Fortune e sfortune della famosa Moll Flanders

di | Editore: Fabbri
Voto medio di 2143
| 186 contributi totali di cui 164 recensioni , 22 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 08/08/17
Personalmente sono riuscita ad apprezzare questo romanzo di Defoe. Bisogna inquadrarlo in un ottica sicuramente differente dalla realtà attuale: siamo agli inizi del settecento quando la classe borghese andava affermandosi in Europa e la donna era ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 14/07/17
SPOILER ALERT
Money-money-money
Possiedo questo libro da 15 anni 15. E da 15 anni 15 stava in lista d'attesa.Qualche settimana fa hanno ridato su La7 il film omonimo. Seppure con i suoi difettucci e buchi nella trama, Moll mi è sempre piaciuta e la sua storia d'amore con ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 27/01/17
SPOILER ALERT
Ma vi sono tentazioni, cui non è dato all'umana natura di resistere
La prima cosa che ho pensato leggendo questo libro è che Moll Flanders deve aver ispirato gli autori di Beautiful per il personaggio di Brooke.Moll Flanders è figlia di una donna condannata a morte. La madre, ottenuta la grazia, viene deportata in ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 07/01/17
Moll Flanders è uno di quei libri che a metà anni ottanta si vedevano in giro per casa, se si aveva una sorella che faceva le superiori. Anch’io facevo le superiori, ma leggevo solo Asimov e King, più ovviamente Dune, perciò di quel libro ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 18/07/16
Questo è proprio il genere di romanzo che adoro, dove il personaggio cresce, in senso letterale, attraverso le pagine del libro. Si segue tutta la vicenda di Moll Flanders dalla sua nascita alla sua morte. E la si segue con l'onestà e la ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Dec 23, 2010, 18:04
Chi sia restituito al suo pensiero, è restituito a sé stesso.
Pag. 232
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 23, 2010, 18:04
E' quasi impossibile immaginare come la nostra natura sia capace di una tal degenerazione che renda piacevole e gradito ciò che in sé stesso è la più assoluta calamità.
Pag. 230
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 23, 2010, 18:02
Ma come l'inferno possa a grado a grado divenire così normale e non solo sopportabile, ma persino gradito, è una cosa intelligibile solo a coloro che ne hanno fatto l'esperimento.
Pag. 228
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 23, 2010, 18:01
E come può ritornare sempre incolume la brocca che vada tanto sovente al pozzo?
Pag. 199
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 22, 2010, 15:36
Non c'è cosa altrettanto assurda, stomachevole e ridicola quanto un uomo che insieme abbia in testa i fumi del vino e in corpo una voglia di lussuria: egli è posseduto da due demoni in una volta e non è capace di governarsi con la ragione più di ... Continua...
Pag. 187
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi