Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Gabriella garofano e cannella

By Jorge Amado

(127)

| Hardcover

Like Gabriella garofano e cannella ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Gabriella dal profumo di garofano e dal colore di cannella, mulatta sinuosa che non cammina ma balla, che non parla ma canta, è arrivata con tanti altri emigranti dall'interno del sertão sul litorale, per non morire di fame. È arrivata a piedi, danza Continue

Gabriella dal profumo di garofano e dal colore di cannella, mulatta sinuosa che non cammina ma balla, che non parla ma canta, è arrivata con tanti altri emigranti dall'interno del sertão sul litorale, per non morire di fame. È arrivata a piedi, danzando sulla terra riarsa fino a Ilhéus per la gioia e la dannazione dell'arabo Nacib. Selvatica e spontanea, incapace di tutto fuorché d'amare e cucinare, la scalza Gabriella assiste senza molto capire agli intrighi della cittadina, ai mutamenti sociali, all'evoluzione della mentalità, alle beghe che scoppiano tra i fazendeiros per la supremazia nel mercato del cacao.

260 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Brasile e cacao 1925

    Pubblicato nel 1958, ambientato nella zona di Salvador de Bahia intorno al 1925, in posti che esistono davvero (Amado era di Itabuna, citata spessissimo nel libro), si tratta di un capolavoro di leggerezza e soavità.
    480 pagine di inno al godersi al ...(continue)

    Pubblicato nel 1958, ambientato nella zona di Salvador de Bahia intorno al 1925, in posti che esistono davvero (Amado era di Itabuna, citata spessissimo nel libro), si tratta di un capolavoro di leggerezza e soavità.
    480 pagine di inno al godersi alla vita, al piacere, alla bellezza. Se vogliamo, anche un manifesto del libero amore, quando quest'ultimo era meno rischioso di adesso (2014) che c'è lo HIV in giro.
    C'è anche tanto sulla politica, su quella società, su come funzionava, ma il tutto si integra perfettamente con la vicenda dei due protagonisti.
    Un ottimo antidepressivo, si legge come l'acqua, fa perdere peso alle cose, consigliatissimo.

    Is this helpful?

    Tommaso Bruni said on Aug 29, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Una reatà da favola o una favola reale

    Ambientato negli anni '30 in Brasile a Ilheus, capitale della regione del cacao ce ne racconta il paesaggio sociale e culturale nel momento di passaggio da paese di frontiera, in cui il diritto è dettato dalle arm, a moderna città borghese e mercan ...(continue)

    Ambientato negli anni '30 in Brasile a Ilheus, capitale della regione del cacao ce ne racconta il paesaggio sociale e culturale nel momento di passaggio da paese di frontiera, in cui il diritto è dettato dalle arm, a moderna città borghese e mercantile, fondata sul benessere economico e la pace sociale.
    Amado descrive la sua città con ironia distaccata, ma lo sguardo sugli esseri umani che la popolano è tenero, quasi nostalgico. Leggendo Gabriella dopo "Il paese del carnevale" è impossibile non invidiare la possibilità dello scrittore di piegare la realtà ai propri desideri. L’ambientazione e i personaggi sono simili nei due libri. Solo che in quello giovanile, come nella realtà, le persone non riescono mai ad andare oltre i propri limiti emotivi e culturali, facendo quindi scelte sbagliate e condannandosi all'infelicità. In Gabriella invece, pur avendo i singoli personaggi gli stessi difetti e limiti, arrivati al momento critico della vita fanno la scelta giusta, regalandosi la felicità.
    Così Amado riesce nell'intento di raccontarci la sua città come è e come avrebbe voluto che fosse.
    Un discorso a parte merita Gabriella, che é il personaggio centrale del libro, libera, sensuale, dolce e bellissima. Il sogno di ogni uomo. Salvo che poi, volendola tutta per se, un uomo ne uccide la vitalità. Ma in fondo questo discorso vale anche per le donne. Ci innamoriamo della libertà, del fascino, della sensualità di un uomo e poi vorremmo imprigionarla pretendendo che si mantenga intatta solo per noi. Amado ci invita a riflettere proprio su questa contraddizione, così umana, ma così devastante per la nostra felicità.

