Fuoco amico

Duetto

Voto medio di 587
| 135 contributi totali di cui 125 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Daniela e Amotz Yaari sono una coppia di sessantenni residenti a Tel Aviv. Lui ha ereditato dal padre uno studio di progettazione di ascensori, lei è insegnante di inglese al liceo. Hanno due figli. A dicembre, in occasione degli otto giorni ... Continua
Ha scritto il 06/04/17
Una lezione di ebraismo non ortodosso
Un romanzo interessante, che partendo da una visione minimalista e quotidiana riesce ad affrontare temi molto importanti e di interesse generale.Ho trovato molto interessante, al di là della capacità di narrazione di Yehoshua, le riflessioni quasi ...Continua
Ha scritto il 12/03/17
Ah, che nostalgia quelle selve di scaldabagni sui tetti di Israele...
Questo libro è un classico esempio di come un vero scrittore, da un tema minuscolo, da un pugno di personaggi e da una vicenda minimale riesca a tirar fuori una narrazione di centinaia di pagine che riescono a tenerti avvinto senza mai un calo di ...Continua
Ha scritto il 09/01/17
Quattro e mezzo
Nonostante il finale non mi sia piaciuto affatto, non me la sono sentita di dare un voto più basso a un romanzo che mi ha decisamente incantato con le sue descrizioni così precise, profonde e toccanti, quasi ipnotiche, facendomi anche conoscere un ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 24/11/16
Un libro capace di raccontare l'ordinario in maniera straordinaria, mettendo in risalto la successione di eventi che si vivono nel quotidiano.Daniela decide di andare in Africa a trovare suo cognato a cui sono morti moglie e figlio. Qui a Morogoro ...Continua
Ha scritto il 29/06/16
Finito faticosamente

Ha scritto il Sep 17, 2014, 11:31
"Che è venuto a fare ancora qui? - mi domandava. - Cosa cerca un uomo, di notte, da chi lo odia? Perchè importuna e spaventa mio padre? Cosa vuole da me? Che mostri pietà per suo figlio?Perchè dovrei mostrare pietà per un soldato che si ...Continua
Pag. 350
Ha scritto il Sep 17, 2014, 11:21
"Perchè vi è così facile vagare da un posto all'altro senza instaurare rapporti di amicizia con altri popoli, anche se vivete in mezzo a loro per centinaia di anni?Perchè avete un Dio speciale, che è solo vostro, e anche se non credete in lui, ...Continua
Pag. 349
Ha scritto il Sep 17, 2014, 11:14
E' così che va in Israele, lampi, tuoni, un gran putiferio, ma subito dopo salta fuori il sole e tutto si placa. Peccato che la natura non si mostri più crudele con noi e ci costringa a combatterla anziché scannarci l'uno con l'altro.
Pag. 286
Ha scritto il Feb 23, 2013, 21:24
"Ma voi, anche se siete bravissimi a introfularvi in mezzo agli altri, siete chiusi in voi stessi, non vi integrate e non lasciate che gli altri si integrino con voi. Quindi cosa ci rimane da fare? Odiarvi, e pregare che arrivi il momento che ve ne ...Continua
Pag. 353
Ha scritto il Feb 23, 2013, 21:22
Solo chi è troppo pigro per pensare attribuisce la colpa al caso.
Pag. 395

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi