Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Fullmetal Alchemist vol. 2

L'Alchimista d'acciaio

Di

Editore: Panini Comics - Planet Manga

4.5
(457)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Giapponese , Spagnolo , Tedesco , Chi tradizionale , Francese

Isbn-10: A000052618 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Fullmetal Alchemist vol. 2?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Edward e Alphonse arrivano a Central City e si incontrano con il tenente-colonnello Roy Mustang. Il giovane militare decide di assegnarli alle cure di Shou Tucker, un uomo noto come l’Alchimista intreccia-vite, visti i suoi studi nel campo delle chimere. Insieme a lui vive sua figlia, la piccola Nina, che si affeziona ai due fratelli. Ben presto Tucker commetterà un crimine imperdonabile che sconvolgerà i due fratelli Elric, ma non c’è tempo per piangere, perché l’assassino Scar è arrivato in città!
Ordina per
  • 5

    "Ancora una domanda. Dove sono finiti Nina e Alexander!"

    Risolto il caso del sequestro di Hakuro i fratelli Elric si trovano a Central City per fare rapporto sulle loro ricerche e per reperire nuove informazioni;
    ci viene così mostrato il loro superiore, il colonello Mustang e la sua squadra..tutti personaggi che risulano subito incisivi e che ci terr ...continua

    Risolto il caso del sequestro di Hakuro i fratelli Elric si trovano a Central City per fare rapporto sulle loro ricerche e per reperire nuove informazioni; ci viene così mostrato il loro superiore, il colonello Mustang e la sua squadra..tutti personaggi che risulano subito incisivi e che ci terrano compagnia (alcuni sì, e altri purtroppo no :,,,,,( per tutta il resto dell' avventura).

    Mustang riferisce ai ragazzi che in citta c'è un alchimista che studia la trasmutazione organica e che riesce a creare chimere; i due fratelli si recano da quest' ultimo e fanno anche la conoscenza della sua piccola figlia Nina e del suo cane. Ma quanto è alto il prezzo che Shou tucker, questo è il nome dell' alchimista, deve pagare per portare avanti le sue ricerche? Ed e Al lo scopriranno è la verità non sarà altro che crudele e folle.

    Come se non bastasse in città si aggira un uomo non meglio identificato che assassina gli alchimisti, punendoli perchè vanno, come dice lui, contro le leggi del creatore.. e quindi tutti sono in allarme.

    Nel frttempo gli homunculus tramano nell' ombra (non ci viene ancora svelato chi sono però) alle spalle dell' alchimista di acciaio. ------------

    Una cosa che mi ha colpito è stato notare quanto una storia riesca a farsi ancora maggiormente interesante se viene narrato anche delle guerre fra le varie fazioni e del suo passato, di quello che ha lasciato dentro la gente.

    Oltretutto ci sono due scene superbe: una quella dell' incubo di Edward con lui che si risveglia e si stringe dolorante la gamba di automai,l e l 'altra ncora più tagliente è quando deve sfuggire a Scar ma allo stesso tempo non riesce a muoversi perchè l' istinto gli dice che è giunta la sua ora, poi c'è quel rumoroso rintocco di campana che lo scuote all' improvviso: divino!

    ha scritto il 

  • 5

    Con la parata di incredibili coprotagonisti che vengono presentati in questo albo, la Arakawa avrebbe potuto tranquillamente giocare al ribasso e prendere tempo; l'effetto sarebbe stato comunque positivo, vista la grandezza del cast. Invece l'autrice non si risparmia, e chiarisce subito come al d ...continua

    Con la parata di incredibili coprotagonisti che vengono presentati in questo albo, la Arakawa avrebbe potuto tranquillamente giocare al ribasso e prendere tempo; l'effetto sarebbe stato comunque positivo, vista la grandezza del cast. Invece l'autrice non si risparmia, e chiarisce subito come al di là della comicità e della leggerezza proprie di uno shounen in questa serie si parli anche di follia, perdita, dolore e dell'ambizione sfrenata degli scienziati e dei potenti. Quello che sarebbe potuto diventare un gradevole "numero due" diventa così un gran leggere, un albo accorato e convincente che getta già il lettore nella dipendenza dalle avventure di Al&Ed. Good job, Arakawa!

    ha scritto il