    Is this helpful?

    Cxr said on Aug 14, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    È con molto dispiacere che devo amettere di non aver quasi sopportato questa lettura: l'ho trovata lenta e noiosa nonnostante i personaggi di Nacib e Gabriela mi piacciano. Forse non era il mio momento di leggere e riuscire ad aprezzare questo libro. ...(continue)

    È con molto dispiacere che devo amettere di non aver quasi sopportato questa lettura: l'ho trovata lenta e noiosa nonnostante i personaggi di Nacib e Gabriela mi piacciano. Forse non era il mio momento di leggere e riuscire ad aprezzare questo libro...

    Is this helpful?

    Júlia•*• said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 30 people find this helpful

    Gabriella ha un manto di ricci capelli neri, una pelle ambrata color della cannella, è odorosa di garofano, ama ballare a piedi nudi, indossare gioielli senza valore, cantare con voce di usignolo, ridere agli uomini che la guardano e perdono il senno ...(continue)

    Gabriella ha un manto di ricci capelli neri, una pelle ambrata color della cannella, è odorosa di garofano, ama ballare a piedi nudi, indossare gioielli senza valore, cantare con voce di usignolo, ridere agli uomini che la guardano e perdono il senno per lei; Gabriella ha un corpo sinuoso da donna e uno spirito di bambina, inebria con i profumi delle spezie e delle sue pietanze, è insuperabile in cucina e tra le lenzuola; Gabriella porta una rosa rossa, una rosa caraibica, tra i capelli, ama i gatti randagi e gli usignoli, è una delizia per colui che la ama che mai potrà dimenticarla; Gabriella è in simbiosi con la natura che la circonda, con le piante di cacao che crescono rigogliose nella terra di Ilheus, con l’azzurro dell’Oceano selvaggio e profumato; Gabriella è generosa, gentile e pronta ad aiutare chi ha bisogno, è indifferente alle ricchezze e ai gioielli, ai pettegolezzi delle zitelle della città; Gabriella è sincera, fresca, spontanea, è un’anima libera che non può appartenere a nessuno; Gabriella è come una terra selvaggia e incontaminata; Gabriella è il Brasile.
    “La fissò e, come allucinato, vide terre imbevute di pioggia, terre scavate dall’aratro, solchi con piante di cacao, terre dove nascono alberi e l’erba tenera profuma. Terre di vallate e monti, di gole profonde. Terre dov’egli era piantato. Lei distese le braccia, lo attirò a sé.”
    Ah Brasile, sei nei miei sogni!

    Is this helpful?

    sandra said on Jul 22, 2014 | 14 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Storia di amori, tradimenti e giochi politici in una cittadina brasiliana dove la crescita economica e lo sviluppo sociale portano al lento mutamento di ogni cosa.
    Ogni società avanza verso il futuro pur tenendo sempre un piede nel passato e ad Ilheu ...(continue)

    Storia di amori, tradimenti e giochi politici in una cittadina brasiliana dove la crescita economica e lo sviluppo sociale portano al lento mutamento di ogni cosa.
    Ogni società avanza verso il futuro pur tenendo sempre un piede nel passato e ad Ilheus, anche se tutto sembra essere fermo e radicato, si muove.
    Cambiano gli amori, cambiano i tradimenti e cambiano i governi. E tutto questo accade in maniera inesorabile.
    Ogni personaggio di questo libro è un motivo per sentirsi suo concittadino.
    Mundhinho Falcao è il politico di cui si vorrebbe essere amici.
    Nacib il proprietario del bar che si vorrebbe frequentare.
    Gabriella la donna che ogni uomo vorrebbe possedere.
    Gabriella è la libertà. La libertà di vivere e fare quello che la propria anima desidera.
    Gabriella è il fuoco.
    Gabriella è l'acqua.
    Gabriella è garofano e cannella.

    Is this helpful?

    Ste said on Jul 20, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book