Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Fostine 3

Di

Editore: Star Comics

3.4
(38)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000207862 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Fostine 3?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
SOLO IN FUMETTERIA! Il Granduca di Vienna è morto e Folie decide di dar sfogo al proprio dolore suonando la melodia che aveva imparato da piccola. Ascoltandola mentre suona il pianoforte, la nonna si convince che la ragazza sia realmente la nipote scomparsa da bambina, ovvero Fostine, figlia del Granduca di Vienna. Divenuta ufficialmente un’aristocratica, Folie ora non sa più come comportarsi con il duca Frederich. Cosa le riserverà il futuro? Riusciranno i due giovani a coronare il loro sogno d’amore? Non perdetevi il gran finale di questa romantica storia, ad agosto sulle pagine di EXPRESS.
Ordina per
  • 4

    e alla fine intrighi di corte, casini, parole non dette, incomprensioni, amori sbagliati, un matrimonio buttato all'aria... ma quello che conta è che l'ammore alla fine trionfa sempre!
    (ma perchè le tipe della hara scelgono sempre il tipo più cupo e col carattere più dimmerda???)

    ha scritto il 

  • 3

    Le follie della fusa Folie

    Finiscono così le avventure di Fostine.
    In generale è un manga che consiglio di leggere solo in chiave naif, senza porsi troppe domande e fare caso più alla dolcezza che alla credibilità.
    Meglio staccare il cervello e lasciarsi rapire dagli occhioni sbrilluccicosi di Folie... ma dato ch ...continua

    Finiscono così le avventure di Fostine.
    In generale è un manga che consiglio di leggere solo in chiave naif, senza porsi troppe domande e fare caso più alla dolcezza che alla credibilità.
    Meglio staccare il cervello e lasciarsi rapire dagli occhioni sbrilluccicosi di Folie... ma dato che io non ci riesco, ecco le mie osservazioni:

    Spoiler
    1. Visto che Folie è indispettita e confusa dal comportamento di Frederick (davvero criptico, chi direbbe mai che è innamorato di lei???) decide di... rullo di tamburi... fissare il matrimonio con Wolf, senza passare nemmeno dal fidanzamento. Ottima scelta.
    2. Quando era con i suoi compagni zingari sognava di vivere a Vienna, adesso che è a Vienna sogna di stare con i suoi compagni zingari... Deciditi!
    3. CHICCA FINALE: Folie è in chiesa e si sta sposando con Wolf, matrimonio che per inciso ha voluto lei e che nessuno le aveva chiesto così presto, sente arrivare in lontanaza Frederick. Cosa fa? Si precipita da lui correndo mandando a monte tutto! E se Frederick fosse andato lì solo per presenziare in ritardo alla cerimonia? Sai che figuraccia!!!

    ha scritto il 

  • 1

    Che gran fatica che ho fatto per finire questa serie!
    Sarà che è un opera piuttosto acerba, sarà che il target è molto basso (se non ricordo male è stato bubblicato su Nakayoshi) ma proprio non sono riuscito ad apprezzarla. Mi ha dato le stesse emozioni che mi da sfogliare le pagine gialle X ...continua

    Che gran fatica che ho fatto per finire questa serie!
    Sarà che è un opera piuttosto acerba, sarà che il target è molto basso (se non ricordo male è stato bubblicato su Nakayoshi) ma proprio non sono riuscito ad apprezzarla. Mi ha dato le stesse emozioni che mi da sfogliare le pagine gialle XD.A questo punto preferisco i romance della Saito, che almeno, a modo loro, sono divertenti. Ridateci la Saito!

    ha scritto il 

  • 2

    certi personaggi cattivi avevano del potenziale, ma non sono stati sfruttati a dovere come in ogni narrazione d'appendice che si rispetti: il risultato è qualcosa di dolciastro, che, soprattutto in questo corposo volume di scioglimento, ha virato più che mai verso l'accomodante e il bimbesco... m ...continua

    certi personaggi cattivi avevano del potenziale, ma non sono stati sfruttati a dovere come in ogni narrazione d'appendice che si rispetti: il risultato è qualcosa di dolciastro, che, soprattutto in questo corposo volume di scioglimento, ha virato più che mai verso l'accomodante e il bimbesco... mi ha un po' stomacato tutta l'ultima parte dedicata a Wolf, una sorta di coda senza alcun mordente. Dalla Leggenda dell'arcobaleno, e dalla sua leggadria che sapeva tingersi di cupo nei momenti giusti, siamo ben lontani (fumetto che esplodeva a dir poco nell'ultimo volume, tra intrighi, avvelenamenti e morti ad effetto).

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    God bless you please, Mrs. Fustina Robinson

    Ebbene sì canticchiavo come una demente questa canzone sul finale! Si vede che "il Laureato" piace pure alla Hara... oppure avrà semplicemente pensato a un ratto della sposa sull'altare in puro stile fogliettone - che ci sta pure bene?


    Ho sbagliato il toto morto, stavolta, lo ammetto... pe ...continua

    Ebbene sì canticchiavo come una demente questa canzone sul finale! Si vede che "il Laureato" piace pure alla Hara... oppure avrà semplicemente pensato a un ratto della sposa sull'altare in puro stile fogliettone - che ci sta pure bene?

    Ho sbagliato il toto morto, stavolta, lo ammetto... pensavo che Mirko fosse duro a morire e che ci avrebbero rimesso le penne gli zingari. Sarà sincera: ho sopravvalutato i cattivi!

    Mi aspettavo che il conte e sua figlia Ostrunzia avrebbero cospirato e ucciso e cospirato facendo assurgere Fustina all'olimpo delle portasfiga - ma Georgie... non ti batte nessuno! - e invece resta ai piedi del monte... vabbé su una collinetta (che comunque due muoiono).

    Il terzo volume mi è parso però più slegato dal resto eppure Wolf era stato introdotto al punto giusto e il fatto di aver restituito Fostine alla nonna prima del finale (al contrario di molti libri strappacore tipo "senza famiglia") aveva reso la cosa interessante... ma non so cosa me lo abbia reso estraneo al resto... qualcosa c'è stato. Forse ha solo rallentato un po'.

    Mi è piaciuta la clemenza della Hara verso Ludrich, forse in virtù del fatto che non fosse proprio sto grande Ostrunzio... e ha messo anche una parolina a favore della granduchessa e delle sue ragioni.

    E comunque, se fossi in Wolf, io comincerei a correre che Ostrunzia gli ha messo gli occhi addosso.

    In attesa del prossimo fogliettone classico... non ho vinto al super enalotto e manco al lotto. Attendo fortuna migliore.

    ha scritto il 

  • 3

    Riconfermo il mio giudizio: lettura senza sorprese ma piacevole, perfetta come lettura media estiva per rilassarsi un po' e tornare alle atmosfere dell'infanzia.

    ha scritto il