Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Forastera

By Diana Gabaldon

(50)

| Hardcover | 9788478884056

Like Forastera ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

1945. La guerra ha terminado y una joven pareja se reúne por fin para pasar sus vacaciones en Escocia. Una tarde, cuando pasea sola por la pradera, Claire se acerca a un círculo de piedras antiquísimas y cae de pronto en un extraño trance. Al volver Continue

1945. La guerra ha terminado y una joven pareja se reúne por fin para pasar sus vacaciones en Escocia. Una tarde, cuando pasea sola por la pradera, Claire se acerca a un círculo de piedras antiquísimas y cae de pronto en un extraño trance. Al volver en sí se encuentra con un panorama tan extraño como desconcertante: el mundo moderno ha desaparecido, ahora la rodea la Escocia de 1734, con sus beligerantes y supersticioso clanes, hombres y mujeres rudos, a veces violentos, pero con una capacidad de vivir y de amar como Claire jamás había experimentado en su anterior vida. Acosada por los recuerdo, Claire deberá elegir entre la seguridad del futuro que dejó atrás y el pasado que ahora habita.

En esta primera parte de la saga de Claire Randall –que continúa con Atrapada en el tiempo, Viajera y Tambores de otoño–, Diana Gabaldon ha escrito una historia de amor diferente, en la que los encuentros fortuitos y el juego equívoco del tiempo se conjugan en un intrigante final.

400 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Nonostante la mole il romanzo scorre che è un piacere senza mai un momento di noia, benchè alcune parti risultino un po' prevedibili grazie anche alla narrazione in prima persona.
    L'ambientazione storica è quella dell'Inghilterra e Scozia del 1740, c ...(continue)

    Nonostante la mole il romanzo scorre che è un piacere senza mai un momento di noia, benchè alcune parti risultino un po' prevedibili grazie anche alla narrazione in prima persona.
    L'ambientazione storica è quella dell'Inghilterra e Scozia del 1740, con la questione aperta della successione al trono conteso tra Charles Edward Stuart (Bonnie Prince Charlie), cattolico e sostenuto da Scozia e Irlanda, e William III d'Orange protestante.
    La Gabaldon non si spreca molto nel descrivere la situazione politica, che rimane sempre sullo sfondo, a favore invece della vita quotidiana nei castelli o nei villaggi, delle tradizioni e del folklore scozzese che ho apprezzato molto. I riferimenti alle leggende sui Cavalli d'Acqua, le Fate Foca o i bambini scambiati dalle fate mi hanno fatto venire in mente le leggende raccolte nel libro Fate di Alan Lee a Brian Froud.

    Come spesso mi accade non sono entrata in empatia con la protagonista Claire che spesso ho trovato piuttosto assurda. Per essere una tanto tanto innamorata del marito e desiderosa di tornare da lui si concede fin troppo velocemente, volentieri e spesso (e anche in tutti i luoghi possibili) al prestante Jamie. Inoltre, nonostante i numerosi anni di letture alle spalle, devo ancora capire come mai la testardaggine femminile venga considerata quasi una virtù - in letteratura l'eroina è spesso bella e testarda - quando invece è una caratteristica che va a discapito non tanto dell'intelligenza quanto del buon senso.

    Jamie d'altro canto mi è sembrato un po' autolesionista, se non viene frustato malamente, e altro, da Randall, si fa comunque male con qualunque altra cosa gli capiti a tiro, o si offre volontario per farsi prendere a cazzotti; in sostanza una scusa letteraria per mostrare il talento da infermiera di Claire. Tuttavia ho apprezzato il modo con cui sono stati narrati gli avvenimenti verso la fine del romanzo, anche se le implicazioni psicologiche mi sono sembrate un po' troppo raffinate sia per Randall che per Claire.

    Una lettura piacevole e divertente comunque, dubito leggerò i seguiti, ma continuerò a seguire tranquillamente la serie della Starz senza correre il rischio di spoiler a questo punto.

