Gargantua e Pantagruele

Voto medio di 512
| 58 contributi totali di cui 46 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Questo libro è un enigma inesplicabile, un mostruoso miscuglio di fine e ingegnosa morale e di bassa corruzione. Dove è brutto va di là dal peggiore: è l'incanto della canaglia; dove è buono, va fino allo squisito e all'eccellente e può essere un ci ...Continua
Andrea
Ha scritto il 16/03/16
Un'enciclopedica risata distesa, con colto sarcasmo e sferzante bonarietà, sull'immenso universo rinascimentale, con la sua fiducia e le sue contraddizioni, i retaggi medievali, incomprensibili ed indispensabili, ed i suoi germogli culturali, pronti...Continua
Antonio Russo De...
Ha scritto il 24/12/15
Pantagruelico

https://correzionedibozze.wordpress.com/2015/12/24/pantagruelico/

Butrio
Ha scritto il 14/12/15

Monumentale opera tra il filosofico e il buffonesco.

AntonioBi
Ha scritto il 02/10/13

Un'opera intramontabile che si rinnova ad ogni lettura. Non mi stanco mai di leggerlo!

Devilkirby
Ha scritto il 09/05/13
(abbandonato)

I primi due libri molto belli, Dal terzo in poi c'è una caduta di ritmo impressionate. Disquisizioni infinite sul nulla che mi hanno portato ad abbandonarlo


Ggv84
Ha scritto il Sep 14, 2011, 17:57
"Qui" disse Epistemone, "potete farvi un'idea del senno di quel papa che per primo l'istituì; se, come confessa questa lurida ciabatta di frate al Canticchio, è proprio il tempo di quaresima che lui ce l'ha sempre dritto e duro come non mai. Per non...Continua
Pag. 1475
Ggv84
Ha scritto il Jul 23, 2011, 17:19
Dopo il festino, Panurgo li condusse a palazzo per presentarli a Pantagruele, e mostrando la sposa, disse: "Questa è garantito che non farà mai una scorreggia". "E perchè?" disse Pantagruele. "Perchè è tagliata come si deve". "Che storia mi racconti?...Continua
Pag. 549
Ggv84
Ha scritto il Jul 23, 2011, 17:13
Panurgo propinò a Pantagruele un accidente di droga composta da lithontripon, nefrocatarticon, cotognata alla cantaride e altre spezie diuretiche.
Pag. 519
Ggv84
Ha scritto il Jun 28, 2011, 15:03
A Montpellier trovò dei buonissimi vini di Mireval e allegra compagnia e pensò di fermarsi là a studiare medicina. Ma poi considerò ch'era un mestiere troppo faticoso e malinconico e che i medici puzzavan di clistere come scorregge di vecchi diavoli.
Pag. 341
Ggv84
Ha scritto il Jun 27, 2011, 20:09
Qui non entrate voi, ipocriti, bigotti, Vecchie bertucce, sguatteri gonfioni, Torcicolli, sciocchi da disgradarne i Goti E gli Ostrogoti, precursori dei macacchi; Accattoni, lebbrosi, mangiamoccoli impantofolati, Straccioni imbacuccati, porcaccioni s...Continua
Pag. 277

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi