Fondazione della metafisica dei costumi

Testo tedesco a fronte

di | Editore: Laterza
Voto medio di 145
| 10 contributi totali di cui 6 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Pubblicata nel 1785, "La fondazione della metafisica dei costumi" è l'opera di Kant dedicata interamente alla filosofia pratica, con l'esplicito obiettivo di esaurire gli aspetti più strettamente teorici del sistema che aveva da lungo tempo progettat ...Continua
gab non porta...
Ha scritto il 03/11/12

Caro Kant,
di te ho capito molto più.

Con affetto e cordiali saluti.

Stefano Zampieri
Ha scritto il 15/10/10
Da leggere (o rileggere) per cercarvi le tracce di una ragione che rende grazie a se stessa, ponendosi al di sopra del mondo sensibile. Strraordinaria allora la capacità del filosofo di giustificare il mondo mnorale (che è gesto, immersione nel sensi...Continua
Simone Rastelli
Ha scritto il 05/03/10
Apparentemente innocuo, finché non ci si rende conto dell'enormità delle idee centrali della sua proposta: - "Agisci in modo che tu possa volere che la massima delle tue azioni divenga universale ". - "Agisci in modo da trattare l'uomo così in te com...Continua
Kali
Ha scritto il 07/08/08

Non ci posso fare niente, ho una vera e propria repulsione verso Kant e tutta la sua filosofia.

Piega27
Ha scritto il 02/06/08
Non si può non rimanere affascinati da un pensiero ricco, lineare ed in un certo senso implacabile come quello di Kant. Se poi, a differenza di altre sue opere la chiarezza riesce a sopravanzare la difficoltà dell'espressione si arriva a pochi passi...Continua

Davide Giandonato
Ha scritto il Apr 20, 2009, 21:14
Tanto più una ragione coltivata si dedica allo scopo del godimento della vita e della felicità, tanto più l’uomo s’allontana dalla vera contentezza.
Lorenzo Sacchi
Ha scritto il Jan 13, 2008, 09:22
Ha un prezzo ciò, al cui posto può essere messo anche qualcos'altro, di equivalente; per contro, ciò che si innalza al di sopra di ogni prezzo... ha una dignità.
Pag. 157
Lorenzo Sacchi
Ha scritto il Jan 13, 2008, 09:20
L'essere razionale deve sempre considerarsi come legislatore in un regno dei fini, possibile grazie alla libertà del dovere: vi appartenga esso come membro o come capo
Pag. 155

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Intra Deruta...
Ha scritto il Jun 17, 2017, 09:23
170 KAN INTRA COPERTINA DIVERSA DA QUELLA MOSTRATA

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi