Fragole a merenda

Di

Editore: Guido Tommasi

4.8
(5)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 351 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8896621712 | Isbn-13: 9788896621714 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Cucina, Cibo & Vini

Ti piace Fragole a merenda?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Questo libro nasce da un blog, ma non è un blog che si fa libro. È piuttosto il racconto di quel che avviene in una vera, autentica “cucina di casa” con le finestre sui tetti di città e un passavivande aperto sul mondo: un racconto per ricette e per immagini, costellato di storie deliziose da leggere… e naturalmente da mangiare.Ricette dolci e salate – raccolte e sperimentate negli anni – ne sono le protagoniste, insieme ai personaggi che animano la cucina dell’autrice. Il risultato di queste avventure commestibili è un repertorio di piccoli spuntini, che nascono dall’approccio basic riservato alle colazioni e alle merende ma si trasformano in qualcosa di più.Dai pani rapidi alle gelatine senza pectina aggiunta, dalle pies intrecciate alle frolle con la frutta di stagione, dai biscotti con le farine più varie agli insospettabili ghiaccioli, passando per muffins e madeleines, bevande di cereali e brioches. I grandi classici, dal pan di spagna alle meringhe, sono semplificati al punto da invogliare persino il più pigro dei principianti a mettersi alla prova. E “i tascabili del forno di casa” si trasformano in fantastiche merendine per studenti di ogni età. I crackers, i dip e le quiches risolvono egregiamente i pasti informali. E i pani fatti a mano (una vera passione dell’autrice, da quelli rapidi pronti in meno di un’ora a quelli più tradizionali impastati con un metodo semplicissimo) regalano soddisfazioni inaspettate anche ai più scettici.In definitiva, un libro per tutti quelli che hanno voglia di stare in cucina con leggerezza e divertendosi: single emancipati dal bollito di mammà e studenti vittime delle cene dadaiste dei compagni di stanza, fanciulle alle prime armi e vecchie ragazze curiose di nuove sperimentazioni, nonni e nipotini complici di trasgressioni che non dispiacciano alle mamme, amici pronti a sfidarsi a colpi di soufflé.
Ordina per
  • 5

    Funziona così: io prendo un libro in biblioteca, se inizio ad appuntarmi troppe ricette, beh, significa che vale la pena comprarlo. E così è stato!
    Belle fotografie, bella carta, belle ricette (si spa ...continua

    Funziona così: io prendo un libro in biblioteca, se inizio ad appuntarmi troppe ricette, beh, significa che vale la pena comprarlo. E così è stato!
    Belle fotografie, bella carta, belle ricette (si spazia dal pane agli scones, dalle marmellate alle torte salate), facili da fare. Alcune abbastanza tradizionali, altre più innovative (e penso alla quiche con roquefort e pere caramellate).

    Personalmente non mi interessando molto le storie che racconta, apprezzo più l'aspetto gastronomico.

    ha scritto il