Fuochi

Voto medio di 374
| 103 contributi totali di cui 55 recensioni , 48 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nato da una "crisi passionale", Fuochi, disse Marguerite Yourcenar, "è un monologo personale... esteriorizzato, disincarnato." Scritto nel 1935, eccezionale per tecnica e per elevatezza poetica, quest'opera, il cui titolo s'ispira a unverso della Fed ...Continua
Veidt1
Ha scritto il 26/08/18
Probabilmente tutta colpa mia che dei miti greci ignoro quasi tutto (non a caso alla fine la parte che ho piu' apprezzato e' quella della Maddalena), ma rispetto ad altri libri della yourcenar l'ho trovato decisamente deludente, quasi a conferma che...Continua
angela
Ha scritto il 02/03/18
L'amore si tinge di assoluto e di totalità, in queste pagine. La Yourcenar sa amare e sceglie di amare solo così, come una folle. Ma le passioni violente sono destinate a fini violente. Bruciano. Fuochi è un grido di dolore, che lacera le corde vocal...Continua
...
Ha scritto il 11/03/17

"Solitudine... Io non credo come credono loro, non vivo come vivono loro, non amo come amano loro... Morrò come loro." (p. 2)

"L'amore è un castigo. Veniamo puniti per non essere riusciti a rimanere soli." (p. 81)

rabbit
Ha scritto il 17/06/16

traduzione maria luisa spaziani

copertina:
fabrizio clerici, _la speranza_ (part.) 1956

topkapi
Ha scritto il 26/03/16
Io ho aspettato quell'uomo prima che avesse un nome, un viso, quando non era ancora per me che una sciagura lontana. Ho cercato nella folla dei vivi quella creatura necessaria alla mia futura delizia: non ho guardato gli uomini se non come si dà un'o...Continua

pulcra
Ha scritto il Sep 25, 2017, 12:59
Solitudine... Io non credo come credono loro, non vivo come vivono loro, non amo come amano loro... Morirò come loro.
Pag. 2
pulcra
Ha scritto il Sep 25, 2017, 12:58
Assente, il tuo volto si dilata tanto da colmare l'universo. Passi allo stato fluido, quello dei fantasmi. Presente, si condensa; e raggiungi la concentrazione dei metalli più pesanti, l'iridio, il mercurio. Mi fa morire, quel peso, cadendomi sul cuo...Continua
Pag. 1
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Nov 15, 2011, 20:09
Non si costruisce una felicità che su fondamenta di disperazione. Penso proprio che ora posso mettermi a costruire.
Pag. 109
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Nov 15, 2011, 20:08
Non mi ucciderò. Ci si scorda così presto dei morti.
Pag. 109
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Nov 15, 2011, 20:07
Fra la morte e noi, talvolta non c'è che lo spessore di una sola creatura. Tolta quella creatura, non ci sarebbe che la morte.
Pag. 95

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi