Futuro in trance

Urania Classici 240

Voto medio di 320
| 34 contributi totali di cui 29 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Tra cinquecento anni gli uomini avranno perso ogni interesse nella vita e cederanno il comando a robot perfetti. È un'umanità in bilico: una strana ragazza, Mary Lou, rifiuta le droghe pur di tenere gli occhi aperti sulla realtà; Spofforth, l'android ...Continua
Johnny
Ha scritto il 02/08/18
Difetti ne ha. Dopo una prima parte a mio avviso avvincente, con idee molto efficaci, nel mezzo la narrazione smarrisce parte dei temi enunciati per diventare un racconto poco coinvolgente ma anche poco efficace sotto l'aspetto della resa. Si coglie,...Continua
Camillina
Ha scritto il 11/07/18
Romanzo che voglio definire con un aggettivo che ho trovato fra le pagine del libro: sublime. Parlare di un romanzo di fantascienza usando termini di dolcezza e sensibilità sembra folle, eppure sfido chiunque a non sentire questo carico di emozioni v...Continua
Paolo Gibellini
Ha scritto il 08/05/18

Non si tratta di fantascienza molto tecnica né di temi molto nuovi, ma per essere scritto negli anni ’80 è abbastanza speculativo da essere interessante.
Lo stile è conciso e scorrevole, lettura piacevole.

Roberten73
Ha scritto il 08/05/18
Nel 2467 creato da Walter Tevis ci saranno gli autobus a pensiero, ma i telefoni saranno scarsi, i computer spesso spenti, la gente non avrà più bisogno di saper leggere e scrivere e robot di varia qualità provvederanno più o meno a tutto, dall'ammin...Continua
Fi_L0
Ha scritto il 04/03/18

Da leggere. Solo il finale ho trovato leggermente non all’altezza dell’intera storia; una considerazione strettamente personale, che non cambia il valore totale di un racconto bellissimo.


Monkeyluis
Ha scritto il Feb 15, 2018, 20:41
Quello che avevo voluto, quello che avevo bramato anche allora, era essere amato. E amare. E quella parola non me l'avevano nemmeno insegnata.
Pag. 312
Fabioscarnati
Ha scritto il Jan 31, 2015, 08:22
"Che cosa intendi, tu, per amore?" Aspettò a lungo prima di rispondermi. Poi disse: "Un senso di agitazione nel petto. Palpitazioni. Il desiderio che tu sia felice. Un’ossessione di te, il piacere di guardarti piegare il mento, di scrutare lo sguardo...Continua
Chiara
Ha scritto il Jan 23, 2011, 14:34
Credo di potermi già definire un adoratore dell'oceano. Leggendo il Nuovo Testamento ad alta voce ai Kalek, ho sviluppato una forte ammirazione per Gesù, un profeta triste e terribilmente penetrante; un uomo che ha capito qualcosa di fondamentale del...Continua
Pag. 223
Chiara
Ha scritto il Jan 23, 2011, 14:29
"Solo il mimo canta al limite del bosco" disse il bus. Era incredibile sentirglielo dire. "Hai trovato queste parole nella mia mente?" "Si. Sono spesso nel tuo pensiero." "Cosa significano?" "Non lo so. Ma ti danno dei sentimenti forti." "Forse trist...Continua
Pag. 226
Chiara
Ha scritto il Jan 17, 2011, 10:19
E, anche se una parte di me protesta per l'intensità di come vivo ora, e lavoro e faccio l'amore, io so che per me non esiste modo migliore di vivere.
Pag. 77

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi