a Brooklyn con l'intenzione precisa di cercare un buon posto per morire. Ma il caso ha deciso per lui ...Continua
Ha scritto il 20/11/17
Prima lettura e già Auster mi ha catturato con la scorrevolezza del suo scrivere e la caratterizzazione profonda dei suoi personaggi😊
Ha scritto il 15/10/17
Follie di Brooklyn di Paul Auster scorre rapido proponendo una galleria di personaggi che ruotano attorno al protagonista. Alla fine le follie si rivelano essere vita vissuta, dove le persone sanno ricoprire i ruoli più disparati. Un libro ...Continua
Ha scritto il 10/10/17
“Leggere per me era evasione e conforto, era la mia consolazione, il mio stimolante preferito: leggere per il puro gusto della lettura, per il meraviglioso silenzio che ti circonda quando ascolti le parole di un autore riverberate dentro la tua ...Continua
Ha scritto il 16/07/17
Un uomo che pensa di essere finito, Nathan Glass; e così si trasferisce a Brooklyn. Ma gli capita di tutto... Un libro splendidamente scritto, come solo Auster sa fare. Qualche spunto serio, a tratti ironico, a volte tragico. L'ho amato.
Ha scritto il 03/07/17
Mi aspettavo di meglio..scarno,asciutto nei dialoghi e sulla città,un po' fermo sulle gambe..

Ha scritto il Jan 02, 2017, 21:32
"Lei ha la storia, e quando una persona è abbastanza fortunata da vivere in una storia, da vivere in un mondo immaginario, i dolori di questo mondo svaniscono. Perché fino a quando la storia continua, la realtà non esiste più."
Pag. 135
Ha scritto il Jan 02, 2017, 16:06
One should never underestimate the power of books.
Ha scritto il Jan 02, 2017, 16:06
What young woman wouldn’t want to read the definitive biography of her father—even if that father had been no more than a factory worker or the assistant manager of a rural bank? What mother wouldn’t want to read the life story of her ...Continua
Ha scritto il Jan 02, 2017, 16:05
My idea was this: to form a company that would publish books about the forgotten ones, to rescue the stories and facts and documents before they disappeared—and shape them into a continuous narrative, the narrative of a life.
Ha scritto il Jan 02, 2017, 15:48
Eventually, we would all die, and when our bodies were carried off and buried in the ground, only our friends and families would know we were gone. Our deaths wouldn’t be announced on radio or television. There wouldn’t be any obituaries in the ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 19, 2016, 07:26
813.54 AUS 14832 Letteratura Americana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi