Forte e sottile è il mio canto

Storia di una donna obesa

Voto medio di 22
| 7 contributi totali di cui 7 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un racconto necessario perché affronta una delle malattie più “scomode” del nostro tempo, entrando nell’abisso di solitudine del malato e sconvolgendo le nostre più comuni convinzioni.

Domitilla Melloni in questa speciale autobiografia racconta

Domitilla Melloni in questa speciale autobiografia racconta la propria storia alternando narrazione e pagine di diario: dalla descrizione della prima infanzia, trascorsa circondata dall’affetto premuroso e spartano dei genitori, anni felici ma non spensierati, perché vissuti all’ombra dei divieti che impongono la mortificazione del corpo, il rigido controllo dell’alimentazione (nella famiglia materna ci sono casi di obesità), alla convinzione di essere grassa e alla goffaggine tipica della prima adolescenza. Mentre il buon rendimento scolastico determina la sua esclusione dal mondo dei coetanei e il rapido avvicinamento a quello degli adulti. Intorno ai venti anni si verificano i primi consistenti aumenti di peso e, sostenuta dall’amore per (e di) Walter, compagno di vita, Domitilla si trova di nuovo costretta ad affrontare il calvario delle diete. Dopo due gravidanze, la costante crescita del peso contribuisce ad aumentare la distanza tra la propria interiorità e un corpo straniero. Sono anni di colpevolizzazioni e umiliazioni trascorsi a combattere una delle convinzioni più radicate nel senso comune: un obeso è obeso perché senza autocontrollo. Grazie all’esperienza della psicoanalisi, Domitilla decide di sottoporsi ad alcuni esami clinici e potrà finalmente dare un nome alla malattia di cui soffre e con questa diagnosi accettare, seppure con difficoltà, i cambiamenti del proprio corpo, impegnandosi a superare il senso di colpa e i pregiudizi sociali che da sempre accompagnano i malati di obesità. ...Continua

Ha scritto il 23/05/16
Registrato AUDIOLIBRO per UNIONE ITALIANA CIECHI e IPOVEDENTI ONLUS
Ha scritto il 29/01/16
Interessante, ma...noiosetto
Ho trovato interessante entrare nel mondo degli obesi, malignamente spesso definiti "ciccioni": è una realtà complessa e sofferta, che imporrebbe maggior riflessione e comprensione di problematiche profonde, troppo semplicisticamente liquidate come i ...Continua
Ha scritto il 08/05/15
Un libro forte
Mi è piaciuto moltissimo. Ti porta a vedere l'obesità da un punto di vista diverso dal solito "mangiar male". Molto ben scritto
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/02/15
Forte e sottile è il mio canto è una storia sincera che catapulta in lettore in una realtà nuova, diversa e, in quanto tale, spesso incomprensibile e che fa paura. Gli obesi sono spesso oggetto di derisione e di ironia, ma non tutti sanno (anzi, sono ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/01/15
Forte e sottile è il mio canto
L'autobiografia di una donna forte, determinata, ammirevole, che parla a cuore aperto di una malattia, ancora poco conosciuta e considerata come tale: l'obesità e del suo cammino lungo, difficile, costellato di delusioni, ma anche di incoraggiamenti, ...Continua
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi