Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Fushigi Yugi

Serie di 36 volumi

Di

Editore: Panini Comics (Planet Manga)

3.7
(104)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: A000042626 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Fushigi Yugi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Serie di 36 numeri, Formato 11,2x17,5 centimetri, brossurati, b/n, 112 pagine

Splendido shojo-fantasy di Yû Watase che con questa lunga opera, lancia anche in Italia la prolifica autrice di Pajama de Ojama e Ayashi No Ceres. Leggerete l’eccitante, passionale storia di Miaka Yuki, una normale liceale che viene trasportata nella versione fittizia dell’antica Cina creata dal libro L’universo dei quattro dèi. Qui diventa la sacerdotessa del dio Suzaku, e viene investita del compito di trovare i Sette Guerrieri Celestiali suoi protettori. E tra terribili cattivi e luminosi eroi, sapete qual è la sua maggiore preoccupazione? I suoi voti a scuola! Pubblicata originariamente in 18 volumetti di lusso, FUSHIGI YÛGI esce dalla grande fucina di talenti della Shogakukan, la casa editrice di Mitsuru Adachi e Rumiko Takahahi!
Ordina per
  • 2

    Non l'avevo apprezzato particolarmente la prima volta, la seconda ancor meno. Probabilmente perché non riesco a empatizzare con i personaggi, li trovo tutti abbastanza antipatici. Una delle serie di cui non mi è dispiaciuto liberarmi.

    ha scritto il 

  • 3

    Fumetto mediocre, passatempo decente, storia a volte banale ma con spunti originali, disegni pregevoli. Molto adolescenziale, consigliato alle teen sognatrici. Ma il mio preferito resterà sempre CHICHIRI!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Miaka e le stelle di Suzaku vs Yui e le stelle di Seiryu

    Nonostante il massiccio numero di volumi, la protagonista da prendere a schiaffi e delle scene truculente inserite un pò a casaccio questo manga mi aveva appassionata tantissimo!
    La storia mi aveva conquistata subito e i disegni li trovo tutt'ora bellissimi anche se lo stile negli anni è migliora ...continua

    Nonostante il massiccio numero di volumi, la protagonista da prendere a schiaffi e delle scene truculente inserite un pò a casaccio questo manga mi aveva appassionata tantissimo! La storia mi aveva conquistata subito e i disegni li trovo tutt'ora bellissimi anche se lo stile negli anni è migliorato parecchio. I personaggi sono tutti belli e definiti anche se personalmente ste storie d'amore nate nel giro di 5 minuti mi lasciano perplessa. Miaka è una ragazza goffa, sciocca e ingenua. Una protagonista perfetta per una storia del genere. La sua nemesi Yui invece è popolare, bella e anche se appare piuttosto sicura di se è facile da ingannare e manipolare. Tamahome è il classico eroe della storia: bello, solo, fortissimo e romanticone. La sua nemesi, Nakago è un sadico, psicopatico che in realtà ha un vuoto del cuore incolmabile. Gli altri personaggi francamente sono quelli che ho amato di più: Hotohori, il povero introverso vanitoso imperatore (innamorato della protagonista). Nuriko la adoro :D mi fa morire dal ridere ed è uno dei personaggi meglio descritto a mio avviso (il cui lato maschile ama Miaka...pure lui?). Tasuki è il mio preferito in assoluto!Dovrebbero crearne di più di personaggi così (pure lui loves Miaka...e basta!). Mitsukake pur piacendomi svolge un ruolo marginale così come il piccolo Chiriko. Loro 2 insieme a Chichiri rappresentano le eccezioni: LORO NON AMANO MIAKA!EVVIVA! La seconda parte del fumetto mi rifiuto di commentarla.. della serie mancava la scena di sesso tra Miaka e Tamahome quindi creo altri volumi per metterla...vabbè!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    L'ho preso (collezione completa) su e-bay, datosi che i primi cinque volumetti sono completamente esauriti.
    È davvero una storia che merita. Perchè è emozionante, perchè è divertente, perchè non si prende troppo sul serio e perchè riesce sempre a smorzare il dolore con un pizzico di ironia. ...continua