    Is this helpful?

    Klytia said on Oct 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    sono appena stata in scozia e culloden è così ripetuto li che mi sono messa a studiare la storia, cercando cercando sono incappata in questo! non amo le storie d'amore ma per questo libro ho fatto una eccezione e non me ne sono pentita!

    Is this helpful?

    pinguino said on Oct 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    No es sólo una novela histórico-romántica, además tiene aventuras, drama, brutalidad. En definitiva, es una historia que tiene de todo y me ha hecho sentir también de todo: alegría, temor, nervios, angustia (mucha, la verdad), tristeza, esperanza, sa ...(continue)

    No es sólo una novela histórico-romántica, además tiene aventuras, drama, brutalidad. En definitiva, es una historia que tiene de todo y me ha hecho sentir también de todo: alegría, temor, nervios, angustia (mucha, la verdad), tristeza, esperanza, satisfacción. Recomendable

    Is this helpful?

    Gisellabv said on Oct 10, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Travolgente!

    Sarà che io sono una grande appasionata del passato, sarà che amo il regno unito e tutto quello che la sua storia cela o sarà che mi lascio facilmente emozionare dalle storie d'amore, a me è piaciuto tanto.
    L'ho cominciato dopo aver guardato le prime ...(continue)

    Sarà che io sono una grande appasionata del passato, sarà che amo il regno unito e tutto quello che la sua storia cela o sarà che mi lascio facilmente emozionare dalle storie d'amore, a me è piaciuto tanto.
    L'ho cominciato dopo aver guardato le prime puntate della serie tv, l'ho divorato in pochi giorni e per giunta ero in vacanza a Londra, leggevo in metro, la sera, nei momenti di pausa tra una visita ad un museo ed una passeggiata tra i palazzi londinesi.
    L'ho adorato.
    Adoro i protagonisti, adoro la storia, amo l'ambientazione; è vero che per certi versi tutto sembra troppo perfetto e surreale ma a me che piace sognare, leggere di storie così intense e particolari seppur a tratti banali fa bene allo spirito. E' bello trovare un po' di perfezione e staccarsi per un po' dalla realtà spesso troppo poco perfetta o lontana dalla perfezione.
    Ho già cominciato il secondo libro, staremo a vedere!

    Is this helpful?

    nyc7 said on Oct 7, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi sono fatta trascinare dall'entusiasmo della mia amica (e dalla teleserie che è stata fatta di recente). Niente da fare. Non mi è piaciuto. E' più forte di me - già da molto tempo non leggo più i romanzi d'amore (specialmente quelli ambientati nel ...(continue)

    Mi sono fatta trascinare dall'entusiasmo della mia amica (e dalla teleserie che è stata fatta di recente). Niente da fare. Non mi è piaciuto. E' più forte di me - già da molto tempo non leggo più i romanzi d'amore (specialmente quelli ambientati nel passato). Queste storie sono troppo... troppo perfetti, troppo innaturali (e non mi riferisco al viaggio dal futuro al passato), troppo mielosi. Troppo fuori da ogni logica comportamentale e psicologica. Lui è perfetto "cavaliere" (letteralmente senza macchia e senza paura) - più romantico non si può. Lei è perfetta infermiera (guarda caso proprio lei casca nel passato - sa curare, si intende d'erbe... Ma per favore - in quel tempi le donne con le sue conoscenze finivano praticamente tutte sul rogo.. E perche non una ragazza comune? Una...bibliotecaria che non sa un accidente di medicina? Cosa succederebbe allora?). Si da per scontato che il "cavaliere" si innamora della povera ragazza straniera. La ragazza straniera - si da per scontato - e' attratta dal giovane "cavaliere" (e che se ne frega del marito - tanto lui non è ancora nato. Neanche un dubbio o rimorso)... Veramente una storia banalissima e prevedibile. L'ho abbandonata a metà.

    Is this helpful?

    Annmix said on Oct 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book