Gabriella garofano e cannella

Voto medio di 700
| 113 contributi totali di cui 95 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Profuma di garofano e ha la pelle color della cannella la bella mulatta che Nacib vede un giorno al mercato degli schiavi. Gabriella cammina a piedi scalzi, come se danzasse, e canta per allontanare la malinconia: è una figlia del folto e variegato ... Continua
Ha scritto il 22/08/17
Ricordo di averlo letto per la prima volta alle superiori, su consiglio di una prof.È stato un incontro intenso ma non privo di disagio: una parte di me captava un vago sentore di impostato, ma me ne sono lasciata travolgere, rileggendolo diverse ..." Continua...
Ha scritto il 30/07/17
Cinque stelle perchè è Amado.Cinque stelle perchè il Brasile è multiculturale, multirazziale, solidale, allegro, vitale, in cui si vive con i cinque sensi che guidano la ragione lo stretto indispensabile. E non è poi indispensabile essere ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 30/07/17
Cinque stelle perchè è Amado.Cinque stelle perchè il Brasile è multiculturale, multirazziale, solidale, allegro, vitale, in cui si vive con i cinque sensi che guidano la ragione lo stretto indispensabile. E non è poi indispensabile essere ..." Continua...
Ha scritto il 25/07/17
4 stelle e non 5 solo perchè "dona Flor e i suoi due mariti" mi è piaciuto un po' di più
Ha scritto il 04/07/17
Ho amato questo romanzo a distanza di quasi 10 anni sento ancora i profumi

Ha scritto il Jul 02, 2012, 20:27
Al suono della sua voce, ella si svegliò spaurita, ma subito sorrise e parve che anche tutta la stanza sorridesse con lei.
Pag. 173
Ha scritto il Jul 02, 2012, 20:25
Questo mondo è fatto così, di allegria, di tristezza.
Pag. 172
Ha scritto il Jul 02, 2012, 20:24
"E' stato bello incontrarti, il viaggio è sembrato più breve."
Pag. 114
Ha scritto il Jul 02, 2012, 20:23
Nel riso di lei c'era un velo di malinconia, che non arrivava ad essere tristezza, come se avesse accettato il destino.
"Tutte le cose buone, tutte le cose cattive hanno sempre una fine"
Pag. 110
Ha scritto il Feb 17, 2010, 11:15
Quella prima notte nella casa senza Gabriella: vuota della sua presenza, dolorante di ricordi. Invece di trovare un sorriso in attesa, l'umiliazione dolorosa, la certezza che non si trattasse di un incubo, che erano realmente accadute quelle cose ... Continua...
Pag. 432

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi