Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Frate Zitto

Di

Editore: Feltrinelli

3.4
(73)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 14 | Formato: eBook

Isbn-10: 8858850025 | Isbn-13: 9788858850022 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Religion & Spirituality

Ti piace Frate Zitto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    "Non si può parlare di Dio, perché noi siamo le parole. Non cancellarle in nome di una parola sola. Infiniti sono gli dei e il loro sciame, infinita la bellezza che vola e morde."

    ha scritto il 

  • 4

    Questo racconto, tratto da "la grammatica di Dio", è un'autentica perla di emozioni, parte lentamente ma col trascorrere delle pagine (troppo poche, a dire il vero), diventa sempre più coinvolgente, fino all'epilogo, veramente emozionante. Ambientato in un convento, è la storia di frate Zito, che ...continua

    Questo racconto, tratto da "la grammatica di Dio", è un'autentica perla di emozioni, parte lentamente ma col trascorrere delle pagine (troppo poche, a dire il vero), diventa sempre più coinvolgente, fino all'epilogo, veramente emozionante. Ambientato in un convento, è la storia di frate Zito, che improvvisamente decide di non parlare più e viene soprannominato "Zitto". Da allora la sua vita cambia sia nei rapporti interpersonali che nelle mansioni che gli vengono assegnate. Proprio durante l'espletamento dei suoi doveri fa un incontro che lo stravolge profondamente. Di questo racconto se ne può parlare per molto più tempo di quello che ci vuole per leggerlo, cosa che consiglio a tutti.

    http://www.scaffalivirtuali.altervista.org/php5/index.php?bookid=335

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    "Ciò che avevo aspettato da sempre. Il punto del vento, delle api, degli steli.
    Supra nos silentium sidereum.
    Ora le stelle erano cadute. Lei era tutto ciò a cui il mio silenzio era dedicato. Le parole, la grammatica, il libro, le nuvole dell'attesa, il tuono del desiderio. E pians
    ...continua

    "Ciò che avevo aspettato da sempre. Il punto del vento, delle api, degli steli.
    Supra nos silentium sidereum.
    Ora le stelle erano cadute. Lei era tutto ciò a cui il mio silenzio era dedicato. Le parole, la grammatica, il libro, le nuvole dell'attesa, il tuono del desiderio. E piansi, davanti alla bellezza, e a tutti gli dèi che mi erano venuti a trovare, al loro sciame festoso, di cui lei era regina, l'imperfetta, addolorata regina"

    ha scritto il 

  • 4

    Quelli della Apple...

    Pur centrando poco il titolo sopra scritto e amando i prodotti mela. Questa volta mi hanno stupito, estrapolare da un bel libro soltanto una parte, secondo me è come offrire soltanto la ciliegina sulla torta senza la fetta...
    Se proprio non sapete come spendere 0,99 centesimi...
    Per i ...continua

    Pur centrando poco il titolo sopra scritto e amando i prodotti mela. Questa volta mi hanno stupito, estrapolare da un bel libro soltanto una parte, secondo me è come offrire soltanto la ciliegina sulla torta senza la fetta...
    Se proprio non sapete come spendere 0,99 centesimi...
    Per il resto Stefano Benni, non ha bisogno di presentazioni, chi lo conosce, lo legge punto! :)

    ha scritto il 

  • 1

    Frate Zitto non vuol parlare? Padronissimo di farlo.
    Se Benni avesse evitato di dargli voce in questo scipitissimo raccontino, non avremmo perso niente.
    Se Amazon non avesse voluto rilanciarlo come ebook autonomo, avremmo avuto più fiducia nell'editoria digitale

    ha scritto il