Frammenti di un discorso amoroso

Di

Editore: Einaudi

4.2
(1906)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 258 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806174312 | Isbn-13: 9788806174316 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Renzo Guidieri

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Filosofia

Ti piace Frammenti di un discorso amoroso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un vocabolario che comincia con un "abbraccio" e prosegue con "cuore", "dedica", "incontro", "notte", e "piangere" in cui Barthes interviene con il suo sottile ingegno di linguista a collezionare tutti questi discorsi spuri in un unico soliloquio. Per il grande pensatore francese l'amore è un discorso sconvolgente ed egli lo ripercorre attraverso un glossario dove recupera i momenti della "sentimentalità", opposta alla "sessualità", traendoli dalla letteratura occidentale, da Platone a Goethe, dai mistici a Stendhal. Si realizza così un repertorio suffragato da calzanti riferimenti letterari e da obbligati riferimenti psicanalitici sul lessico in uso nell'iniziazione amorosa.
Ordina per
  • 5

    Scritto da uno degli intellettuali più importanti dello scorso secolo, insieme a Lacan, Foucault, Levi-Strauss esponente di spicco del strutturalismo francese, Roland Barthes è un semiologo, un profon ...continua

    Scritto da uno degli intellettuali più importanti dello scorso secolo, insieme a Lacan, Foucault, Levi-Strauss esponente di spicco del strutturalismo francese, Roland Barthes è un semiologo, un profondo conoscitore dei segni e come Umberto Eco cerca di spiegarceli e di raccontarceli in modo che anche noi profani riusciamo a decodificarli. Questa è una di quelle opere che cerca di fare luce e chiarezza su un linguaggio poco approfondito dagli studiosi a differenza ad esempio di quello pubblicitario, politico o televisivo. Da leggere perché è molto istruttivo e regala un po' di obiettività dove non può esistere come non esiste nello stato dell'innamorato. Come la scienza può aiutarci nel comprendere meglio il nostro vivere. Io l'ho letto tutto d'un fiato e credo che funzioni molto bene anche così. Alla fine della lettura viene voglia di riprendere in mano il Werther di Goethe che è l'opera che ispira Barthes nei suoi Frammenti e che viene spesso analizzata e presa ad esempio.

    “Come finisce un amore? – Ma allora finisce? Nessuno – salvo gli altri – lo sa mai; una specie d’innocenza nasconde la fine di questa cosa concepita, propugnata e vissuta come eterna. Qualunque sia la fine dell’oggetto amato, sia che esso scompaia o passi nella sfera Amicizia, io non lo vedo neanche svanire: l’amore che è finito si allontana verso un altro mondo come un’astronave che cessa di mandare segnali: l’essere amato che prima segnalava chiassosamente la sua presenza, diventa tutt’a un tratto muto (l'altro non scompare mai come e quando ci si aspetta).”

    ha scritto il 

  • 2

    In tutta onestà, l'ho trovato abbastanza noioso in quanto incentrato eccessivamente sulle vicende e il sentimento del giovane Werther. Aldilà di questo, però, ho trovato proprio gli stessi interventi ...continua

    In tutta onestà, l'ho trovato abbastanza noioso in quanto incentrato eccessivamente sulle vicende e il sentimento del giovane Werther. Aldilà di questo, però, ho trovato proprio gli stessi interventi e riflessioni piuttosto antipatiche e per quanto mi riguarda poco veritiere e condivise. Motivo per cui ne ho "apprezzato" solo il fatto di avermi portata a rafforzare le mie idee e dunque di aver potuto muovere delle critiche e riflessioni su quanto scritto dall'autore.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro molto particolare fonde la forma e lo stile di un saggio linguistico con la sostanza di una libro psicologico. Analizza prendendo esempi letterari (Werther in primis, ma anche zen.. )Le fonti ...continua

    Un libro molto particolare fonde la forma e lo stile di un saggio linguistico con la sostanza di una libro psicologico. Analizza prendendo esempi letterari (Werther in primis, ma anche zen.. )Le fonti sono molto varie. Quello che ne esce è una riflessione lucida e originale sull'amore e tutti i turbamenti che causa. Non ha un verso in cui può essere letto e anche questo per me è un grande pregio, le parole sono in ordine alfabetico. Cho trovato molti spunti di riflessione.

    ha scritto il 

  • 0

    NOTA: Non inseriamo una votazione perchè il libro è stato letto solo da 2 persone del gruppo. Il resto di noi lo ha abbandonato.

    oland Barthes ha il coraggio di parlare dell’innamoramento, un tema su ...continua

    NOTA: Non inseriamo una votazione perchè il libro è stato letto solo da 2 persone del gruppo. Il resto di noi lo ha abbandonato.

    oland Barthes ha il coraggio di parlare dell’innamoramento, un tema su cui tutti credono di poter scrivere. Il suo libro, dal titolo davvero accattivante, è un elenco di frammenti ordinati alfabeticamente che hanno come tema i principali aspetti legati al rapporto amoroso.

    Continua qui:

    https://leggendoabari.wordpress.com/2016/01/15/frammenti-di-un-discorso-amoroso-sopravvalutato-o-sorprendente/

    ha scritto il 

  • 5

    La descrizione è quella di un innamorato che invece di non vedere ciò che gli capita attorno a lui, trae dall'esperienza l'essenza dell'amore. Si, è vero il testo parla soprattutto d'amore, ma è pura ...continua

    La descrizione è quella di un innamorato che invece di non vedere ciò che gli capita attorno a lui, trae dall'esperienza l'essenza dell'amore. Si, è vero il testo parla soprattutto d'amore, ma è pura filosofia, quella che scaturisce dall'A. è una dissertazione, o meglio figure che altro non sono che i frammenti di un discorso dell’innamorato, quel che dice l’innamorato, non un libro sull’amore. Barthes inserisce tra le righe, mescolandolo sapientemente, psicanalisi e il Werther di Goethe, si troveranno i discorsi del Simposio di Platone come Nietzsche e il misticismo, ed altro ancora, ma il suo è un discorso incompiuto perché l'argomento di cui parla non è statico ma dinamico.

    ha scritto il 

Ordina per