Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gargantua e Pantagruele

Di

Editore: Einaudi (ET)

4.2
(477)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 880 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806177486 | Isbn-13: 9788806177485 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Mario Bonfantini

Disponibile anche come: Altri , Cofanetto , Copertina rigida , Rilegato in pelle

Genere: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Gargantua e Pantagruele?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Questo libro è un enigma inesplicabile, un mostruoso miscuglio di fine e ingegnosa morale e di bassa corruzione. Dove è brutto va di là dal peggiore: è l'incanto della canaglia; dove è buono, va fino allo squisito e all'eccellente e può essere un cibo dei più delicati." (La Bruyère)
Ordina per
  • 5

    Non si deve confondere l'etica con la morale

    Pisciare in testa a qualcuno non ha mai ucciso nessuno, a meno che non ti chiami Gargantua.

    Non esistono fiabe non cruente. Tutte le fiabe provengono dalla profondità del sangue e dell'angoscia.

    ha scritto il 

  • 5

    RAFFINATAMENTE TRIVIALE

    Mastodontico capolavoro di ironia. Raffinatamente triviale.
    Le avventure di "papà" Gargantua e successivamente di suo figlio Pantraguele sono tutto quello che la letteratura può offrire a un lettore: un caledoscopio di emozioni diverse!

    Dall'intro:

    LETTORI AMICI, VOI CHE M'ACC ...continua

    Mastodontico capolavoro di ironia. Raffinatamente triviale.
    Le avventure di "papà" Gargantua e successivamente di suo figlio Pantraguele sono tutto quello che la letteratura può offrire a un lettore: un caledoscopio di emozioni diverse!

    Dall'intro:

    LETTORI AMICI, VOI CHE M'ACCOSTATE,
    LIBERATEVI D'OGNI PASSIONE,
    E, LEGGENDO, NON VI SCANDALIZZATE:
    QUI NON SI TROVA MALE NE' INFEZIONE.
    E PUR VVERO CHE POCA PERFEZIONE
    APPRENDERETE, SE NON SIA PER RIDERE:
    ALTRA COSA NON PUO' IL MIO CUORE ESPRIMERE
    VEDENDO IL LUTTO CHE DA VOI PROMANA:
    MEGLIO E' DI RISA CHE DI PIANTI SCRIVERE,
    CHE' RIDER SOPRATTUTTO E' COSA UMANA.

    ha scritto il 

  • 4

    L'elevato numero di pagine non deve spaventare: questa grandissima opera si legge bene ed è abbastanza discorsiva. La maggior parte dei capitoli è scorrevole e diverte come pochi libri sanno fare. Altri capitoli invece sono più impegnativi ma offrono interessanti spunti di riflessione. La mia uni ...continua

    L'elevato numero di pagine non deve spaventare: questa grandissima opera si legge bene ed è abbastanza discorsiva. La maggior parte dei capitoli è scorrevole e diverte come pochi libri sanno fare. Altri capitoli invece sono più impegnativi ma offrono interessanti spunti di riflessione. La mia unica perplessità è relativa agli ultimi capitoli, durante i quali i protagonisti visitano alcune isole che rappresentano diverse classi sociali o civiltà storiche. Sinceramente alcuni di questi capitoli non li ho proprio capiti...

    ha scritto il 

  • 5

    Fruttuosamente "anticlassico", "antirinascimentale", "antisublime". Esteticamente basso e spesso più che scurrile, fa sentire bene che la vita è tutta quanta la vita, e tutta passibile di arte. Dopo la lettura, fatta pure a caso, a salti, è consigliabile la densa lettura di Bachtin (vedi anche qu ...continua

    Fruttuosamente "anticlassico", "antirinascimentale", "antisublime". Esteticamente basso e spesso più che scurrile, fa sentire bene che la vita è tutta quanta la vita, e tutta passibile di arte. Dopo la lettura, fatta pure a caso, a salti, è consigliabile la densa lettura di Bachtin (vedi anche qui) che ci fa su molti conti che tornano.

    ha scritto il 

Ordina per