Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Frank Zappa

La vita e la musica di un uomo «Absolutely Free»

By Barry Miles

(71)

| Others | 9788874967148

Like Frank Zappa ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Avvalendosi - oltre che dei ricordi più personali e privati - di materialid'archivio, di interviste ai coprotagonisti e di frequenti citazioni dellostesso Zappa, Miles ricostruisce tutte le tappe della vita del musicista, daiprimi passi sul pa Continue

Avvalendosi - oltre che dei ricordi più personali e privati - di materialid'archivio, di interviste ai coprotagonisti e di frequenti citazioni dellostesso Zappa, Miles ricostruisce tutte le tappe della vita del musicista, daiprimi passi sul palcoscenico al potente esordio, nel 1966, con i "Mothers ofInvention", allo sviluppo artistico della sua carriera che non si piegò maialla logica commerciale e che è tuttora un punto di riferimento per le nuovefrontiere del pop. Il libro indaga su una complessa e controversa personalitàpresentandone i lati luminosi e quelli oscuri, e tratteggia anche un affrescodella California negli anni dell'ascesa, dell'apoteosi e del declino del beat.

14 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    musica da camera

    - senza deviazione dalla norma, il progresso non è possibile.
    pensare a frank zappa ed alla sua musica oggi è possibile perché le sue erano composizioni scritte domani il suo modo di arrangiare musica finiva nel brano inciso, ma gli ascolti dei conce ...(continue)

    - senza deviazione dalla norma, il progresso non è possibile.
    pensare a frank zappa ed alla sua musica oggi è possibile perché le sue erano composizioni scritte domani il suo modo di arrangiare musica finiva nel brano inciso, ma gli ascolti dei concerti erano la prova di un genio che aveva solitamente solo dei punti di partenza.
    nel suo sguardo (di profondissima qiuete) si agitano tutte le forme musicali del suo tempo senza soluzione di continuità, una nuova forma di libertà che rende ridicola quella da slogan che ha caratterizzato il suo tempo.
    - la mente umana è come un paracadute: funziona solo quando è aperta.
    una forza centrifuga di pura creatività si sprigiona dagli ascolti, una shakerata di puro alcol che idrata l’ascolto e diventa viaggio, un reportage sul pensiero indipendente e libero.
    artefice, come borges, di ossimori musicali ed intellettuali che facevano impazzire di meraviglia pierre boulez, sorgente di sottofondi dove la beffa ed la magia dei suoni scorrono come fiume creativo.
    - se passi una vita noiosa e miserabile perché hai ascoltato tua madre, tuo padre, tua sorella, il tuo prete o qualche tizio in tv che ti diceva come farti gli affari tuoi, allora te lo meriti.
    la musica sarda, il progressive, il folk inglese e tanto tanto altro scorrono nelle venature dei suoi brani, e la sua chitarra una bizzara commistione di stili da quelli esotici fino ad arrivare all’opera. le sue citazioni da stravinsky, varése sono una detonazione nella musica contemporanea.
    - ogni stecca ripetuta due volte è l'inizio di un arrangiamento.
    la nostra vita è fatta di contrasti e zappa ne è il profeta, alla maniera di coltrane, un santo a cui gli angeli invidiano la leggerezza.
    - il corpo umano è, nei fatti, una fabbrica chimica. il mio comportamento e il mio modo di pensare sono il risultato dei prodotti chimici che entrano nel mio corpo. tra questi ci sono caffè, fumo di sigaretta e burro di noccioline. ora, se pensate che io sia strano, e volete essere strani anche voi, allora bevete caffè, fumate sigarette e mangiate burro di noccioline.
    hungry man, prima di troppi oggi sazi musicattoli che si fanno crescere i capelli.
    - la droga non è cattiva. la droga è un composto chimico. il problema è quando quelli che prendono droga la considerano una licenza per comportarsi come teste di cazzo.

    viva zappa, viva la libertà

    Is this helpful?

    giovanni milone said on Dec 19, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sarebbe pure un buon libro, rispetto alla media delle biografie musicali, ma l'edizione italiana ha diversi fastidiosi refusi, qualche errore (la "Charta 77" diventa "Charter - sic! - 77", forse per la suggestione dei continui viaggi di Zappa) e qual ...(continue)

    Sarebbe pure un buon libro, rispetto alla media delle biografie musicali, ma l'edizione italiana ha diversi fastidiosi refusi, qualche errore (la "Charta 77" diventa "Charter - sic! - 77", forse per la suggestione dei continui viaggi di Zappa) e qualche notizia assolutamente infondata (per dirne una, si riferisce che i disordini del concerto di Palermo del 1982 provocarono 3 morti, cosa non vera.

    Is this helpful?

    Kiko said on Nov 5, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un pò faticosa da leggere. Una sequenza infinita di nomi, la traduzione non proprio eccellente (a causa forse del testo originale scritto maluccio?), ma soprattutto la sensazione che l'autore ci tenga proprio tanto a mettere in cattiva luce il genial ...(continue)

    Un pò faticosa da leggere. Una sequenza infinita di nomi, la traduzione non proprio eccellente (a causa forse del testo originale scritto maluccio?), ma soprattutto la sensazione che l'autore ci tenga proprio tanto a mettere in cattiva luce il geniale Frank Zappa, mostrando ogni volta le sue 'pessime' azioni. Molto spesso i suoi giudizi sono così forzatamente contrari da farti pensare che sia stato costretto a scrivere su Zappa, come per onorare un contratto. Forse sarebbe stato meglio leggere l'autobiografia, ma non si trova, è fuori catalogo e chissà quando mai la ristamperanno. Comunque, al di là di tutto, Zappa è stato un precursore, grande sperimentatore, si è sempre esposto coraggiosamente, anche andando incontro alle critiche più feroci. La sua battaglia contro la mediocrità e il perbenismo cercava a tutti i costi di 'risvegliare' le persone, gli zombie da centro commerciale, i puritani repressi, i piccolo-borghesi annoiati. E la sua meravigliosa ricerca di armonia e bellezza nella musica è per fortuna un'eredità che non scomparirà mai.

    Is this helpful?

    Ziggy said on Nov 21, 2011 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    interessante ma poco scorrevole, penso per via della traduzione.
    Non vedo come definire'zio frank', se non 'geniale amabile cazzone'

    mi sono accorto che mi mancava civilization phase iii !

    Is this helpful?

    Inox said on Sep 26, 2011 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    Se ho un pò di peletti di pizzetto sotto il labbro beh è un tributo a lui e poi al bop

    Is this helpful?

    Simurgh said on Oct 10, 2010 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (71)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 588 Pages
  • ISBN-10: 8874967144
  • ISBN-13: 9788874967148
  • Publisher: Kowalski
  • Publish date: 2006-01-01
Improve_data of this book