    L'ho preso (collezione completa) su e-bay, datosi che i primi cinque volumetti sono completamente esauriti.
    È davvero una storia che merita. Perchè è emozionante, perchè è divertente, perchè non si prende troppo sul serio e perchè riesce sempre a smorzare il dolore con un pizzico di ironia. Ha una protagonista abbastanza potabile, bei ragazzi in quantità, colpi di scena alcuni un po' scontati ma che fanno il loro dovere ed anche se è uno schema classico (la protagonista catapultata in un altro mondo nel quale le viene destinato un ruolo cruciale e che deve cercare qualcosa) non ti pesa affatto, perchè la storia ha un fascino tutto suo. Ed anche perchè tocca un qualcosa di molto profondo, insito in tutti noi: chi non ha desiderato, almeno una volta nella vita, di poter scappare via, fuggire in un altro mondo per dimenticare i propri guai, le proprie angosce ed il proprio stress? È vero, Miaka dentro il libro ci cade per caso, ma si rende ben presto conto (nel manga è mostrato molto meglio che nell'anime) che lei, dentro quel mondo così strano, è libera: non ci sono lezioni pomeridiane, esami d'ammissione, la mamma che la stressa perchè vuole a tutti i costi che lei riesca ad entrare nel liceo più prestigioso della città. Insomma, all'inizio per lei Konan è un vero e proprio paese dei balocchi, che le è capitato proprio a fagiolo. Ovviamente, è una posizione molto superficiale la sua e lei presto si dovrà rendere conto che non è proprio così.
    Inoltre (cosa che non mi immaginavo affatto) è divertente! È pieno di battute, deformed, situazioni ridicole. Quando mi è arrivato il pacco in ufficio, non ho resistito ed ho iniziato a sfogliare il primo volume. E arrivo al punto in cui Miaka fa la conoscenza di Hotohori: prima lo prende per una ragazza, poi le dicono che è l'imperatore e lei, per sincerarsene, va a tastargli il petto. Constatato che non ha seno se ne esce con la seguente frase: "Ma allora là in basso ha quel coso misterioso di cui io non so ancora nulla!" Voce fuori campo di Tamahome: "Ma cosa ti metti a pensare cretina!"
    Ho riso. Sono scoppiata in una grassa risata, la prima di tutta una serie! Miaka che mangia (o meglio i versi che fa -gobble scarf-) mi fanno morire, così come i deformed di Tamahome e di Hotohori. O Nuriko. Adoro Nuriko, deformed o no. Mi è dispiaciuto tanto quando è morto (direi che i decessi più dolorosi sono stati il suo e quello di Hotohori... per quel che riguarda Mitsukake e Chiriko non me n'è potuto fregà de meno). E mi sono piaciuti tanto i battibecchi continui fra Tamahome e Tasuki ("quello con le zanne lunghe").
    Un altro punto che mi ha dato grossa soddisfazione, è stato nella parte in cui Hotohori, Nuriko e Miaka, in viaggio per trovare le restanti quattro stelle di Suzaku, vengono catturati dai banditi. Insomma, per farla breve, Miaka viene portata dal capo e gli altri due restano in balia della banda di malfattori, che li ha presi per due donne (uno dice addirittura ad Hotohori che è proprio una bella donna, per quanto un po' grossa). L'imperatore lì per lì si incazza, ma Nuriko lo zittisce e gli suggerisce di stare al gioco per stordire i banditi, riuscire a salvare Miaka e fuggire. E lui caccia fuori specchietto e cipria, si ritocca il make up e fa finta di essere una donna, impressionando persino un professionista come Nuriko.
    Diciamo che ci sono anche alcune pecche, tipo i personaggi di Mitsukake e Chiriko che sono poco sviluppati, diciamo pure che l'innamoramento di Nuriko (o meglio della sua parte maschile) per Miaka è un po' buttato lì e ci sta come i cavoli a merenda. E i volumetti dell'edizione italiana sono tanto sottili che fanno piangere... hanno raddoppiato la lunghezza della serie!
    Ma quello che secondo me è il difetto più grande è la continuazione della storia. Una volta che Miaka e Yui se ne sono tornate nel mondo reale, una volta che la nostra ingorda eroina ha trovato la reincarnazione di Tamahome, basta. Invece no. Nei free talk l'autrice lo dice proprio: la casa editrice le ha chiesto di continuare perchè la storia aveva avuto un sacco di successo, così lei ha rimesso in piedi il carrozzone, con forzature di vario genere, natura ed entità ed ha tirato avanti, fino al lieto fine che più lieto non si può.
    Oltretutto, pur essendo happy-end-addicted, non condivido molto nè il finale a mezza serie nè quello -diciamo- al 36° volumetto. Perchè se lo scopo è la maturazione di Miaka, che impara a vivere nel mondo reale (all'inizio lei si rifugia nel libro poi capisce che la vita vera è nel suo mondo e che non è giusto scappare in un mondo di fantasia), non ha nessun senso che Tamahome rimanga con lei. Perchè lui è un personaggio di carta. Per doloroso che fosse, secondo me avrebbe avuto più senso farli separare. Però diciamo che l'autrice ci ha messo una pezza e vabbè. (Voglio dire, ci sarei rimasta malissimo anche io, ma non sono così rimbambita da non accorgermi che avrebbe avuto più senso).
    Però nel complesso, sono soddisfatta.

    ha scritto il 

Ordina per